sabato 9 febbraio 2013

Monte Cimone e Alpicella del Cimone (da Montecreto) EE

DATA: 15 luglio 2012

PARTENZA: Con l’autostrada A1 usciamo al casello di Modena Sud e andiamo a destra verso il centro del paese, poi iniziamo a percorrere la SS12 con indicazioni del Passo dell’Abetone. Dopo 6-7 km avere oltrepassato il paese di Pavullo nel Frignano lasciamo la SS12 e svoltiamo a sinistra, indicazioni per Montecreto e arrivati in paese individuiamo la “via del Parco” con cartelli del campeggio e dell’impianto di risalita, parcheggiamo nel grande piazzale appena sotto la seggiovia (circa 70 km dal casello di Modena Sud).



Visualizza Monte Cimone e Alpicella (da Montecreto) in una mappa di dimensioni maggiori



ITINERARIO: Montecreto q.840 (Dal piazzale saliamo fino alla seggiovia dalla quale iniziano due sentieri, il primo è il CAI 461 che prendiamo, di fronte al cabinotto della seggiovia sale il CAI 463 che sarà il nostro ritorno)           Chiesetta dello Stellaro q.872    –    Serra Golara q.1293 (Incrocio di sentieri all’uscita del bosco e cartelli: a destra è sterrata CAI 463, dritto in discesa è sterrata CAI 467, noi a sinistra per sterrata CAI 461)     –     Bivio q.1297 (Dritto a sinistra largo sentiero, noi dritto a destra in salita per largo CAI 461)          Seggiovia q.1448 (Stazione di arrivo della seggiovia di Montecreto che partiva dal piazzale dove abbiamo parcheggiato, il CAI 461 prosegue per sterrata con direzione sud)          Asfaltata q.1530 (Siamo al piazzale Cervarola, adibito a parcheggio, prendiamo la strada asfaltata a destra)   -     Bivio q.1537 (Bivio della strada: a destra si arriva agli impianti di Passo del Lupo, a sinistra agli impianti del Lago della Ninfa. Deviazione: lasciamo l’asfaltata e saliamo per sterrata posta nella biforcazione, cartello indica Sentiero 11 o dei Portatori, segni bianco azzurri)          Incrocio q.1557 (A sinistra il Sentiero 6 per il Lago della Ninfa, a destra sempre Sentiero 6 per il Giardino Orto Botanico, noi dritto in salita con la sterrata 11)        Ripetitore q.1595 (Grande antenna, la oltrepassiamo e la sterrata termina in una pista da sci con una seggiovia biposto che iniziamo a seguire in salita, siamo sempre sul Sentiero 11 dei Portatori)   -     Deviazione q.1632 (La pista da sci termina, a destra ci rimane la stazione di arrivo della seggiovia biposto, noi proseguiamo sul Sentiero 11 o dei Portatori che si inoltra nel bosco)         Serra Rasa q.1654 (Piccola cima con cartello che indica l’errata quota di 1640, una tabella racconta la storia dei Portatori  del Cimone, si prosegue con il sentierino)          Bivio q.1650 (Innesto sul CAI 449 e cartelli, a sinistra scende nel fitto bosco al Rifugio della Ninfa, noi dritto ora per CAI 449 in comproprietà col Sentiero 11)   –    Seggiovia q.1656 (Aperta anche in estate sale dal lago della Ninfa, si prosegue con il CAI 449 o Sentiero 11 su sterrata in piano)   -    Bivio q.1674 (Cartello indica a sinistra il sentiero per esperti sulla Cresta di Gallo, noi dritto per sterrata)   –    Deviazione q.1723 (Sulla curva della sterrata noi la lasciamo e proseguiamo con il Sentiero 11 o dei Portatori che sale a sinistra per traccia, piccolo cartello)          Crinale q.1812 (A sinistra in breve si scende per le roccette della Cresta di Gallo, noi a destra)   –    Salto della Capra q.1824 (E’ un grosso monolite di roccia al termine del crinale, scendiamo di pochi metri alla sottostante stradina asfaltata di servizio interdetta al traffico e andiamo a destra)     –     Deviazione q.1835 (Appena prima di arrivare agli impianti di Pian Cavallaro lasciamo la stradina asfaltata e prendiamo a sinistra una traccia nell’erba che passa dietro agli stessi, paletti con segni azzurri)           Pian Cavallaro (Alla nostra destra gli impianti di risalita e il grande ripetitore, a sinistra un edificio adibito a rimessa. Oltrepassiamo la sbarra e proseguiamo fino a una vecchia teleferica, dove c’è il bivio: a sinistra in salita un poco evidente sentiero sassoso, noi dritto, ovest, per CAI 449 o Sentiero 11 dei Portatori)          Bivio q.2013 (Nessun cartello, dritto per sentiero tra le rocce inizia il CAI 485, noi teniamo il CAI 449 o Sentiero 11 che inizia a curvare a gomito)            Monte Cimone q.2165 (La vetta è sormontata dal grande osservatorio meteorologico, torniamo sui nostri passi)           Bivio q.2013 (Lasciamo il CAI 449 o Sentiero 11 e teniamo il CAI 485 nel terreno roccioso, direzione nord/ovest, segni sporadici a tratti assenti, qualche omino)    –    Forestale q.1817 (La attraversiamo e proseguiamo con direzione nord/ovest sul CAI 485 salendo la dorsale erbosa, nessun segno né cartelli)          Il Balzone q.1836 (Nessuna indicazione, si prosegue con il CAI 485 per crinale, segni assenti)   –     Bivio q.1698 (Cartello appena sotto Alpicella del Cimone, a destra in discesa è CAI 481, dritto prosegue il CAI 485, saliamo a vista sulla cima)           Alpicella del Cimone q.1738 (Grande ripetitore grigio visibile da molta distanza, torniamo sui nostri passi)    –    Bivio q.1698 (Ora lasciamo il CAI 485 e scendiamo con il CAI 481 che in breve s’inoltra nel bosco)   –     Deviazione q.1458 (Lasciamo il CAI 481 che proseguendo si andrebbe a innestare sul CAI 479 e prendiamo un sentiero non segnato a destra inizialmente poco evidente, poi si allarga notevolmente. Come riferimento in mezzo al sentiero nel bosco c’è una bassa roccia con i segni del CAI 481)         CAI 479 q.1334 (Questo sentiero non segnato ci ha permesso di tagliare accorciando il percorso, ci innestiamo sulla forestale CAI 479, lo prendiamo a destra, a sinistra un cartello indicherebbe “Vaglie”. Evitiamo di elencare i numerosi bivi con larghi sentieri non segnati, ora a destra, ora a sinistra e l’attraversamento di numerosi fossi d’acqua, la forestale CAI 479 è evidente e non lascia spazio a dubbi)          Bivio q.1220 (E’ l’unico bivio che per la larghezza della sterrata potrebbe creare qualche dubbio: a sinistra la sterrata scende a La Creta, noi in salita per CAI 479)         Rudere q.1225     –    Asfaltata q.1230 (Innesto sulla strada, la prendiamo a destra)         Deviazione q.1243 (Quando la strada asfaltata curva noi la lasciamo e andiamo dritto con un buon sentiero non segnato)           Incrocio q.1225 (Andiamo dritto dietro una vecchia sbarra di ferro, poi teniamo il sentiero a sinistra in discesa)            Deviazione q.1197 (Il largo sentiero curva a gomito a sinistra in discesa ma in breve sparisce, noi andiamo dritto senza traccia uscendo in una radura coltivata a grano, la teniamo in discesa stando sempre sul bordo sinistro finchè non ritroviamo il largo sentiero sterrato)           Ca’ del Rosso q.1095 (Vecchia casetta ristrutturata e case abbandonate, le oltrepassiamo e scendiamo fino alla sottostante stradina asfaltata q.1083, la prendiamo a destra)    –    Ca’ Contri q.1085 (Vecchia casa e ruderi, fine dell’asfaltata, si continua per ripida carrareccia in salita)     –     Incrocio q.1117 (Incrocio di carrarecce e fontana-abbeveratoio, andiamo dritto in discesa, poi si riprende a salire ripidamente)   –    CAI 469 q.1142 (Innesto sul CAI 469, proviene da sinistra per sentiero e continua per la nostra carrareccia, indicazioni anche per gli impianti di risalita de “Le Polle”)    -    Bivio q.1151 ( Bivio di larghi sentieri: dritto si prosegue per le Polle, noi a sinistra sul CAI 469 che si inoltra nel bosco. Dopo 5/6 minuti si riduce a sentierino e comincia a scendere ripidamente)         Rio Becco q.1079 (Facile guado, il CAI 469 prosegue parallelo al corso d’acqua dalla parte opposta)   –    Fontana Gelata q.1098 (Presa d’acqua e ruderi, ora si procede  per carrozzabile)    –    Asfaltata q.1103 (Innesto sulla strada asfaltata, a sinistra conduce a Magrignana, noi a destra)          Deviazione q.1143 (Dopo che la strada ha fatto una curva a gomito noi la lasciamo e prendiamo il sentierino CAI 467 che sale a destra nel bosco, nessun cartello. Si oltrepassano due ruderi)         La Marina q.1197 (Nucleo di case ridotto a ruderi, lasciamo il CAI 467 e ci portiamo poco sopra dove  ci innestiamo sulla carrozzabile. La tralasciamo sia a destra sia a sinistra e la prendiamo in salita fino alla vicina casa ristrutturata sopra di noi, poi da qui continuiamo a salire per sterrata a destra)    –    CAI 467 q.1245 (Innesto di nuovo sul CAI 467, proviene per sentiero da destra e continua ora con la nostra sterrata)   –     Serra Golara q.1293 (Chiudiamo il primo anello: a destra è CAI 461, in discesa è CAI 461 fatto in mattinata che proviene da Montecreto, noi a sinistra che è CAI 463 per carrareccia)             Bivio q.1275 (Il sentiero si biforca, il CAI 463 lo tiene a destra)   –     Croce q.1150 (Grande croce di legno con illuminazione notturna in posizione panoramica sul paese di Montecreto, ora il CAI 463 inizia a scendere per esile sentierino molto ripidamente, buona la segnatura CAI)     –     Montecreto  q.840 (Arrivo al piazzale dell’impianto di risalita).

DISLIVELLO TOTALE: 1800 m
QUOTA MASSIMA: Monte Cimone q.2165
LUNGHEZZA: 24,5 km
DIFFICOLTA : EE

NOTE  :





Sentieri



 - Segnatura sporadica o assente del CAI 485 tra il Cimone e Alpicella del Cimone, con tempo buono non vi sono problemi di percorrenza.

 - Non segnata la Deviazione q.1458 dal CAI 481 che ci permette di accorciare la discesa, una volta individuata l’entrata del sentiero non vi sono più problemi di percorrenza.

 - Problematica la discesa a Ca’ del Rosso dove l’originario sentiero sparisce, si scende a vista e aiutati dal GPS, tra le piccole radure.

 - Carta topografica scala 1:25000 Appennino Modenese e Pistoiese (Multigraphic foglio 19)




Fonti

- Fonte alla Chiesetta dello Stellaro (poca acqua).
- Fontana-abbeveratoio alla Casa di Contri.
- Fontana-abbeveratoio all’Incrocio q.1117 (poco sopra la Casa di Contri).
- Fontana Gelata sul CAI 469.
- Fonte ai ruderi de La Marina.

                                                                          
TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Montecreto
0,00
Alpicella del Cimone
4,12
Chiesetta dello Stellaro
0,04
Bivio q.1698
/
Serra Golara
0,51
Deviazione q.1458
4,40
Bivio q.1297
0,53
CAI 469 q.1142
4,51
Seggiovia q.1448
1,10
Bivio q.1220
5,17
Asfaltata q.1530
1,33
Rudere q.1225
5,19
Bivio q.1537
1,37
Asfaltata q.1230
5,20
Incrocio q.1557
1,39
Deviazione q.1243
5,22
Ripetitore q.1595
/
Incrocio q.1225
5,26
Deviazione q.1632
1,50
Deviazione q.1197
/
Serra Rasa q.1654
1,53
Ca’ del Rosso
5,42
Bivio q.1650
1,54
Incrocio q.1117
5,51
Seggiovia q.1656
1,58
CAI 469 q.1142
5,56
Bivio q.1674
2,01
Bivio q.1151
5,58
Deviazione q.1723
2,07
Rio Becco
6,10
Crinale q.1812
2,16
Fontana Gelata
6,16
Salto della Capra
2,25
Asfaltata q.1103
6,20
Deviazione q.1835
2,28
Deviazione q.1143
6,25
Pian Cavallaro
2,35
La Marina
6,33
Bivio q.2013
2,52
CAI 467 q.1245
6,41
Monte Cimone
3,10
Serra Golara
6,48
Bivio q.2013
3,25
Bivio q.1275
6,58
Forestale q.1817
3,42
Croce q.1150
7,11
Il Balzone
3,48
Montecreto
7,35
Bivio q.1698
4,08


 


Montecreto q.840 (Dal piazzale saliamo fino alla seggiovia) 
Montecreto q.840 (Dal piazzale saliamo fino alla seggiovia )
Chiesetta dello Stellaro 
Chiesetta dello Stellaro 
Chiesetta dello Stellaro 
Sul CAI 461 

Serra Golara
Seggiovia q.1448
(Stazione di arrivo della seggiovia di Montecreto )
Seggiovia q.1448
(Stazione di arrivo della seggiovia di Montecreto )
Il CAI 461 prosegue per sterrata
Il CAI 461 prosegue per sterrata
Il CAI 461 prosegue per sterrata

Asfaltata q.1530 (Siamo al piazzale Cervarola )
Bivio q.1537 (Bivio della strada: a destra si arriva agli impianti di Passo del Lupo, a sinistra agli impianti del Lago della Ninfa. Deviazione: lasciamo l’asfaltata e saliamo per sterrata posta nella biforcazione, cartello indica Sentiero 11 o dei Portatori, segni bianco azzurri)
Bivio q.1537 (Bivio della strada: a destra si arriva agli impianti di Passo del Lupo, a sinistra agli impianti del Lago della Ninfa. Deviazione: lasciamo l’asfaltata e saliamo per sterrata posta nella biforcazione, cartello indica Sentiero 11 o dei Portatori, segni bianco azzurri) 
Bivio q.1537 (Bivio della strada: a destra si arriva agli impianti di Passo del Lupo, a sinistra agli impianti del Lago della Ninfa. Deviazione: lasciamo l’asfaltata e saliamo per sterrata posta nella biforcazione, cartello indica Sentiero 11 o dei Portatori, segni bianco azzurri) 
Oltrepassato il Ripetitore q.1595 la sterrata termina in una pista da sci di una seggiovia biposto che iniziamo a seguire in salita 
Deviazione q.1632 (La pista da sci termina, a destra ci rimane la stazione di arrivo della seggiovia biposto, noi proseguiamo sul Sentiero 11 o dei Portatori che si inoltra nel bosco) 

Arrivo a Serra Rasa
Tabella a Serra Rasa
Arrivo alla Seggiovia q.1656 
Seggiovia q.1656 (Aperta anche in estate, si prosegue con il CAI 449 o Sentiero 11 su sterrata in piano)
Seggiovia q.1656 (Aperta anche in estate, si prosegue con il CAI 449 o Sentiero 11 su sterrata in piano)
Deviazione q.1723 (Sulla curva della sterrata noi la lasciamo e proseguiamo con il Sentiero 11 o dei Portatori che sale a sinistra per traccia, piccolo cartello)

Il Sentiero 11 o dei Portatori che sale verso il Salto della Capra
Il Sentiero 11 o dei Portatori che sale verso il Salto della Capra
Il Sentiero 11 o dei Portatori che sale verso il Salto della Capra 
Sul crinale del Salto della Capra
Sul crinale del Salto della Capra
Sul crinale del Salto della Capra
(sotto di noi la stradina asfaltata interdetta al traffico)

Al Salto della Capra
Al Salto della Capra
Salto della Capra q.1824
 (E’ un grosso monolite di roccia al termine del crinale, scendiamo di pochi metri alla sottostante stradina asfaltata di servizio interdetta al traffico e andiamo a destra) 
Salto della Capra q.1824
(E’ un grosso monolite di roccia al termine del crinale, scendiamo di pochi metri alla sottostante stradina asfaltata di servizio interdetta al traffico e andiamo a destra) 
A Pian Cavallaro
A Pian Cavallaro

A Pian Cavallaro
Teleferica a Pian Cavallaro
Il CAI 449 o Sentiero 11 dei Portatori che da Pian Cavallaro
sale al monte Cimone
Il CAI 449 o Sentiero 11 dei Portatori che da Pian Cavallaro
sale al monte Cimone
Il CAI 449 o Sentiero 11 dei Portatori che da Pian Cavallaro
sale al monte Cimone
Il CAI 449 o Sentiero 11 dei Portatori che da Pian Cavallaro
sale al monte Cimone

Osservatorio sul Monte Cimone
Monte Cimone
Monte Cimone 
Monte Cimone 
La cappella al Monte Cimone 
Interno della cappella al Monte Cimone 

Panorama dalla vetta del monte Cimone
Il CAI 485 per terreno roccioso che scende dal Cimone. 
Il CAI 485 per terreno roccioso che scende dal Cimone. 
Il CAI 485 per terreno roccioso che scende dal Cimone. 
Il CAI 485 

Arrivo alla Forestale q.1817
(La attraversiamo e proseguiamo con direzione nord/ovest sul CAI 485 salendo la dorsale erbosa, nessun segno né cartelli)
Arrivo alla Forestale q.1817
(La attraversiamo e proseguiamo con direzione nord/ovest sul CAI 485 salendo la dorsale erbosa, nessun segno né cartelli)
 Da Il Balzone verso Alpicella del Cimone

Sotto Alpicella del Cimone
Ripetitore sulla cima di Alpicella del Cimone
Panorama dalla cima di Alpicella del Cimone
Discesa con il CAI 481
CAI 479 q.1334
(ci innestiamo sulla forestale CAI 479, lo prendiamo a destra)

CAI 479 
Rudere q.1225
Deviazione q.1197 (Il largo sentiero curva a gomito a sinistra in discesa ma in breve sparisce, noi andiamo dritto senza traccia uscendo in una radura coltivata a grano) 
Ca’ del Rosso q.1095
(Vecchia casetta ristrutturata e case abbandonate) 
Ca’ del Rosso q.1095
(Vecchia casetta ristrutturata e case abbandonate) 
Ca’ del Rosso q.1095
(Vecchia casetta ristrutturata e case abbandonate) 

Ca’ del Rosso q.1095
(Vecchia casetta ristrutturata e case abbandonate) 
Ca’ del Rosso q.1095
(Vecchia casetta ristrutturata e case abbandonate) 
Ca’ Contri q.1085 (Vecchia casa e ruderi)
Ca’ Contri q.1085 (Vecchia casa e ruderi)
Fontana Gelata q.1098 (Presa d’acqua e ruderi)
Fontana Gelata q.1098 (Presa d’acqua e ruderi) 

I ruderi de La Marina
I ruderi de La Marina
I ruderi de La Marina
I ruderi de La Marina
I ruderi de La Marina
I ruderi de La Marina

Nessun commento:

Posta un commento