sabato 9 marzo 2013

Monte Cimone (da Sestola) EE

DATA:10 luglio 2011

PARTENZA: Da Sestola  (nota località sciistica dell’alto Appennino Modenese) e precisamente dalla piccola rotonda in centro al paese seguiamo la SP324 per Montecreto e appena cento metri dopo sulla sinistra inizia il CAI 451. 



Visualizza Monte Cimone (da Sestola) in una mappa di dimensioni maggiori
 


ITINERARIO: Sestola q.1014 (Saliamo con il largo CAI 451 in comune con i sentieri 2 e 4 segnati in azzurro)     –    Bivio q.1055 (Teniamo il CAI 451 o sentiero 2 in salita)   –   Bivio q.1135 (A sinistra un cartello indica Ca’d’Albino, noi a destra per CAI 451 o sentiero 2)    –   Monte Rasola ( Bivio q.1200 con cartelli: a destra scende il sentiero 3, noi dritto per CAI 451 o sentiero 2)   –    Incrocio q.1280 (Passiamo una piccola staccionata dentro il bosco e c’è un ripido sentiero ad uso MTB che da sinistra prosegue in discesa, noi dritto in falsopiano per CAI 451 o sentiero 2)   –    Passo Serre q.1489 (Innesto sulla strada asfaltata che sale da Sestola e porta agli impianti sciistici di passo del Lupo/Lago della Ninfa. Prendiamo la stradina asfaltata in discesa con indicazioni dell’agriturismo “Cervarola”)   –   Cervarola q.1448 (Termine dell’asfaltata, dietro l’edificio principale c’è il CAI 449 o sentiero 6 che passa accanto ad un laghetto artificiale, poi appena si entra nel bosco un cartello indica dritto un sentiero per il giardino orto botanico “Esperia”, noi invece andiamo a sinistra)   -   Bivio q.1463 (Dopo avere oltrepassato il laghetto artificiale sotto l’agriturismo Cervarola, arriviamo in breve al bivio, dritto il sentiero conduce al passo del Lupo e il Giardino Esperia, stiamo sul CAI 449 a sinistra che guada un fossetto d’acqua e risale nel bosco su largo sentiero)    –   Asfaltata q.1535 (Innesto sull’asfaltata: a sinistra la strada porta in breve al Lago della Ninfa, andiamo a destra e dopo pochi metri la lasciamo per proseguire con il CAI 449 dalla parte opposta su sentiero)   –   Rifugio della Ninfa q.1541 (Gli passiamo accanto, a sinistra scende il largo sentiero 13 verso l’omonimo lago, noi in salita per CAI 449 o sentiero 11)   –   Bivio q.1570 (Cartelli: dritto nel bosco prosegue il largo sentiero, noi a destra in ripida salita per sentierino CAI 449 o sentiero11)    -   Bivio q.1650 (Crinalino alberato. A destra il sentiero dei Portatori arriva in pochi minuti a Serra Rasa, noi a sinistra che è CAI 449 o Sentiero 11)    –   Seggiovia q.1656 (Proviene dal Lago della Ninfa. Si prosegue con il CAI 449 o sentiero 11 su sterrata in piano)   –   Deviazione q.1663 (Lasciamo la sterrata CAI 449 o sentiero 11, un cartello indica a sinistra un sentierino per esperti con segni CAI. Inizialmente sale in mezzo all’erba alta, poi prosegue tra facili roccette fino alla sommità)    –   Cresta di Gallo   -   Salto della Capra q.1824 (Fine della risalita tra roccette, bivio e cartelli: tralasciamo il sentiero 11 che si sviluppa a mezzacosta e si continua per verde crinalino)   –   Asfaltata q.1823 (Il verde crinalino termina oltrepassati dei monoliti di roccia, scendiamo di pochi metri alla stradina asfaltata chiusa al traffico e la prendiamo a destra in direzione di Pian Cavallaro)    –    Deviazione q.1835 (Appena prima di arrivare agli impianti di Pian Cavallaro lasciamo la stradina asfaltata e prendiamo a sinistra una traccia nell’erba, paletti con segni azzurri, che passa dietro gli stessi)   –   Pian Cavallaro (Alla nostra destra gli impianti di risalita e il grande ripetitore, a sinistra un edificio adibito a rimessa. Oltrepassiamo la sbarra e proseguiamo fino ad una vecchia teleferica dove c’è il bivio: a destra, ovest, c’è il CAI 449 o sentiero 11, noi a sinistra in salita per largo sentiero sassoso)   –   Deviazione q.1960 ( Lasciamo il largo sentiero sassoso poco prima di arrivare agli impianti del Cimoncino e saliamo a destra per traccia in ripida salita, alcuni piccoli paletti indicano il sentiero 13 con segni azzurri)   –   Monte Cimone q.2165 (La vetta è sormontata dal grande osservatorio meteorologico. Ora scendiamo con il CAI 449 o sentiero 11 che inizia tra la piccola cappella e la statua metallica con direzione nord/ovest)   –   Bivio q.2013 (Dritto per sentiero tra le rocce inizia il CAI 485, noi teniamo il CAI 449 o sentiero11 che curva a gomito puntando verso Pian Cavallaro in leggera discesa. Nessun cartello)   –   Pian Cavallaro (Siamo tornati alla sbarra di Pian Cavallaro, ora teniamo lo stradello asfaltato a fianco degli impianti e del grande ripetitore)    –   Deviazione q.1860 (Lasciamo lo stradello asfaltato di Pian Cavallaro che aggira gli impianti per riportarsi verso il Salto della Capra e scendiamo a sinistra con carrozzabile chiusa al transito)   –   Deviazione q.1840 (Nessun cartello, attenzione ai segni CAI. Appena passato il secondo tornante della carrozzabile la lasciamo e scendiamo a destra lungo una depressione della prateria che si restringe a canalone, siamo sul CAI 477, al termine del quale bisogna scendere ripidamente tra roccette alla sottostante seggiovia)    –   Valcava q.1720 (Stazione di arrivo della seggiovia che parte da Le Polle, scendiamo a destra con la pista da sci)   –   Bivio q.1661 (Sul bivio un grande edificio abbandonato, andiamo a sinistra per la pista da sci che passa sotto la seggiovia di Valcava)   –   Deviazione q.1615 ( La sterrata inizia a salire, noi scendiamo a destra per larga pista da sci, direzione sud/ovest. A più riprese sarà interrotta dalla sterrata di servizio agli impianti ma noi ci manteniamo sempre sulla verde pista)   –   Le Polle q.1303 (Dagli impianti di risalita scendiamo dietro il bar-ristorante alla strada asfaltata e la prendiamo a destra passando davanti all’ingresso del campeggio,da qui si prosegue con carrozzabile)    –   Bivio q.1322 (Bivio della carrozzabile, noi andiamo dritto)   –   Deviazione q.1342 (Cartelli: dritto prosegue la carrozzabile, noi saliamo a sinistra per sterrata CAI 475 o sentiero 3 con indicazioni per il giardino orto botanico Esperia)   –   Bivio q.1350 (A sinistra un largo sentiero in leggera discesa entra nel bosco, noi dritto in salita con la nostra sterrata CAI 475 che anch’essa in breve si inoltra tra gli alberi)   –    Seggiovia q.1457 ( Il CAI 475 guada il Fosso del Lamaccione poi passa dietro il piccolo impianto di risalita e sale con la pista da sci parallela alla seggiovia per pochi minuti, poi in corrispondenza di una pista da sci che scende a sinistra le lasciamo e proseguiamo in falsopiano con sentiero che si inoltra nel bosco)   –    Pista da sci q.1460 (Il CAI 475 attraversa una pista da sci, poi in breve ne attraversa una seconda mantenendosi sempre in falsopiano fino ad iniziare a costeggiare la recinzione del giardino orto botanico Esperia)   –   Giardino orto botanico Esperia q.1500 (Ora saliamo con la stradina asfaltata)    –   Asfaltata q.1530 (Siamo sulla strada Sestola-passo del Lupo, andiamo a sinistra costeggiando il parcheggio al termine del quale ci sono i sentieri CAI 461 e CAI 459 che tralasciamo)   –   Passo Serre q.1489 (Poche decine di metri prima di arrivare alla stradina che scende all’agriturismo “Cervarola” alla nostra sinistra ci sono il CAI 457 che sale e il CAI 453 che scende. Lasciamo l’asfaltata e prendiamo il CAI 453)    –   Bivio q.1480 (Cartello indica a destra il sentiero 2 e una variante che si collega al CAI 451, noi a sinistra in salita teniamo il CAI 453 o sentiero 1 che oltrepassa delle recinzioni)   –   Prato Santino q.1204 ( Della casa rimangono solo pochi sassi in mezzo al bosco)    –   Bivio q.1155 (A destra un cartello indica il sentiero per MTB “Scaffa del Gatto”, noi per CAI 453 o sentiero 1 a sinistra)    –    Incrocio q.1055 ( Dopo avere guadato il Fosso del Pomarello: a destra largo sentiero in salita, dritto a sinistra c’è il CAI 455 in discesa, noi dritto a destra in salita teniamo il CAI 453. In breve si arriva ad un cartello di divieto di accesso all’interno del bosco e si prosegue con sentiero in falsopiano in vista di alcune case)   –    Asfaltata q.1060 ( Poco sopra rimangono alcune case, noi la attraversiamo e proseguiamo con il CAI 453 in falsopiano nel bosco tralasciando in seguito alcuni sentieri “azzurri” alla nostra destra)   –   Asfaltata q.1007 ( Località Ponte Rasola, andiamo a destra)   –   Sestola q.1014.


 DISLIVELLO TOTALE:  1600 m
QUOTA MASSIMA:  Monte Cimone q.2165
LUNGHEZZA:  21 km
DIFFICOLTA: EE
 

NOTE  :






Sentieri



- Alcuni sentieri in cura al comune di Sestola riportano una segnatura bianca-azzurra.

- I sentieri CAI 451 e CAI 453 che partono da Sestola si svolgono nel fitto bosco agevolandone la percorrenza nei mesi più caldi.

- Facili tratti rocciosi nella salita alla Cresta di Gallo e nella discesa con il CAI 477 alla seggiovia di Valcava q.1720.

- Aperte nel periodo estivo la seggiovia del Lago della Ninfa e la funivia che dal passo del Lupo sale a Pian Cavallaro.

 - Carta topografica scala 1:25000 Multigraphic foglio 17-19
 

   

TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Sestola
0,00
Deviazione q.1860
3,22
Bivio q.1055
0,05
Deviazione q.1840
3,26
Bivio q.1135
0,14
Valcava
3,42
Monte Rasola
0,21
Pian Cavallaro
3,20
Incrocio q.1280
0,33
Bivio q.1661
3,46
Passo Serre
1,02
Deviazione q.1615
3,50
Cervarola
1,09
Le Polle
4,10
Bivio q.1463
/
Bivio q.1322
4,18
Asfaltata q.1535
1,24
Deviazione q.1342
4,23
Rifugio della Ninfa
1,28
Bivio q.1350
4,27
Bivio q.1570
1,32
Seggiovia q.1457
4,49
Bivio q.1650
/
Pista da sci q.1460
4,58
Seggiovia q.1656
1,45
Giardino Esperia
5,05
Deviazione q.1663
1,49
Asfaltata q.1530
5,09
Cresta di Gallo
/
Passo Serre
5,21
Salto della Capra
2,10
Bivio q.1480
5,25
Asfaltata q.1823
/
Prato Santino
5,58
Deviazione q.1835
2,16
Bivio q.1155
6,03
Pian Cavallaro
2,22
Incrocio q.1055
6,13
Deviazione q.1960
2,30
Asfaltata q.1060
6,20
Monte Cimone
2,50
Asfaltata q.1007
6,28
Bivio q.2013
3,05
Sestola
6,35



Partenza da Sestola
Sul bivio q.1200 a monte Rasola
Sul bivio q.1200 a monte Rasola
Sul CAI 451
Sul CAI 451 in prossimità del passo Serre
Passo Serre

Monte Cimone visto dal passo Serre
Il Libro Aperto visto dal passo Serre
Il Corno alle Scale visto dal passo Serre

Indicazioni dell’agriturismo Cervarola al passo Serre
Scendiamo con stradina asfaltata all’agriturismo Cervarola
All’agriturismo Cervarola
All’agriturismo Cervarola
All’agriturismo Cervarola
All’agriturismo Cervarola

Rifugio della Ninfa
Sul CAI 449 che sale dal rifugio della Ninfa
Arrivo alla seggiovia q.1656 
Seggiovia q.1656 
Seggiovia q.1656 
La sterrata che prendiamo dopo avere lasciata la seggiovia

Deviazione q.1663
Salita alla Cresta di Gallo
Salita alla Cresta di Gallo
Salita alla Cresta di Gallo
Salita alla Cresta di Gallo
Salita alla Cresta di Gallo


Panorama dalla Cresta di Gallo

Panorama dalla vetta del Cimone

Sul crinale del Salto della Capra
Sul crinale del Salto della Capra
Monoliti rocciosi al Salto della Capra
Monoliti rocciosi al Salto della Capra
Monoliti rocciosi al Salto della Capra
Dai monoliti rocciosi del Salto della Capra verso Pian Cavallaro

La funivia del Cimone
Pian Cavallaro
Pian Cavallaro
Pian Cavallaro
Salita finale al Cimone 
Arrivo al monte Cimone

Cappella e ripetitori al monte Cimone
Statua al monte Cimone
Il crinale verso il Libro Aperto visto dalla vetta del Cimone
Discesa dal Cimone con il CAI 449 o sentiero11
Discesa dal Cimone con il CAI 449 o sentiero11

Discesa dal Cimone con il CAI 449 o sentiero11 

Fiori
Deviazione q.1860
Deviazione q.1840 ( Nessun cartello, attenzione ai segni CAI. Appena passato il secondo tornante della carrozzabile la lasciamo e scendiamo a destra lungo una depressione della prateria che si restringe a canalone, siamo sul CAI 477)
Deviazione q.1840 ( Nessun cartello, attenzione ai segni CAI. Appena passato il secondo tornante della carrozzabile la lasciamo e scendiamo a destra lungo una depressione della prateria che si restringe a canalone, siamo sul CAI 477 )
Deviazione q.1840 ( Nessun cartello, attenzione ai segni CAI. Appena passato il secondo tornante della carrozzabile la lasciamo e scendiamo a destra lungo una depressione della prateria che si restringe a canalone, siamo sul CAI 477 )
Deviazione q.1840 ( Nessun cartello, attenzione ai segni CAI. Appena passato il secondo tornante della carrozzabile la lasciamo e scendiamo a destra lungo una depressione della prateria che si restringe a canalone, siamo sul CAI 477 )

Discesa per roccette del CAI 477 alla sottostante
seggiovia di Valcava
Discesa per roccette del CAI 477 alla sottostante
seggiovia di Valcava
Discesa per roccette del CAI 477 alla sottostante
seggiovia di Valcava
Lasciamo la seggiovia di Valcava
Discesa per piste da sci verso Le Polle
Arrivo a Le Polle

Le Polle
Le Polle
Le Polle
Cappella a Le Polle
Indicazioni
Sul CAI 475 o sentiero 3 verso il giardino orto botanico Esperia

Seggiovia q.1457
Seggiovia q.1457
Giardino Orto botanico Esperia
Giardino Orto botanico Esperia
Asfaltata q.1530 (Siamo sulla strada Sestola-passo del Lupo
Passo Serre q.1489  ( Poche decine di metri prima di arrivare alla stradina che scende all’agriturismo “Cervarola” alla nostra sinistra c’è il CAI 453 che scende)

Nessun commento:

Posta un commento