lunedì 1 luglio 2013

Alpe di Succiso e M. Casarola (da Succiso Nuovo) E

DATA: 15 luglio 2013

PARTENZA: Con l’autostrada A1 usciamo a Reggio-Emilia e seguiamo le buone indicazioni per il passo del Cerreto. Arriviamo a Castelnuovo Ne’ Monti (circa 54 km da Reggio-Emilia), oltrepassiamo il paese e proseguiamo in direzione del passo del Cerreto per circa 8 km, dove svoltiamo a destra prendendo la Sp.15 (indicazioni per il passo Lagastrello) percorrendola per 24 km fino alle indicazioni a sinistra per Succiso. Saliamo con la stradina per 2 km oltrepassando le poche case di Succiso Inferiore, poi al bivio andiamo a destra seguendo le indicazioni per Succiso Nuovo. Arrivati al paesino, numerose vie possono confondere, portiamoci nella parte più alta che è Via Mesca, la partenza avviene poco sopra una grande fonte. (90 km da Reggio-Emilia).


Visualizza Alpe di Succiso e monte Casarola (da Succiso Nuovo) in una mappa di dimensioni maggiori

Stralcio della mappa interattiva dal sito http://www.parcoappennino.it/

ITINERARIO: Succiso Nuovo q.999 (Poco sopra una fonte e di fianco una moderna chiesetta, inizia il CAI 655/CAI 653 per stradina ghiaiosa, cartelli)        Bivio q.1008 (Dopo appena un minuto c’è il bivio: a destra sale il CAI 653 per largo sentiero forestale, noi a sinistra sul CAI 655 su larga mulattiera)        Fosso q.1035 (facile guado)       Bivio q.1062 (Bivio di larghi sentieri sterrati: dritto in piano non è segnato, noi teniamo il CAI 655 a destra in salita nel bosco)        Rifugio Rio Pascolo q.1570 (Rifugio sempre chiuso, aperto solo il locale invernale. Incrocio di sentieri: pochi metri prima di arrivare al rifugio, a destra inizia il CAI 673 o “Sentiero Barbarossa”, noi saliamo dietro il rifugio e appena oltrepassata una fontana asciutta c’è il bivio, in salita c’è il CAI 675 che conduce alla Sella di monte Casarola, noi a sinistra in leggera discesa con il CAI 669)        Bivio q.1440 (Cartelli all’uscita dal bosco, a sinistra inizia il largo CAI 669/A che scende verso la stradina della Scalucchia , noi teniamo il CAI 669 dritto in salita)    –    Rio Passatore q.1419 (Facile guado)        Buca del Moro q.1475 (Incrocio e cartelli: tralasciamo il CAI 667 che scende a sinistra al passo della Scalucchia, il CAI 669 che poco sopra scende a sinistra a Capiola, e teniamo il CAI 667 che inizia a risalire ripidamente il versante nord/est di monte Casarola inizialmente sempre nel bosco)         Monte Casarola q.1979 (A sinistra scende il CAI 651, noi teniamo il CAI 667 per crinalino)         Sella del Casarola q.1945 (Incrocio: a destra scende il CAI 675 fino al rifugio Rio Pascolo, a sinistra scende il CAI 675 verso le Sorgenti del Secchia, noi teniamo il crinale CAI 667)        Alpe di Succiso q.2016 (Sulla vetta una statuetta della Madonna all’interno di un originale “gabbia sferica” in acciaio, cippo e omino di sassi. Si prosegue in discesa dalla parte opposta, sud, per crinale ora CAI 671)        Passo di Pietratagliata q.1750 (Nella parte finale della discesa c’è un corto tratto attrezzato che però possiamo bypassare stando con un esile traccia a sinistra. Incrocio e cartelli: dallo stretto intaglio del passo scendiamo nella vallata a destra con il CAI 673)        I Ghiaccioni q.1375 (Radura erbosa e cartelli all’uscita dal bosco: dritto attraverso la radura c’è il CAI 659 che in seguito inizia a risalire nel bosco, noi scendiamo a destra con il CAI 673 che guada il torrente Liocca)       Bivio q.1370 (Cartelli appena guadato il torrente Liocca: a destra in salita è indicato il Bivacco Ghiaccioni, noi teniamo il CAI 673 parallelo al corso d’acqua)       Bivio q.1360 (Guadato un fossetto, affluente del torrente Liocca, c’è il bivio con cartelli: a destra prosegue in salita il CAI 673 o “Sentiero Barbarossa” per il rifugio Rio Pascolo, noi dritto paralleli al corso d’acqua ora CAI 653/A)         Ponte q.1120 (Ponte di legno sul Rio Pascolo, lo attraversiamo e il CAI 653/A diventa un largo sentiero)    –     Bivio q.1100 (Cartelli e innesto sul CAI 653 per largo sentiero forestale, a sinistra in un’ora si arriva a Succiso Nuovo, noi a destra con indicazioni per Succiso Nuovo in 0,30 minuti)        Bivio q.1050 (A destra a ritroso sale un sentiero non segnato, noi teniamo il largo sentiero forestale CAI 653)        Bivio q.1008 (Chiudiamo l’anello)       Succiso Nuovo q.999. 

 
DISLIVELLO TOTALE: 1300 m
QUOTA MASSIMA: Alpe di Succiso q.2016
LUNGHEZZA: 17 km
  DIFFICOLTA: E
 

NOTE  :


Sentieri



- Sentieri ben segnati e cartelli a ogni bivio.
- Il rifugio Rio Pascolo (aperto solo previa richiesta) ha un locale invernale sempre aperto.
- Con una piccola deviazione di cinque minuti, possiamo raggiungere dai Ghiaccioni l’omonimo bivacco, una casetta in muratura sempre aperta con tavolo e camino.

Fonti
- Fonte alla partenza.

TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Succiso Nuovo
0,00
Alpe di Succiso
3,21
Bivio q.1008
0,01
Passo di Pietratagliata
4,00
Fosso q.1035
0,04
I Ghiaccioni
4,40
Bivio q.1062
0,07
Bivio q.1370
4,43
Rifugio Rio Pascolo
1,05
Bivio q.1360
4,45
Bivio q.1440
1,26
Bivio q.1120
5,20
Rio Passatore
1,35
Bivio q.1100
5,25
Buca del Moro
1,52
Bivio q.1050
5,42
Monte Casarola
2,55
Bivio q.1008
5,47
Sella del Casarola
3,01
Succiso Nuovo
5,48



Succiso Nuovo q.999 (Poco sopra una fonte e di fianco una moderna chiesetta, inizia il CAI 655/CAI 653 per stradina ghiaiosa, cartelli)    
Succiso Nuovo q.999 (Poco sopra una fonte e di fianco una moderna chiesetta, inizia il CAI 655/CAI 653 per stradina ghiaiosa, cartelli) 
Bivio q.1008 (Dopo appena un minuto c’è il bivio: a destra sale il CAI 653 per largo sentiero forestale, noi a sinistra sul CAI 655 su larga mulattiera)   
Sul CAI 655 ora su sentiero sterrato
Sul CAI 655 ora su sentiero sterrato
Sul CAI 655 in prossimità di arrivare al rifugio Rio Pascolo

Rifugio Rio Pascolo 
Rifugio Rio Pascolo (bivacco invernale)
Rifugio Rio Pascolo 
Rifugio Rio Pascolo 
Rifugio Rio Pascolo
Rifugio Rio Pascolo (in lontananza si vede la Sella del Casarola) 

In leggera discesa con il CAI 669
Bivio q.1440 (Cartelli all’uscita dal bosco, a sinistra inizia il largo CAI 669/A che scende verso la stradina della Scalucchia , noi teniamo il CAI 669 dritto in salita)
Il CAI 669 verso la Buca del Moro
Dalla Buca del Moro teniamo il CAI 667 che inizia a risalire ripidamente il versante nord/est di monte Casarola inizialmente sempre nel bosco.
Il CAI 667 che risale ripidamente il versante
 nord/est di monte Casarola. 
Il CAI 667 che risale ripidamente il versante
 nord/est di monte Casarola. 

Il CAI 667 che risale ripidamente il versante
 nord/est di monte Casarola. 
Il CAI 667 che risale ripidamente il versante
 nord/est di monte Casarola. 
Il CAI 667 che risale ripidamente il versante
 nord/est di monte Casarola. 
Il CAI 667 che risale ripidamente il versante
 nord/est di monte Casarola. 
Zoomata verso il monte Casarola 
Il CAI 667 che risale ripidamente il versante
 nord/est di monte Casarola (in lontananza monte Ventasso) 

Il CAI 667 che risale ripidamente il versante nord/est di monte Casarola.
Il CAI 667 che risale ripidamente il versante
 nord/est di monte Casarola. 
Il CAI 667 che risale ripidamente il versante
 nord/est di monte Casarola. 
Il CAI 667 che risale ripidamente il versante
 nord/est di monte Casarola. 
Il CAI 667 che risale ripidamente il versante
 nord/est di monte Casarola. 
In prossimità dell’arrivo in vetta del monte Casarola
In prossimità dell’arrivo in vetta del monte Casarola
In prossimità dell’arrivo in vetta del monte Casarola (panorama sull’Alpe di Succiso)
In prossimità dell’arrivo in vetta del monte Casarola
Monte Casarola


Monte Casarola
Il crinale CAI 667 che dalla Sella del Casarola
sale all’Alpe di Succiso
Il crinale CAI 667 che dalla Sella del Casarola sale all’Alpe di Succiso
Il crinale CAI 667 che dalla Sella del Casarola
sale all’Alpe di Succiso
(dietro di noi il monte Casarola che abbiamo appena lasciato)
Il crinale CAI 667 che dalla Sella del Casarola
sale all’Alpe di Succiso 

Il crinale CAI 667 che dalla Sella del Casarola
sale all’Alpe di Succiso 
In prossimità della vetta dell’Alpe di Succiso
Alpe di Succiso
Alpe di Succiso q.2016 (Sulla vetta una statuetta della Madonna all’interno di un originale “gabbia sferica” in acciaio)
Alpe di Succiso
Alpe di Succiso (la vallata sotto di noi)

Alpe di Succiso (il percorso di crinale appena fatto)
Alpe di Succiso (zoomata sul monte La Nuda dalla parte opposta al passo del Cerreto)
Il crinale CAI 671 che scende dall’Alpe di Succiso
verso il passo di Pietratagliata
Il crinale CAI 671 che scende dall’Alpe di Succiso verso il passo di Pietratagliata

Il crinale CAI 671 che scende dall’Alpe di Succiso verso il passo di Pietratagliata
Il crinale CAI 671 che scende dall’Alpe di Succiso verso il passo di Pietratagliata
Il crinale CAI 671 che scende dall’Alpe di Succiso verso il passo di Pietratagliata
Il crinale CAI 671 che scende dall’Alpe di Succiso verso il passo di Pietratagliata
Il crinale CAI 671 che scende dall’Alpe di Succiso
verso il passo di Pietratagliata
Fiori

Il crinale CAI 671 che scende dall’Alpe di Succiso verso il passo di Pietratagliata
Il crinale CAI 671 che scende dall’Alpe di Succiso verso il passo di Pietratagliata
Il crinale CAI 671 che scende dall’Alpe di Succiso verso il passo di Pietratagliata
Zoomata su Punta Buffanaro
Tratti ferrati precedono l’arrivo al passo di Pietratagliata

Tratti ferrati precedono l’arrivo al passo di Pietratagliata
Tratti ferrati precedono l’arrivo al passo di Pietratagliata
Arriviamo al passo di Pietratagliata
Al passo di Pietratagliata
Passo di Pietratagliata q.1750 (dallo stretto intaglio del passo scendiamo nella vallata a destra con il CAI 673) 
Passo di Pietratagliata q.1750 (dallo stretto intaglio del passo scendiamo nella vallata a destra con il CAI 673) 

La radura de I Ghiaccioni
La radura de I Ghiaccioni
CAI 653/A
Bivio q.1100 (Cartelli e innesto sul CAI 653 per largo sentiero forestale, a sinistra in un’ora si arriva a Succiso Nuovo, noi a destra con indicazioni per Succiso Nuovo in 0,30 minuti)    

1 commento:

  1. grazie!

    mi sono allacciato alle vostre tracce gps dal passo della scalucchia.

    da segnalare:
    i faggeti, tutti, anche a 1400 metri, sono infestati dalla zanzara tigre (aedes albopticus) ,,

    RispondiElimina