martedì 15 maggio 2018

Cima Vallinfante e monte Porche (da Frontignano) E/EE

Dal comprensorio turistico di Frontignano (gruppo dei monti Sibillini, Marche) risaliamo accanto gli impianti di risalita del monte Bove per portarci in quota, da quì iniziamo la lunga traversata sull' ampio crinale appenninico che ci conduce sui monti Vallinfante e Porche.

DATA: 1 ottobre 2017

PARTENZA: Da Visso (provincia di Macerata, Marche), usciamo dal paese tenendo la SP.134 in direzione di Castel Santangelo sul Nera, poi dopo appena 1 km lasciamo la provinciale e risaliamo a sinistra prendendo la SP.135 oltrepassando l’abitato di Ussita con la strada che risale fino al complesso turistico di Frontignano, parcheggiamo di fronte l’hotel Felycita al piazzale Selvapiana (circa 15 km da Visso)







Traccia reale del GPS sullo stralcio della carta IGM Istituto Geografico Militare tratto dal Geoportale nazionale


ITINERARIO: Frontignano q.1342 (Iniziamo risalendo la forestale CAI 271 sul lato destro dell’hotel Felycita)   -    Seggiovia q.1475 (Seggiovia Arboretti-malghe del Cornaccione. Termina la forestale, seguiamo la seggiovia per alcuni metri che ci fa innestare sulla pista da sci, la iniziamo risalire a destra, segni del CAI 271 assenti)   -  Bivio q.1610 (A destra inizia un sentiero di raccordo per le piste Saliere, cartelli, continuiamo in salita sulla nostra pista da sci caratterizzata da una lingua ghiaiosa, poi arrivati alla testata del vallone, il CAI 271 risale per traccia a sinistra passando poco sotto uno sperone roccioso, segni CAI assenti)   -    Cristo delle Nevi q.1798 (Anche Cristo delle Vette. Al termine della salita ci innestiamo sulla carrozzabile di servizio agli impianti sciistici, a sinistra a pochi metri c’è il punto panoramico quotato 1798 da IGM dove è posta la statua del Cristo delle Nevi, poco sopra c’è la stazione di arrivo della seggiovia, noi teniamo la carrozzabile a destra)   -   Skilift q.1796 (Appena oltrepassato la carrozzabile perde quota)   -   Bivio q.1774 (Bivio della carrozzabile/forestale, cartelli: a destra si bypassa il verde promontorio del monte Cornaccione sul versante sud, noi andiamo a sinistra con lo stradello ora CAI 257 o Sentiero E9 con indicazioni per Rubbiano, direzione est, che procede panoramico a mezzacosta )   -  Bivio q.1775 (Cartelli e segni assenti: dritto a destra scende il largo sentiero CAI 259 che passando per la fonte del Lupo conduce in fondo alla vallata e al paese di Macchie, noi stiamo sulla carrozzabile/forestale a mezzacosta)    -    Passo Cattivo q.1869 (Cartelli e segni assenti. Arrivati alla larga sella, a sinistra in discesa prosegue la forestale per le sorgenti del Tenna e la gola dell’Infernaccio, noi andiamo dritto con direzione sud/est iniziando il sentierino CAI 6 ex CAI 1 che risale l’appariscente crinale per la cima di Vallinfante. Durante l’ascesa possiamo notare che se a est il verde pendio degrada verso le sorgenti del Tenna, a ovest le pareti erosive precipitano verticalmente sulla vallata di Macchie)  -   Cima q.2065 (Dopo la risalita, il sentierino procede a mezzacosta bypassando a destra la cima anonima e senza toponimo quotata 2065 metri da IGM)  -  Sella q.2020 (Bypassata la cima quotata 2065 metri, arriviamo sulla depressione del crinale che ora aereo e roccioso risale alla cima di Vallinfante, indicazioni assenti, continuiamo sul sentiero CAI 6 ex CAI 1 che aggira la cima stando sul versante ovest, destra)   -  Cima Vallinfante q.2113 (Aggiriamo la cima stando sul versante ovest)   -  Crinale q.2072 (Aggirata cima Vallinfante, il sentierino risale e ci riconduce sul verde crinale, a sinistra risale il suo versante sud, noi manteniamo la direzione sud/est spostandoci sul lato delle sorgenti del Tenna e continuando in piano poco sotto la dorsale oltrepassando i punti quotati 2068 m. e 2060 m., le indicazioni sono assenti e questo punto passa inosservato)  -  Sella q.2010 (Ampia e verde depressione del crinale quotata 2010 m da IGM, ora il sentiero inizia risalire verso l’evidente massiccio del monte Porche, sotto di noi alla nostra sinistra c’è la testata della Valle Lunga)   -  Sella q.2079 (Ora il sentierino CAI 6 ex CAI 1 procede a mezzacosta e in piano aggirando il versante ovest del monte Porche, segni assenti)   -   Bivio q.2096 (Mentre procediamo a mezzacosta, iniziamo a notare sotto di noi il sentiero CAI 261 che proviene dal monte Prata fino a innestarsi con il nostro, cartelli e segni assenti, manteniamo la direzione sud continuando aggirare il monte Porche)    -   Incrocio q.2090 (Aggirato il versante ovest del monte Porche, il sentierino a mezzacosta si ricollega al crinale con qualche segno CAI, dritto in salita il crinale porta alla cima di Palazzo Borghese, dritto a sinistra il sentiero a mezzacosta conduce al roccioso Sasso Borghese, a sinistra in discesa nel versante opposto a quello dal quale siamo arrivati scende nella vallata il CAI 154 per il paese di Foce, noi iniziamo a risalire ripidamente il crinale a sinistra, nord, a vista o per esilissima traccia che ci conduce fino alla cima del monte Porche. Come abbiamo fatto noi possiamo posticipare di pochi metri l’arrivo all’incrocio e anticipare la salita al crinale sud del monte Porche)   -  Monte Porche q.2233 (Omino di sasso sulla cima senza altre indicazioni. A destra, nord-est, inizia il crinale per cima Vallelunga, noi scendiamo senza traccia a nord seguendo una facile dorsalina evidenziata da qualche piccolo ometto)   -    Sella q.2079 (Scendendo a vista il ripido e sdrucciolevole pendio del monte Porche, ci reinnestiamo al sottostante sentierino che dalla selletta iniziava aggirare a mezzacosta il suo versante ovest, ora lo ripercorriamo a ritroso verso la cima Vallinfante)     -   Sella q.2010   -  Crinale q.2072 (Ripercorso il verde crinale in falsopiano che si mantiene poco sotto i punti quotati 2068 m e 2060 m da IGM, il nostro sentiero inizia a scendere a sinistra bypassando a mezzacosta la cima Vallinfante, versante di Macchie, noi ora stiamo rigorosamente sul crinale che ci fa salire fino alla cima, segni e tracce di passaggio assenti)   -    Cima Vallinfante q.2113 (Omini di sasso sulla verde cima e panorama a 360°, segni e cartelli assenti. Il crinale si biforca, a destra con direzione nord/est in falsopiano conduce alla cima Cannafusto, noi teniamo il crinale con direzione nord/ovest inizialmente erboso, poi in breve diventa roccioso e affilato, non difficile ma bisogna prestare attenzione)   -  Sella q.2020 (Ci reinnestiamo sul sentiero CAI 6 ex CAI 1 che da questo punto iniziava aggirare la cima Vallinfante, ora ripercorriamo fedelmente tutto il tragitto fino a Frontignano)   -   Cima q.2065  -   Passo Cattivo q.1869  -  Bivio q.1775  -   Bivio q.1774  -  Skilift q.1796  -  Cristo delle Nevi q.1798   - Bivio q.1610   -   Seggiovia q.1475   -   Frontignano q.1342

DISLIVELLO TOTALE: 1250 m
QUOTA MASSIMA: Monte Porche q.2233
LUNGHEZZA: 18,6 km
DIFFICOLTA: E-EE

 
NOTE:

Sentieri


- L’aggiunta della difficoltà EE viene data solo perché l’intero itinerario è privo di segnatura e si procede a vista

Fonti
- Fonte alla partenza di fronte l’hotel Felycita
 

TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
Frontignano
0,00
Seggiovia q.1475
0,15
Bivio q.1610
/
Cristo delle Nevi
0,50
Skilift q.1796
0,56
Bivio q.1774
0,59
Bivio q.1775
1,01
Passo Cattivo
1,22
Cima q.2065
/
Sella q.2020
/
Cima Vallinfante
/
Crinale q.2072
/
Sella q.2010
2,20
Sella q.2079
/
Bivio q.2096
2,40
Incrocio q.2090
2,44
Monte Porche
3,00
Sella q.2079
3,13
Sella q.2010
/
Crinale q.2072
3,40
Cima Vallinfante
3,45
Sella q.2020
/
Cima q.2065
/
Passo Cattivo
/
Bivio q.1775
/
Bivio q.1774
/
Skilift q.1796
/
Cristo delle Nevi
/
Bivio q.1610
/
Seggiovia q.1475
/
Frontignano
5,30
 


Frontignano q.1342 (Iniziamo risalendo la forestale CAI 271 sul lato destro dell’hotel Felycita)
La forestale CAI 271
Seggiovia q.1475
Seggiovia q.1475
Sulla pista da sci
Arrivati alla testata del vallone, il CAI 271 risale per traccia a sinistra passando poco sotto uno sperone roccioso, segni CAI assenti

Cristo delle Nevi q.1798
Cristo delle Nevi q.1798
Al termine della salita ci innestiamo sulla carrozzabile di servizio agli impianti sciistici, a sinistra a pochi metri c’è il punto panoramico quotato 1798 da IGM dove è posta la statua del Cristo delle Nevi, poco sopra c’è la stazione di arrivo della seggiovia, noi teniamo la carrozzabile a destra
Sulla carrozzabile di servizio agli impianti sciistici

Dal Bivio q.1774 noi andiamo a sinistra con lo stradello ora CAI 257 o Sentiero E9 con indicazioni per Rubbiano, direzione est, che procede panoramico a mezzacosta 
Passo Cattivo q.1869 (Cartelli e segni assenti. Arrivati alla larga sella, a sinistra in discesa prosegue la forestale per le sorgenti del Tenna e la gola dell’Infernaccio, noi andiamo dritto con direzione sud/est iniziando il sentierino CAI 6 ex CAI 1 che risale l’appariscente crinale per la cima di Vallinfante)
Durante l’ascesa possiamo notare che se a est il verde pendio degrada verso le sorgenti del Tenna …
….a ovest le pareti erosive precipitano verticalmente sulla vallata di Macchie

Sella q.2020 (Bypassata la cima quotata 2065 metri, arriviamo sulla depressione del crinale che ora aereo e roccioso risale alla cima di Vallinfante, indicazioni assenti, continuiamo sul sentiero CAI 6 ex CAI 1 che aggira la cima stando sul versante ovest, destra)
Continuiamo sul sentiero CAI 6 ex CAI 1 che aggira la cima Vallinfante stando sul versante ovest
 Crinale q.2072 (Aggirata cima Vallinfante, il sentierino risale e ci riconduce sul verde crinale, a sinistra risale il suo versante sud, noi manteniamo la direzione sud/est spostandoci sul lato delle sorgenti del Tenna e continuando in piano poco sotto la dorsale oltrepassando i punti quotati 2068 m. e 2060 m., le indicazioni sono assenti e questo punto passa inosservato)

Manteniamo la direzione sud/est spostandoci sul lato delle sorgenti del Tenna e continuando in piano poco sotto la dorsale oltrepassando i punti quotati 2068 m. e 2060 m. 
Zoomata sulla gola dell’Infernaccio
Profonde cicatrici sul terreno causate dal sisma del 2016
 Sella q.2010 (Ampia e verde depressione del crinale quotata 2010 m da IGM, ora il sentiero inizia risalire verso l’evidente massiccio del monte Porche) 

Vista sul monte della Prata alla nostra destra
La salita al crinale sud del monte Porche 
La salita al crinale sud del monte Porche 
La salita al crinale sud del monte Porche 
Scendendo a vista il ripido e sdrucciolevole pendio del monte Porche, ci reinnestiamo al sottostante sentierino che dalla Sella q.2079 iniziava aggirare a mezzacosta il suo versante ovest

Dalla Sella q.2079 torniamo sui nostri passi verso cima Vallinfante e la deviazione alla vetta che dobbiamo fare
Cima Vallinfante q.2113
Dalla cima Vallinfante teniamo il crinale con direzione nord/ovest inizialmente erboso, poi in breve diventa roccioso e affilato, non difficile ma bisogna prestare attenzione

Dalla cima Vallinfante teniamo il crinale con direzione nord/ovest
Dalla cima Vallinfante teniamo il crinale con direzione nord/ovest
Sella q.2020 (Ci reinnestiamo sul sentiero CAI 6 ex CAI 1 che da questo punto iniziava aggirare la cima Vallinfante, ora ripercorriamo fedelmente tutto il tragitto fino a Frontignano)

Nessun commento:

Posta un commento