giovedì 8 febbraio 2018

Monte Pietralata (da Fermignano) E

Facile escursione nel basso appennino marchigiano  

DATA: 26 dicembre 2017

PARTENZA: Con l’autostrada A 14 si esce dal casello di Fano e si prosegue con la superstrada SS.73Bis “via Flaminia” seguendo le indicazioni per Urbino, arrivando dopo circa 38 km al paese di Fermignano. Ora dobbiamo aggirare l’abitato tenendocelo alla nostra destra percorrendo la “via Metauro” e la zona industriale, l’obiettivo è intraprendere dalla parte opposta la SP.43 per Acqualagna che andremo a lasciare dopo pochi metri per risalire a sinistra l’anonima stradina asfaltata con cartello poco evidente che indica l’agriturismo Ca’ Verde Selle dove parcheggiamo (800 m dalla SP.43).









ITINERARIO: Partenza q.341 (Appena prima di arrivare all’agriturismo, iniziamo risalendo a destra la carrozzabile/sterrata, siamo sul CAI 136 ma segni e indicazioni sono assenti)     Ca’ Nardo q.386 (Rudere recintato alla nostra sinistra, l’oltrepassiamo e la sterrata inizia a scendere)       Quota 357 (Termina la sterrata, il CAI 136 continua dritto in salita su largo sentiero sterrato poco evidente, direzione est, segni assenti)     Capanno q.367 (Fatiscente capano di caccia, l’oltrepassiamo e il CAI 136 risale per traccia poco evidente e non segnata sulle brulle doline, direzione est, ci possono venire in aiuto le impronte dei pneumatici delle MTB)   –    Incrocio q.525 (Al termine della salita la traccia CAI 136 si innesta sulla carrozzabile, a destra procede in piano, andiamo a sinistra e dopo pochi metri siamo sulla curva a U della stessa, dritto a sinistra scende, la teniamo dritto a destra che è anche Via Crucis)   –    Bivio q.554 (Bivio della carrozzabile, in loco c’è la Croce X, a sinistra a ritroso sarà il nostro ritorno, continuiamo dritto con cartello che indica il Chiosco delle Aquile)      Maestà q.532 (Posta sulla curva della carrozzabile)      Fonte q.531   Ca’ Giovagnetto q.520 (Case abbandonate)     Asfaltata q.510 (Innesto sulla stradina asfaltata, la teniamo a sinistra in salita)     Case q.517 (Case vacanza sulla destra e poco sotto la strada)     Chiesa di Pietralata q.545 (Termina la stradina asfaltata presso la chiesa abbandonata e completamente recintata risalente all’XI secolo, appena prima c’è il “Chiosco delle Aquile”, incrocio e cartelli: di fianco la chiesa scende il sentierino CAI 441/A, la strada curva a U e continua come carrozzabile CAI 441, indicazioni per il “Bregno” e il monte Pietralata, andiamo dritto su sterrata/forestale in leggera salita a mezzacosta, indicazioni per il monte Pietralata e il rifugio del Furlo)   –    Bivio q.587 (Dritto a destra inizia una sterrata chiusa da sbarra, teniamo la nostra pista principale)      Bivio q.646 (Ripetitori sulla curva a U della pista carrozzabile, a sinistra risale e dopo pochi metri c’è la casa abbandonata di Cà Tona, noi andiamo dritto per forestale in falsopiano chiusa da sbarra)      Bivio q.635 (A destra scende il sentierino CAI 441/A, segni ma cartelli assenti, stiamo sulla forestale)     Deviazione q.638 (Innesto sul CAI 446 e cartelli: dritto la forestale scende a Spelonca Bassa, noi iniziamo il sentierino trasversale CAI 446/A ex CAI 150 dritto a sinistra che gli rimane poco sopra)      Incrocio q.747 (Al termine della ripida salita usciamo dal bosco dove ci sono i cartelli, il sentiero CAI 446/A ora curva a gomito e continua in piano, a destra in discesa una traccia non segnata dovrebbe essere il CAI 446 per Spelonca Bassa, noi prendiamo il CAI 446 ex CAI 146 a sinistra in salita nella bassa vegetazione)     Monte Pietralata q.888 (Nella parte finale usciamo nel verde promontorio e ci portiamo sul punto più alto, indicazioni assenti, ora voltiamo a sinistra e percorriamo a vista e senza traccia obbligata l’estesa prateria con direzione nord/ovest paralleli ma distanti circa 20 metri dal limite del bosco alla nostra sinistra)      Cima q.868 (Verde e anonimo promontorio quotato 868 m da IGM)      Cima q.855 (Verde e anonimo promontorio quotato 855 m da IGM, continuiamo in discesa a vista mantenendo la direzione nord/ovest)      Carrozzabile q.776 (Ci innestiamo sulla carrozzabile che aggirava il monte Pietralata e i relativi promontori, incrocio: a sinistra sale una sterrata non segnata, a sinistra la carrozzabile è sbarrata da un cancello, a destra si mantiene in piano, noi l’attraversiamo e iniziamo a scendere un tratturo poco evidente ex CAI 136 che oltrepassa due abbeveratoi circolari poco distanti da noi, direzione nord/ovest e segni assenti)      Carrozzabile q.739 (Il tratturo ha tagliato una parte del percorso e ci reinnestiamo nella carrozzabile, l’attraversiamo e continuiamo a tagliare mantenendo la direzione e il tratturo)      Carrozzabile q.713 (Ritorniamo nella carrozzabile/sterrata in prossimità di tre abbeveratoi circolari, ora la teniamo a sinistra)      Bivio q.702 (Bivio della carrozzabile/sterrata, quella principale che stiamo percorrendo continua dritto, noi teniamo quella a destra, segni e cartelli assenti)   –    Bivio q.580 (A destra c’è una forestale chiusa da sbarra, stiamo sulla nostra sterrata che curva a U)      Carrozzabile q.577 (Innesto sulla carrozzabile, la teniamo a sinistra, indicazioni assenti)     Bivio q.567 (Sulla curva a gomito della carrozzabile sono poste delle croci della Via Crucis, a destra inizia un sentiero sterrato non segnato, stiamo sulla carrozzabile)      Bivio q.554 (Bivio della carrozzabile e chiusura dell’anello in prossimità della Croce X, ora scendiamo a destra ripercorrendo tutto il tragitto fatto in mattinata fino all’auto)     Incrocio q.525     Capanno q.367     Quota 357     Ca’ Nardo q.386      Arrivo q.341.


DISLIVELLO TOTALE: 750 m
QUOTA MASSIMA: Monte Pietralata q.888
LUNGHEZZA: 15,3 km
DIFFICOLTA: E


NOTE:

Sentieri


L’unica difficoltà del giro è la segnatura sporadica o assente


Fonti

-Fonte sulla carrozzabile che conduce a Cà Giovagnetto dopo avere oltrepassato la Maestà q.532
- Fontana a Cà Giovagnetto



TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Partenza q.341
0,00
Monte Pietralata
2,16
Ca’ Nardo
0,08
Cima q.868
2,27
Quota 357
0,13
Cima q.855
2,31
Capanno q.367
0,15
Carrozzabile q.776
2,40
Incrocio q.525
0,40
Carrozzabile q.739
2,43
Bivio q.554
0,46
Carrozzabile q.713
2,45
Maestà q.532
1,00
Bivio q.702
2,48
Fonte q.531 
1,01
Bivio q.580
3,02
Ca’ Giovagnetto
1,09
Carrozzabile q.577
3,04
Asfaltata q.510
1,10
Bivio q.567
3,13
Case q.517
1,13
Bivio q.554
3,17
Chiesa di Pietralata
1,15
Incrocio q.525
/
Bivio q.587
1,22
Capanno q.367
/
Bivio q.646
1,31
Quota 357
/
Bivio q.635
1,35
Ca’ Nardo
/
Deviazione q.638
1,39
Partenza q.341
4,00
Incrocio q.747
1,55






Partenza q.341 (Appena prima di arrivare all’agriturismo, iniziamo risalendo a destra la carrozzabile/sterrata, siamo sul CAI 136 ma segni e indicazioni sono assenti)
Ca’ Nardo q.386 (Rudere recintato alla nostra sinistra)
Quota 357 (Termina la sterrata, il CAI 136 continua dritto in salita su largo sentiero sterrato poco evidente, direzione est, segni assenti)
Capanno q.367 (Fatiscente capano di caccia, l’oltrepassiamo e il CAI 136 risale per traccia poco evidente e non segnata sulle brulle doline, direzione est, ci possono venire in aiuto le impronte dei pneumatici delle MTB)
Capanno q.367
Tabella

Il CAI 136 risale per traccia poco evidente e non segnata sulle brulle doline, direzione est
Il CAI 136 risale per traccia poco evidente e non segnata sulle brulle doline, direzione est
Il CAI 136 risale per traccia poco evidente e non segnata sulle brulle doline, direzione est
Incrocio q.525 (Al termine della salita la traccia CAI 136 si innesta sulla carrozzabile, a destra procede in piano, andiamo a sinistra e dopo pochi metri siamo sulla curva a U della stessa, dritto a sinistra scende, la teniamo dritto a destra che è anche Via Crucis)
Via Crucis
Bivio q.554 (Bivio della carrozzabile, in loco c’è la Croce X)  

Bivio q.554 (Bivio della carrozzabile, in loco c’è la Croce X, a sinistra a ritroso sarà il nostro ritorno, continuiamo dritto con cartello che indica il Chiosco delle Aquile)
Zoomata sui ruderi di Cà Ventura
Maestà q.532
Fonte q.531 
Sulla carrozzabile in direzione di Ca ’Giovagnetto
Ca’ Giovagnetto q.520 (Case abbandonate)

Ca’ Giovagnetto q.520 (Case abbandonate)
Ca’ Giovagnetto q.520 (Case abbandonate)
Ca’ Giovagnetto q.520 (Case abbandonate)
Case q.517 (Case vacanza sulla destra e poco sotto la strada)
Chiesa di Pietralata
Chiesa di Pietralata

Bivio q.646 (Ripetitori sulla curva a U della pista carrozzabile, a sinistra risale e dopo pochi metri c’è la casa abbandonata di Cà Tona, noi andiamo dritto per forestale in falsopiano chiusa da sbarra)
La casa abbandonata di Cà Tona a poche decine di metri dal Bivio q.646
Noi andiamo dritto per forestale in falsopiano
Deviazione q.638 (Innesto sul CAI 446 e cartelli: dritto la forestale scende a Spelonca Bassa, noi iniziamo il sentierino trasversale CAI 446/A ex CAI 150 dritto a sinistra che gli rimane poco sopra)
CAI 446/A ex CAI 150
Incrocio q.747 (Al termine della ripida salita usciamo dal bosco dove ci sono i cartelli, il sentiero CAI 446/A ora curva a gomito e continua in piano, a destra in discesa una traccia non segnata dovrebbe essere il CAI 446 per Spelonca Bassa, noi prendiamo il CAI 446 ex CAI 146 a sinistra in salita nella bassa vegetazione)

Il CAI 446 ex CAI 146 che sale al monte Pietralata
Monte Pietralata q.888 (Nella parte finale usciamo nel verde promontorio e ci portiamo sul punto più alto, indicazioni assenti)
Dal monte Pietralata voltiamo a sinistra e percorriamo a vista e senza traccia obbligata l’estesa prateria con direzione nord/ovest paralleli ma distanti circa 20 metri dal limite del bosco alla nostra sinistra
Carrozzabile q.776 (Ci innestiamo sulla carrozzabile che aggirava il monte Pietralata)
Carrozzabile q.776 (L’attraversiamo e iniziamo a scendere un tratturo poco evidente ex CAI 136 che oltrepassa due abbeveratoi circolari poco distanti da noi, direzione nord/ovest e segni assenti)

Iniziamo a scendere un tratturo poco evidente ex CAI 136 che oltrepassa due abbeveratoi circolari poco distanti da noi, direzione nord/ovest e segni assenti
Carrozzabile q.713 (Ritorniamo nella carrozzabile/sterrata in prossimità di tre abbeveratoi circolari, ora la teniamo a sinistra)
Bivio q.580 (A destra c’è una forestale chiusa da sbarra, stiamo sulla nostra sterrata che curva a U)
Ormai prossimi al Bivio q.567









2 commenti:

  1. Ciao Christian.
    Non molto tempo fa ho fatto un'escursione sul Pietralata che in alcuni punti ricalca la tua. Ti devo fare una correzione: la casa abbandonata che incontri dopo la chiesa di Pietralata non è il Conio ma Ca'Tona. Il Conio si trova nella strada sottostante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Clamoroso svista.....grazie per la segnalazione Barba !!

      Elimina