mercoledì 4 aprile 2018

Sul crinale tra il Balzone e Alpicella del Cimone (EEAI)

Ascesa invernale nell'alto appennino modenese sui rilievi del Balzone e Alpicella del Cimone al cospetto del più rinomato monte Cimone

DATA: 25 marzo 2018

PARTENZA: Dal versante Emiliano, 7 km prima di arrivare al passo dell’Abetone (valico tra Emilia e Toscana), lasciamo la statale SS.12 e scendiamo a sinistra entrando nel paese di Fiumalbo. Attraversato il ponte sul torrente Scoltenna andiamo a destra oltrepassando un tunnel, ignorata la prima strada a sinistra che è via Versurone continuiamo per altri 200 m e prendiamo la seconda che è sempre via Versurone con indicazioni per il Borgo dei Celti e monte Cimone. La risaliamo per 4 km oltrepassando la borgata di Frescarolo fino arrivare a un area parcheggio sul bordo della strada (località Doccia del Cimone), alla nostra destra c’è l’ex rifugio Capanna dei Celti e l’agriturismo Alpe di Sara, continuiamo altri 150/200 m individuando sulla destra uno stradello carrozzabile nostro punto di partenza con cartello che indica il monte Cimone.






Stralcio della mappa OpenMTBmap, download freeware dal sito https://openmtbmap.org/it/

ITINERARIO: Partenza q.1380 (Dalla strada asfaltata risaliamo a destra su carrozzabile, cartello indica “monte Cimone”, segni assenti)         Casa q.1418 (Casa con struttura “celtica” adibita a seconda casa, ci rimane sul lato destro della carrozzabile)   –   Casa q.1460 (Casa con struttura “celtica” adibita a seconda casa, termina la carrozzabile pulita dalla neve. Circa venti metri prima della casa, a destra inizia una forestale poco evidente, segni e cartelli assenti)      Bivio q.1634 (Cartelli sulla curva a U della forestale: a sinistra inizia il largo sentiero CAI 487 per Roncopiano e Fiumalbo, noi teniamo la forestale che in breve esce dal bosco e con la neve scompare, proseguiamo a vista a mezzacosta in costante ascesa, paralleli tra il crinale Il Balzone /Alpicella del Cimone sopra di noi e il margine del bosco sotto, direzione est)    Passo q.1817 (Continuando a salire a mezzacosta raggiungiamo l’ampia depressione del crinale, la riconosciamo da un cartello stradale di “divieto d’accesso” e dai cartelli CAI. Dritto è CAI 477 e conduce a Le Polle, a destra è CAI 485 che risale il versante nord/ovest del monte Cimone, noi andiamo a sinistra che è sempre CAI 485 percorrendo l’ampio crinale in leggera salita con direzione nord/ovest, sporadici omini di sasso e paletti CAI)   -   Il Balzone q.1836 (In breve dopo una leggera salita siamo cima anonima de Il Balzone, indicazioni assenti, ora scendiamo ripidamente continuando a tenere il filo del crinale e la direzione ovest, in lontananza possiamo vedere chiaramente la vetta di Alpicella del Cimone sormontata da un vistoso ripetitore e nostra prossima meta)   -  Alpicella del Cimone q.1738 (Nella parte finale il crinale è “sbarrato” da una piccola macchia di bosco, l’attraversiamo e dopo pochi metri ne usciamo dalla parte opposta, di fronte a noi c’è la cima di Alpicella del Cimone sormontata dal ripetitore che risaliamo ripidamente ma senza problemi. Dalla vetta ora scendiamo a sinistra, direzione sud-sud/ovest, siamo fuori sentiero e percorriamo questo tratto a vista, in breve entriamo nel fitto bosco, non ci sono punti di riferimento ma il passaggio tra gli alberi è agevole, manteniamo la direzione stando sempre sul punto più alto)  -  CAI 487 q.1567 (Al termine della ripida discesa nel fitto bosco ci innestiamo sul largo CAI 487, segni CAI, a destra conduce a Roncopiano e Fiumalbo, noi lo teniamo a sinistra in salita)      Bivio q.1634 (Torniamo sulla forestale e chiudiamo l’anello, la ripercorriamo a destra in discesa)      Casa q.1460      Casa q.1418  -  Arrivo q.1380


DISLIVELLO TOTALE: 650 m
QUOTA MASSIMA: Il Balzone q.1836
LUNGHEZZA: 8,8 km
DIFFICOLTA: EEAI


NOTE:




Sentieri



- Neve 100/150 cm, vento moderato e temperatura -6°.
- Dopo 6/7 minuti avere oltrepassato il Bivio q.1634 la forestale uscendo dal bosco scompare, si prosegue a vista a mezzacosta con direzione est in costante ascesa, probabilmente causa il ripido pendio sarà necessario calzare i ramponi, necessaria buona visibilità.
- La discesa da Alpicella del Cimone per raccordarci al sottostante CAI 487 la facciamo a vista e fuori sentiero, dopo un breve tratto iniziale si entra nel fitto bosco, non ci sono punti di riferimento ma il passaggio tra gli alberi è agevole, mantenendo la direzione sud-sud/ovest in ogni modo ovunque passiamo ci innestiamo d’obbligo sul largo sentiero CAI 487.



TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
Partenza q.1380
0,00
Casa q.1418
0,08
Casa q.1460
0,14
Bivio q.1634
0,53
Passo q.1817
1,32
Il Balzone
1,38
Alpicella del Cimone
2,10
CAI 487 q.1567
2,25
Bivio q.1634
2,45
Casa q.1460
/
Casa q.1418
/
Arrivo q.1380
3,20




Partenza q.1380 (Dalla strada asfaltata risaliamo a destra su carrozzabile, cartello indica “monte Cimone”, segni assenti)
Carrozzabile
Carrozzabile
Casa q.1418 (Casa con struttura “celtica” adibita a seconda casa, ci rimane sul lato destro della carrozzabile)
Casa q.1460 (Casa con struttura “celtica” adibita a seconda casa, termina la carrozzabile pulita dalla neve. Circa venti metri prima della casa, a destra inizia una forestale poco evidente, segni e cartelli assenti)
Circa venti metri prima della Casa q.1460, a destra inizia una forestale poco evidente, segni e cartelli assenti

Forestale
Bivio q.1634 (Cartelli sulla curva a U della forestale: a sinistra inizia il largo sentiero CAI 487 per Roncopiano e Fiumalbo, noi teniamo la forestale che in breve esce dal bosco)
In breve la forestale esce dal bosco e con la neve scompare, proseguiamo a vista a mezzacosta in costante ascesa, paralleli tra il crinale Il Balzone /Alpicella del Cimone sopra di noi e il margine del bosco sotto, direzione est
In breve la forestale esce dal bosco e con la neve scompare, proseguiamo a vista a mezzacosta in costante ascesa, paralleli tra il crinale Il Balzone /Alpicella del Cimone sopra di noi e il margine del bosco sotto, direzione est
Proseguiamo a vista a mezzacosta in costante ascesa transitando di fatto sotto il versante sud de Il Balzone

Proseguiamo a vista a mezzacosta in costante ascesa transitando di fatto sotto il versante sud de Il Balzone
Proseguiamo a vista a mezzacosta in costante ascesa transitando di fatto sotto il versante sud de Il Balzone
Passo q.1817 (Continuando a salire a mezzacosta raggiungiamo l’ampia depressione del crinale, la riconosciamo da un cartello stradale di “divieto d’accesso” e dai cartelli CAI.)
Passo q.1817 (Cartello stradale di “divieto d’accesso” e cartelli CAI)

Panorama verso le piste da sci del comprensorio toscano dell’Abetone
Panorama sui monti Giovo e Rondinaio
Dal Passo q.1817 andiamo a sinistra che è sempre CAI 485 percorrendo l’ampio crinale in leggera salita con direzione nord/ovest, sporadici omini di sasso e paletti CAI
Dal Passo q.1817 andiamo a sinistra che è sempre CAI 485 percorrendo l’ampio crinale in leggera salita con direzione nord/ovest, sporadici omini di sasso e paletti CAI

Il Balzone q.1836 (In breve dopo una leggera salita siamo cima anonima de Il Balzone, indicazioni assenti, ora scendiamo ripidamente continuando a tenere il filo del crinale e la direzione ovest, in lontananza possiamo vedere chiaramente la vetta di Alpicella del Cimone sormontata da un vistoso ripetitore e nostra prossima meta)
Sul crinale CAI 485 che da Il Balzone conduce verso Alpicella del Cimone
Sul crinale CAI 485 che da Il Balzone conduce verso Alpicella del Cimone

Appena scesi da Il Balzone
Sul crinale CAI 485 che da Il Balzone conduce verso Alpicella del Cimone
Nella parte finale il crinale è “sbarrato” da una piccola macchia di bosco, l’attraversiamo e dopo pochi metri ne usciamo dalla parte opposta, di fronte a noi c’è la cima di Alpicella del Cimone sormontata dal ripetitore
Salita finale alla vetta di Alpicella del Cimone

Salita finale alla vetta di Alpicella del Cimone appena attraversata la macchia di bosco
Alpicella del Cimone q.1738
Alpicella del Cimone q.1738 (Dalla vetta ora scendiamo a sinistra, direzione sud-sud/ovest, siamo fuori sentiero e percorriamo questo tratto a vista, in breve entriamo nel fitto bosco)
In breve entriamo nel fitto bosco
In breve entriamo nel fitto bosco, non ci sono punti di riferimento ma il passaggio tra gli alberi è agevole, manteniamo la direzione stando sempre sul punto più alto
CAI 487 q.1567 (Al termine della ripida discesa nel fitto bosco ci innestiamo sul largo CAI 487)








Nessun commento:

Posta un commento