domenica 24 febbraio 2013

Dalle porte del Vitoschio al monte Cardamagna (E-EE)

Itinerario che inizia dalle porte del Rio Vitoschio fino alla vetta del monte Cardamagna nel comprensorio del monte Nerone

DATA: 12 giugno 2011

PARTENZA: Dalla E45 Cesena-Roma si esce a Città di Castello e si prende la strada provinciale di Apecchio, 3 km prima di arrivare a Piobbico sulla destra c’è il CAI 30 (circa 37 km da Città di Castello), oppure con autostrada A14 si esce a Fano e si segue la superstrada con indicazione per Roma, poi dopo circa 40 km la lasciamo uscendo a destra per Piobbico (circa 60 km dal casello).


Visualizza Dalle porte del Vitoschio al monte Cardamagna in una mappa di dimensioni maggiori

 

  
ITINERARIO:  CAI 30 q.361 (Cartelli CAI e indicazioni del Rio Vitoschio, si inizia per carrozzabile)         Le Porte q.372 ( Le Porte del Vitoschio: il CAI 30 attraversa una stretta spaccatura nella roccia e guada il Rio Vitoschio, la carrozzabile termina e si prosegue per sentierino che in breve inizierà a salire, segni CAI sporadici)        Bivio q.480 (Dritto prosegue un sentierino, il CAI 30 curva a gomito a sinistra, segno sul sasso per terra)         Bivio q.484 (A pochi metri dal precedente, cartelli CAI: a sinistra il CAI 29, noi a destra per CAI 30)          Bivio q.630 (Cartelli CAI: dritto c’è il CAI 32 per Ca’Rossara, noi teniamo il CAI 30 a sinistra in salita dove a breve si apriranno alcuni scorci panoramici)         Bivio q.770 (Cartelli CAI: a sinistra il CAI 35 indica il rifugio Corsini in 1,45 ore, noi teniamo il CAI 30 in leggera discesa)         Fosso Pisciarello q.745 (Poca acqua)        Bivio q.752 (Siamo fuori dal bosco, panorama sulla vallata. Dritto a sinistra un sentierino sale verso la strada del monte Nerone, noi teniamo il CAI 30 dritto in leggera discesa)       Fonte abbeveratoio q.745 (Vecchia fonte abbeveratoio asciutta, il CAI 30 scende a destra un po’ infrascato e raggiunge in breve la vicina strada asfaltata)        Asfaltata q.747 ( Località Colluccio, andiamo a destra)      –     Deviazione q.747 (Prima che l’asfaltata curva a sinistra noi la lasciamo e saliamo dritto a destra per carrozzabile fiancheggiando la casa con numero civico 92. Siamo sul CAI 31/CAI 32, nessun segno ne cartelli)       Deviazione q.766 (Arrivati sul punto alto dello stradello, noi lo lasciamo e appena passata una recinzione iniziamo a salire ripidamente a vista e senza traccia a sinistra al monte della Valle)       Monte della Valle q.876 (Nessun segno identifica la cima, comunque ora si prosegue fedelmente per crinale con direzione nord, esposto e ripido a destra sul versante est dove poco sotto c’è il CAI 31, più dolce a sinistra sul versante ovest)        Cima q.916        Cima q.943 (Ora si scende alla sottostante larga sella erbosa)       Sella q.903 (Secondo le mappe il CAI 31, poco sotto il versante est del crinale attraverso questa sella si porta sul versante ovest aggirando la vetta del Cardamagna, nessun segno. Noi dalla sella proseguiamo per crinale salendo verso la cima del Cardamagna)     –     Monte Cardamagna q.962 (Nessun segno che identifichi la cima erbosa, davanti a noi ora c’è una fitta alberatura, scendiamo a sinistra senza traccia, sud/ovest, poi prima che inizi uno stretto crinalino seguiamo una vecchia recinzione di filo spinato)    –    Q.807 (La recinzione verso la fine si inoltra nel bosco per poi uscirne, ora ci siamo innestati su un sentierino: a destra in breve svanisce, a sinistra oltrepassando la recinzione in pochi minuti c’è una fonte abbeveratoio. Noi lo lasciamo e continuiamo a scendere lungo la recinzione senza traccia)        CAI 31 q.780 (Dovremmo essere sul CAI 31 ma i segni sono totalmente assenti e questo sentierino è paragonabile al precedente che gli sta circa 30 metri più sopra. Andiamo a destra e subito ci si inoltra nel bosco, il percorso potrebbe essere ostruito da qualche vecchio albero ma nel prosieguo diventa più evidente)        Bivio q.545 (Ci innestiamo su un largo sentiero, a sinistra prosegue il CAI 31, noi a destra ora CAI 33, segni CAI assenti)       Carrozzabile q.510 ( Innesto sulla carrozzabile, la prendiamo a destra in salita)       Ca’Rossara q.605 (Grande casa in fase di ristrutturazione, prendiamo il CAI 32 che scende al fosso dell’Eremita, segni CAI e cartelli sono assenti e l’ingresso al sentiero non è evidente. Dalla casa scendiamo nel prato in direzione sud/est dove è possibile che ci sia una pozza d’acqua, da qui il sentiero si inoltra nel bosco dove diventa più evidente)     –     Fosso dell’Eremita q.522 (Il CAI 32 arrivati al fosso dovrebbe guadarlo e proseguire dalla parte opposta fino ad innestarsi sul CAI 30 fatto in mattinata ma ora scompare totalmente sommerso dalla vegetazione, torniamo sui nostri passi)     –     Ca’Rossara q.605          Carrozzabile q.510 (La teniamo sempre in discesa)         Bivio q.393 (A destra c’è una sterrata, noi a sinistra passiamo una sbarra di ferro e teniamo la carrozzabile che sale aggirando il complesso di edifici di Sassorotto in fase di ristrutturazione)        Asfaltata q.389 ( Innesto sulla strada asfaltata, andiamo a destra)       Arrivo q.361.

DISLIVELLO TOTALE:  1150 metri
QUOTA MASSIMA: monte Cardamagna q.962
LUNGHEZZA: 15,7 km
DIFFICOLTA: E-EE


NOTE:







Sentieri



- Tutto il CAI 30 dalla partenza fino a Colluccio (asfaltata q.747) si svolge prevalentemente nel bosco,ideale per i mesi più caldi.

- Il crinale monte della Valla - monte Cardamagna non è segnato ma non presenta problemi di percorribilità,anche la discesa da quest’ultimo sul versante ovest non è difficile,seguire fedelmente la sottostante recinzione.

- Qualche problema nell’innestarci sul CAI 31 dopo la discesa dal Cardamagna,la segnatura è totalmente assente.

- Assente la segnatura del CAI 32 che da Cà Rossara scende al fosso dell’Eremita,inoltre quando arriviamo al corso d’acqua secondo le mappe si deve guadare dalla parte opposta invece il CAI 32 sparisce totalmente.

 - Allo stato attuale quindi è impossibile proseguire con il CAI 32 che dal fosso dell’Eremita si ricollega al CAI 30,la vegetazione è molto fitta.  

 - Carta topografica scala 1:25000 Monte Nerone (Comunità montana del Catria e del Nerone)


Fonti
- Fonte abbeveratoio a q.807 nella discesa dal monte Cardamagna.

TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
CAI 30 q.361
0,00
Cima q.943
2,21
Le Porte
0,07
Sella q.903
2,24
Bivio q.480
0,25
Monte Cardamagna
2,33
Bivio q.484
0,26
Q.807
2,47
Bivio q.630
0,47
CAI 31 q.780
2,49
Bivio q.770
1,05
Bivio q.545
3,18
Fosso Pisciarello
1,09
Carrozzabile q.510
3,23
Bivio q.752
1,37
Ca’Rossara
3,37
Fonte abbeveratoio q.745
1,44
Fosso dell’Eremita
3,58
Asfaltata q.747
1,47
Ca’Rossara
/
Deviazione q.747
1,50
Carrozzabile q.510
/
Deviazione q.766
1,54
Bivio q.393
4,40
Monte della Valle
2,04
Asfaltata q.389
4,43
Cima q.916
2,10
Arrivo q.361
5,06



CAI 30 q.361
CAI 30 q.361
Alle Porte del Vitoschio
Alle Porte del Vitoschio
Alle Porte del Vitoschio
Panorama verso il Cardamagna dal CAI 30

Panorama verso Cà Rossara dal CAI 30
Panorama verso Cà Rossara dal CAI 30
Sul CAI 30
Al fosso del Pisciarello
Sul CAI 30 in prossimità dell’arrivo a Colluccio
Sul CAI 30 in prossimità dell’arrivo a Colluccio

Bivio q.752 (Siamo fuori dal bosco, panorama sulla vallata. Dritto a sinistra un sentierino sale verso la strada del monte Nerone, noi teniamo il CAI 30 dritto in leggera discesa)    
Asfaltata q.747 ( Località Colluccio, andiamo a destra)   
Deviazione q.747 (Prima che l’asfaltata curva a sinistra noi la lasciamo e saliamo dritto a destra per carrozzabile fiancheggiando la casa con numero civico 92. Siamo sul CAI 31, nessun segno ne cartelli)
Salita fuori sentiero al monte della Valla
Panorama dal monte della Valla
Panorama dal monte della Valla

Sul crinale tra monte della Valla e monte Cardamagna
Sul crinale tra monte della Valla e monte Cardamagna
Sul crinale tra monte della Valla e monte Cardamagna
Sul crinale tra monte della Valla e monte Cardamagna
Sul crinale tra monte della Valla e monte Cardamagna
Sul crinale tra monte della Valla e monte Cardamagna

Zoomata sulle antenne del monte Nerone
Discesa dalla Cima q.943 alla Sella q.903
(davanti a noi prosegue il crinale per il Cardamagna)
Sulla vetta del Cardamagna
Discesa dal Cardamagna seguendo una vecchia recinzione
Fonte abbeveratoio a circa q.807 nella discesa dal Cardamagna
Sulla carrozzabile che sale a Cà Rossara

Cà Rossara
Cà Rossara
Cà Rossara e dietro il monte Cardamagna
Sul CAI 32 che da Cà Rossara scende al fosso dell’Eremita
Sul CAI 32 che da Cà Rossara scende al fosso dell’Eremita
Sul CAI 32 che da Cà Rossara scende al fosso dell’Eremita

Panorama dal CAI 32 che da Cà Rossara scende al fosso dell’Eremita
Panorama dal CAI 32 che da Cà Rossara scende al fosso dell’Eremita
Fosso dell’Eremita
Fosso dell’Eremita
Il vecchio edificio di Sassorotto

Nessun commento:

Posta un commento