lunedì 5 marzo 2018

Monte Finonchio (da Senter) E/EE

Il monte Finonchio è la montagna di Rovereto per eccellenza, la quota è modesta ma la cima offre un panorama a 360°, il giro ad anello proposto non sarebbe difficile, ma i numerosi bivi e sentierini poco segnati possono creare delle difficoltà.

DATA: 19 gennaio 2018

PARTENZA: Con l’autostrada A22 usciamo al casello di Rovereto sud o nord a nostro piacere, con l’obiettivo di portarci in centro città e intraprendere la SP.2 per Folgaria. Oltrepassata la frazione di Noriglio, individuiamo a sinistra i cartelli per Cisterna e Senter dove quest’ultima è la nostra meta, lasciamo l’auto all’entrata del minuscolo abitato dove termina la stradina asfaltata, parcheggio e piazzola per autobus (circa 14 km dal casello di Rovereto sud).






Stralcio della mappa interattiva Kompass dal sito  http://www.kompass.de/touren-und-regionen/wanderkarte/

ITINERARIO: Senter q.661 (Dal minuscolo parcheggio ci portiamo tra le poche case dove troviamo a sinistra l’unico vicolo con l’azienda agricola Senter che sarà il nostro ritorno, noi proseguiamo dritto lasciandoci l’abitato alle spalle e iniziando a percorrere un sentiero in piano delineato da un alto muretto di sasso, direzione sud/est, indicazioni assenti e sporadici segni bianco/giallo)   –   Bivio q.641 (Nel frattempo, terminato di costeggiare il muretto a secco, il sentiero perde quota arrivando al bivio: a destra a ritroso un sentiero non segnato scende alla SP.2, noi continuiamo dritto in falsopiano con cartello che indica la frazione di Perini)  –    Bivio q.649 (Il sentiero uscendo dalla pineta percorre una cengia panoramica, a sinistra sale una traccia con bolli azzurri che potrebbe passare inosservata, noi continuiamo in falsopiano)       Rudere q.644        Asfaltata q.644 (Appena oltrepassato il rudere ci innestiamo sulla curva a U della stradina asfaltata, a destra scende alla SP.2, noi la teniamo a sinistra in salita)         Perini q.694 (Un paio di garage preannunciano l’arrivo alla borgata di Perini, passiamo tra le case stando poco sopra la piccola cappella, poi riprendiamo a percorrere il sentiero a mezzacosta delineato da un muretto di sasso, direzione est)      Casa q.664 (La precede un antica calchera e una traccia che a sinistra conduce alla palestra di roccia del Farnotar, noi ci portiamo davanti la grande e isolata casa innestandoci sulla carrozzabile di accesso, a destra scende alla SP.2, noi la risaliamo a sinistra)     Valgrande q.687 (Vecchia casa/torre e fine della carrozzabile, continuiamo risalendo la mulattiera di fianco il cancello d’ingresso e rientrando nel bosco)   –   Bivio q.722 (A destra scende un sentierino, continuiamo in salita costeggiando il muretto di sasso sempre all’interno del bosco, indicazioni assenti)     Casotto del Polenta q.807 (Rudere di un casotto di sasso alla nostra destra e bivio: a sinistra inizia il sentiero De Le Pole Potrich indicato da un cartello che conduce all’omonima borgata, continuiamo dritto in leggera salita, segni azzurri)   –    Maestà q.902 (La oltrepassiamo e dopo pochi metri c’è un bivio, a sinistra in direzione di un palo della luce sale un sentiero per la borgata di Potrich, continuiamo dritto)      Incrocio q.960 (Cartelli all’interno della pineta: a destra un sentiero scende al paese di Valduga e alla SP.2, a sinistra conduce al paese di Scottini, noi continuiamo dritto paralleli al muretto di sasso con indicazioni per il paese di Dieneri)      Asfaltata q.993 (Innesto sulla strada asfaltata, l’attraversiamo e risaliamo il sentiero dalla parte opposta, segni e cartelli assenti)     Fonte Grande q.1051 (Il nostro sentiero ora è meno evidente e continua a mezzacosta per il paese di Dieneri, decidiamo di lasciarlo e ci portiamo poco sopra notando la grande fonte infrascata, continuiamo in salita per traccia invasa dai rovi, poi quando questi diventano impenetrabile li aggiriamo virando a destra e risalendo l’aperto pendio in vista della soprastante strada che raggiungiamo a vista senza percorso obbligato)     Asfaltata q.1105 (Al termine della ripida salita raggiungiamo la strada asfaltata SP.2 tra la borgata di case di Scottini e quella di Dieneri, andiamo a destra verso quest’ultima)        Bivio q.1130 (In prossimità del cartello di fine paese Scottini/Dieneri lasciamo la SP.2 e risaliamo la strada asfaltata a sinistra)       Dieneri q.1136 (Attraversate le prime case arriviamo a una piccola cappella con di fronte una fonte-abbeveratoio, pochi metri dopo lasciamo la strada e risaliamo il largo sentiero CAI 107 indicato da cartelli, in breve lasciatoci alle spalle l’abitato raggiungiamo una presa d’acqua dove il nostro proseguo si mantiene alla sua sinistra per inoltrarsi nel bosco)       Incrocio q.1372 (Cartelli assenti: a sinistra c’è un sentiero in piano, dritto a destra sale un altro sentiero, il CAI 107 continua dritto a sinistra in salita, segni CAI)        Incrocio q.1420 (Innesto sulla forestale, cartelli: a sinistra la forestale non è segnata, a destra conduce a Serrada e a Guardia, continuiamo sul CAI 107 che risale ripidamente dalla parte opposta su sentiero)      Dosso Morghen q.1557 (Uscendo dal bosco siamo nelle praterie sommitali, un cartello indica a sinistra la località Padrecim, continuiamo sul CAI 107 con direzione nord/ovest)      Pra’ del Finonchio q.1576 (Attraversando la prateria ci appaiono in lontananza i grandi ripetitori e il rifugio Filzi, quindi ci innestiamo sulla carrozzabile che teniamo a sinistra, a sinistra scende il sentiero CAI 103 che sarà il nostro ritorno, cartelli)       Monte Finonchio q.1603 (La cima è invasa dai ripetitori, pochi metri più sotto c’è il rifugio Filzi, torniamo sui nostri passi)        Pra’ del Finonchio q.1576 (Ora prendiamo il sentiero sterrato CAI 103 a destra, cartello indica la malga Finonchio e il paese di Moietto)     Bivio q.1486 (Cartelli: appena sotto di noi c’è la Baita Brun, quindi lasciamo la sterrata e teniamo il CAI 103 che ora prosegue a sinistra per sentiero che in breve entra nel bosco)      Malga Finonchio q.1344 (Usciamo dal bosco e siamo alla grande malga, passiamo davanti alla stalla e ci innestiamo sulla carrozzabile, andiamo a destra per pochi metri poi la lasciamo perché il CAI 103 scende a sinistra per sentiero che si inoltra nel bosco)     Incrocio q.1296 (Ci innestiamo sulla forestale, teniamo il CAI 103 che continua a scendere per sentiero dalla parte opposta)      Incrocio q.1149 (Ci innestiamo sulla forestale, teniamo il CAI 103 che continua a scendere per sentiero dalla parte opposta)     Incrocio q.1053 (L’incrocio di sentieri nel bosco è quotato 1053 da IGM: a destra e a sinistra non sono segnati, dritto a sinistra in discesa è sentiero F5, noi teniamo il CAI 103 dritto a destra)      Casa q.962 (Arriviamo su una carrozzabile, la teniamo a sinistra in discesa che curva a U in prossimità di una casa vacanze)      Bivio q.940 (Bivio della carrozzabile nel bosco, il CAI 103 scende a destra presso una grande area pic-nic e delle prime e ben visibili case di Moietto, continuiamo dritto in piano)  –    Incrocio q.917 (Costeggiando dall’alto l’area pic-nic arriviamo alle abitazioni e sulla curva a U di una stradina asfaltata, la prendiamo a sinistra che in breve entra nel bosco, indicazioni per Pietra)     Ca’ Bianca q.921 (La casa rimane nella radura poco sotto la stradina asfaltata)     Case q.930 (Iniziano le prime case della borgata di Pietra)     Pietra q.958 (Al termine del nucleo di case di Pietra termina la stradina asfaltata, a sinistra inizia il sentiero F7 “Giro del Finonchio”, noi andiamo dritto per largo sentiero ghiaioso di fianco la recinzione di una casa che subito ci porta a una piccola radura, la attraversiamo tenendocela alla nostra sinistra entrando immediatamente nel bosco, direzione est, indicazioni assenti)      Bivio q.951 (Appena attraversato un piccolo pendio detritico rientriamo nel bosco e il sentierino si biforca, dritto a destra scende, noi stiamo dritto a sinistra in piano)     Rudere q.969 (Un tratto in salita poi di nuovo in piano e arriviamo al rudere che anticipa Gerosa)      Gerosa q.970 (Casa abbandonata e bivio con cartelli: a destra il sentiero scende a Cisterna, noi andiamo dritto oltrepassando le case con il sentiero che rientra nel bosco e inizia a scendere costeggiando un muretto di sasso, ora “Giro dei Pinteri F6”, segni bianco/giallo)      Bivio q.918 (Il sentiero si biforca, a destra scende e curvando a U conduce a Cisterna, cartello indica il “Giro dei Pinteri”, noi andiamo dritto, sud, indicazioni assenti)  –    Bivio q.878 (Al termine della discesa usciamo dal bosco, grande muretto di sasso, andiamo a sinistra)     Pinteri q.886 (Ruderi, li oltrepassiamo continuando in piano su largo sentiero che costeggia il muretto di sasso)      Bivio q.890 (Appena lasciati i ruderi di Pinteri c’è la biforcazione del sentiero, dritto a sinistra continua a seguire il muretto di sasso, noi scendiamo a destra con cartello che indica “Giro dei Pinteri F6”, con andamento a zig-zag arriviamo a una radura in centro la quale notiamo un minuscolo casotto, il nostro sentiero lo aggira da sotto)      Senter q.661 (Il tratto finale si allarga a carrareccia ghiaiosa).


DISLIVELLO TOTALE: 1250 m
QUOTA MASSIMA: Monte Finonchio q.1603
LUNGHEZZA: 17,2 km
DIFFICOLTA: E/EE


NOTE:


Sentieri



- Giro non difficile, l’unico problema è orientarsi nel labirinto di sentierini terrazzati dove la segnatura e le indicazioni sono scarse.
- Il panorama a 360° dalle praterie sommitali del monte Finonchio ripaga della ripida e monotona salita del
CAI 107 dal paese di Dieneri.


Rifugi-Bivacchi
- Rifugio Finonchio - "F.lli Filzi" aperto nel periodo estivo, locale invernale sempre aperto.

Fonti

- Allo stato attuale le fontane di Senter, Perini e Dieneri non funzionano.
- Fonte Grande: vecchia e infrascata fonte con poca acqua.



TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Senter
0,00
Monte Finonchio
3,05
Bivio q.641
0,09
Pra’ del Finonchio
3,10
Bivio q.649
0,15
Bivio q.1486
3,31
Rudere q.644   
0,22
Malga Finonchio
3,48
Asfaltata q.644
0,23
Incrocio q.1296
3,55
Perini
0,30
Incrocio q.1149
4,10
Casa q.664
0,40
Incrocio q.1053
4,18
Valgrande
0,42
Casa q.962
4,28
Bivio q.722
0,46
Bivio q.940
4,30
Casotto del Polenta
/
Incrocio q.917
4,33
Maestà q.902
1,08
Ca’ Bianca
/
Incrocio q.960
1,15
Case q.930
4,39
Asfaltata q.993
1,19
Pietra
4,46
Fonte Grande
1,25
Bivio q.951
4,52
Asfaltata q.1105
1,37
Rudere q.969
4,57
Bivio q.1130
1,42
Gerosa
4,58
Dieneri
1,45
Bivio q.918
5,02
Incrocio q.1372
2,13
Bivio q.878
5,07
Incrocio q.1420
2,29
Pinteri
5,08
Dosso Morghen
2,38
Bivio q.890
5,09
Pra’ del Finonchio
2,54
Senter
5,25




Senter q.661
Senter q.661 (Proseguiamo dritto lasciandoci l’abitato alle spalle e iniziando a percorrere un sentiero in piano delineato da un alto muretto di sasso, direzione sud/est, indicazioni assenti e sporadici segni bianco/giallo)
Sul sentiero in piano delineato da un alto muretto di sasso
Bivio q.641 (Nel frattempo, terminato di costeggiare il muretto a secco, il sentiero perde quota arrivando al bivio: a destra a ritroso un sentiero non segnato scende alla SP.2, noi continuiamo dritto in falsopiano con cartello che indica la frazione di Perini)
Il sentiero uscendo dalla pineta percorre una cengia panoramica

Il sentiero uscendo dalla pineta percorre una cengia panoramica
Rudere q.644   
Asfaltata q.644 (Appena oltrepassato il rudere ci innestiamo sulla curva a U della stradina asfaltata, a destra scende alla SP.2, noi la teniamo a sinistra in salita)
Arrivo a Perini q.694
Perini q.694 (Passiamo tra le case stando poco sopra la piccola cappella)
Riprendiamo a percorrere il sentiero a mezzacosta

Riprendiamo a percorrere il sentiero a mezzacosta (L’abitato di Perini che abbiamo appena lasciato)
La calchera poco sopra la Casa q.664 
Casa q.664
Ci portiamo davanti la grande e isolata Casa q.664 innestandoci sulla carrozzabile di accesso che risaliamo a sinistra
Valgrande q.687 (Vecchia casa/torre e fine della carrozzabile, continuiamo risalendo la mulattiera di fianco il cancello d’ingresso e rientrando nel bosco)
Valgrande q.687 (Vecchia casa/torre e fine della carrozzabile, continuiamo risalendo la mulattiera di fianco il cancello d’ingresso e rientrando nel bosco)

Continuiamo risalendo la mulattiera
Casotto del Polenta q.807
Sul sentiero dopo avere oltrepassato il Casotto del Polenta  
Maestà q.902
Asfaltata q.993 (Innesto sulla strada asfaltata, l’attraversiamo e risaliamo il sentiero dalla parte opposta, segni e cartelli assenti)
Fonte Grande q.1051

Dalla fonte Grande q.1051 continuiamo in salita per traccia invasa dai rovi risalendo l’aperto pendio in vista della soprastante strada che raggiungiamo a vista senza percorso obbligato
Dalla fonte Grande q.1051 continuiamo in salita per traccia invasa dai rovi risalendo l’aperto pendio in vista della soprastante strada che raggiungiamo a vista senza percorso obbligato
Asfaltata q.1105 (Al termine della ripida salita raggiungiamo la strada asfaltata SP.2 tra la borgata di case di Scottini e quella di Dieneri, andiamo a destra verso quest’ultima)
Bivio q.1130 (In prossimità del cartello di fine paese Scottini/Dieneri lasciamo la SP.2 e risaliamo la strada asfaltata a sinistra)
Dieneri q.1136
Dieneri q.1136 (Attraversate le prime case arriviamo a una piccola cappella)

Dieneri q.1136 (Attraversate le prime case arriviamo a una piccola cappella, pochi metri dopo lasciamo la strada e risaliamo il largo sentiero CAI 107 indicato da cartelli)
CAI 107
Incrocio q.1420 (Innesto sulla forestale, cartelli: a sinistra la forestale non è segnata, a destra conduce a Serrada e a Guardia, continuiamo sul CAI 107 che risale ripidamente dalla parte opposta su sentiero)
Dosso Morghen q.1557 (Uscendo dal bosco siamo nelle praterie sommitali)
Sul CAI 107 a Prà del Finonchio

Pra’ del Finonchio q.1576 (Attraversando la prateria ci appaiono in lontananza i grandi ripetitori e il rifugio Filzi)
Zoomata verso il rifugio Filzi
Pra’ del Finonchio q.1576 (Attraversando la prateria ci appaiono in lontananza i grandi ripetitori e il rifugio Filzi, quindi ci innestiamo sulla carrozzabile che teniamo a sinistra)

Monte Finonchio q.1603 (La cima è invasa dai ripetitori)
Monte Finonchio q.1603 (La cima è invasa dai ripetitori)
Il rifugio Filzi sul monte Finonchio
Il rifugio Filzi sul monte Finonchio
Il rifugio Filzi sul monte Finonchio
Panorama sul monte Baldo dal rifugio Filzi

Panorama dal rifugio Filzi sul monte Stivo e le Tre Cime del Bondone
Zoomata sul monte Stivo
Zoomata sulle Tre Cime del Bondone

Tornati a Pra’ del Finonchio q.1576 prendiamo il sentiero sterrato CAI 103 a destra
Il sentiero sterrato CAI 103
Il sentiero sterrato CAI 103
Bivio q.1486
Bivio q.1486 (Appena sotto di noi c’è la Baita Brun)

CAI 103
Arrivo alla malga Finonchio
Malga Finonchio q.1344
Malga Finonchio q.1344
CAI 103
La grande area pic-nic e le case di Moietto

La stradina asfaltata nel bosco che da Moietto conduce a Pietra
La stradina asfaltata nel bosco che da Moietto conduce a Pietra
Pietra q.958 (Al termine del nucleo di case di Pietra termina la stradina asfaltata, noi andiamo dritto per largo sentiero ghiaioso di fianco la recinzione di una casa che subito ci porta a una piccola radura, la attraversiamo tenendocela alla nostra sinistra entrando immediatamente nel bosco, direzione est, indicazioni assenti)
Pietra q.958 (Al termine del nucleo di case di Pietra termina la stradina asfaltata, noi andiamo dritto per largo sentiero ghiaioso di fianco la recinzione di una casa che subito ci porta a una piccola radura, la attraversiamo tenendocela alla nostra sinistra entrando immediatamente nel bosco, direzione est, indicazioni assenti)
Il sentierino che collega Pietra alla casa di Gerosa
Rudere q.969 (Rudere che anticipa Gerosa)

Gerosa q.970 (Casa abbandonata)
Bivio q.918 (Il sentiero si biforca, a destra scende e curvando a U conduce a Cisterna, cartello indica il “Giro dei Pinteri”, noi andiamo dritto, sud, indicazioni assenti)
Pinteri q.886 (Ruderi)
Pinteri q.886 (Ruderi)
Pinteri q.886 (Ruderi)
Pinteri q.886 (Targa commemorativa)

Sul sentiero che da Pinteri scende a Senter
Sul sentiero che da Pinteri scende a Senter
Edicola all’entrata del paese
Arrivo a Senter









Nessun commento:

Posta un commento