sabato 18 maggio 2013

Monti Cisa, Prampa e Cusna (E-EE)

DATA:10 ottobre 2010

PARTENZA: In auto da Sassuolo con la statale 486 per il Passo Radici si arriva alla frazione di Fornace (tra Lugo e Cerredolo) dove svoltiamo a destra per Villa Minozzo oltrepassato il quale si seguono le indicazioni per Febbio. Arrivati a Febbio proseguiamo tralasciando le indicazioni per gli impianti di risalita di Febbio 2000 fino alla vicina frazione di Ronco Pianigi e continuando a salire si giunge al paesino di Monteorsaro. Lo attraversiamo e saliamo a sinistra per stradina “via Monte Cisa” che termina dopo poche decine di metri, parcheggiamo l’auto e proseguiamo per mulattiera tra le abitazioni fino a individuare i cartelli del bivio CAI 609|/CAI 621 (circa 17 km da Villa Minozzo).



Visualizza Monti Cisa, Prampa e Cusna in una mappa di dimensioni maggiori

Stralcio della mappa interattiva dal sito http://www.parcoappennino.it/




ITINERARIO: Monteorsaro q.1258 (Cartelli e bivio del CAI 609/ CAI 621 che rimane dietro le case. Saliamo a destra per mulattiera CAI 621)         Rifugio Monteorsaro q.1300 (Saliamo ancora pochi metri e arrivati alla carrozzabile andiamo a sinistra)    –    Deviazione q.1323 (Cartelli. Lasciamo la carrozzabile e saliamo a destra per CAI 621)        Sella del Prampa q.1545 ( Innesto sul CAI 623: a sinistra si sale al monte Cisa, noi a destra)         Bivio q.1543 ( Il CAI 621 scende a sinistra verso il paese di Montecagno, noi teniamo il crinale CAI 623 che inizia a salire al monte Prampa)         Monte Prampa q.1698 ( Piccola croce di vetta e panorama a 360°, torniamo sui nostri passi)          Bivio q.1543          Sella del Prampa q.1545 (Ora si prosegue in salita con il CAI 623 che si inoltra nel bosco verso monte Cisa)       Monte Cisa q.1699 ( Il CAI 623 ora inizia a scendere ripidamente in direzione sud-sud/ovest sotto la vetta rocciosa)     Passo della Cisa q.1547 ( Incrocio e innesto sulla carrozzabile. La attraversiamo e iniziamo a salire sempre per CAI 623 per larga sterrata chiusa da sbarra)       Incrocio q.1573 (A sinistra scende il CAI 623/A, dritto prosegue la sterrata, noi saliamo a destra dove il CAI 623 taglia due tornanti della sterrata)      Sterrata q.1620 (Ora la seguiamo a sinistra)    -   Bivio q. 1642 (A sinistra c’è un sentiero non segnato, stiamo sulla forestale)       Bivio q.1651 (A sinistra scende il CAI 619/A verso il ricovero Rio Grande, noi teniamo la larga sterrata CAI 623)       Bivio q.1690 (Cartelli. A destra il CAI 625/A su larga traccia nella prateria porta ai Prati di Sara, noi teniamo il CAI 623 che ora sale dritto per traccia)    –    Le Prese q.1770 (Incrocio: a destra a ritroso c’è il CAI 625 che si collega al CAI 623/A per i Prati di Sara, dritto per crinale sud il CAI 625 porta alla vetta del Cusna, noi dritto a destra in leggera discesa per CAI 623 che inizia ad aggirare a mezzacosta il versante ovest del Cusna)         Bivio q.1740 (A destra in discesa c’è il CAI 635/A per i Prati di Sara, noi dritto per CAI 623 a mezzacosta che in breve perde quota presso un vallone franoso fino ad un guado di un fosso d’acqua. Da qui si inizia a risalire fino alla deviazione q.1727)    -   Canalone q.1670 (Il sentiero ha perso quota e ora attraversa un canale erosivo)   -  Bivio q.1680 (Una deviazione a destra in discesa conduce a una fonte, stiamo sul CAI 623)    –     Deviazione q.1727 (Quando il CAI 623 compie una curva a gomito a sinistra noi lo lasciamo e iniziamo a risalire a sinistra per crinale ovest del Cusna. Al termine dell’evidente crinale si prosegue in ripida salita, che dalla deviazione q.1727 sembrerebbe proibitiva, verso l’anticima del Cusna al di là del quale compare un bel pianoro erboso, lo attraversiamo tenendoci sulla destra e ci colleghiamo d’obbligo al CAI 627)      CAI 627 q.2022 (Attraversato il pianoro dell’anticima ci innestiamo sul CAI 627 che risale il versante sud del Cusna, lo teniamo in salita)        Bivio q.2065 (Siamo a pochi passi dalla vetta, dritto in discesa per crinale nord c’è il CAI 625, noi a destra fino alla croce)         Monte Cusna q.2120 (Grande croce in metallo e statua della madonna. Ora si scende per CAI 619, qualche segno non molto evidente, comunque teniamo la direzione nord per verde pendio e senza sentiero obbligato mantenendoci sulla destra così da prendere il crinale nord/est)       Incrocio q.1950 ( Pochi metri sotto di noi sulla destra ci sono il CAI 607/A che aggira a mezzacosta il versante est del Cusna e il CAI 617 che scende verso il rifugio-peschiera Zamboni. Noi teniamo il crinale CAI 619)        Fosso di Prassordo q.1576(Facile guado, il CAI 619 sale dalla parte opposta)    –    Bivacco Rio Grande q.1583 (Piccola struttura in muratura sempre aperta, all’interno è praticamente vuota. Si prosegue ed evitiamo dopo poche decine di metri il CAI 619/B che a sinistra risale verso il passo della Cisa e teniamo il CAI 619)        Incrocio q.1490 (A destra il CAI 619  prosegue verso il rifugio-peschiera Zamboni, a sinistra il CAI 609 porta al passo della Cisa, noi dritto in discesa nel bosco per CAI 609 per il paese di Monteorsaro)      Rio Candia q.1326 ( Facile guado)       Ponte q.1242 ( Piccolo ponte in cemento anticipa l’arrivo alle prime case di Monteorsaro)         Monteorsaro q.1261.


DISLIVELLO TOTALE: 1380 m
QUOTA MASSIMA: Monte Cusna q.2120
LUNGHEZZA: 13,5 km
  DIFFICOLTA: E-EE

 
NOTE:






Sentieri



- La salita al Cusna per crinale ovest è fuori sentiero e non è segnata in alcun modo. La deviazione a q.1727 avviene dopo che siamo risaliti da un guado dove il CAI 623 aveva perso quota e in questo punto curva a gomito a sinistra. Da qui inizia il crinale a sinistra che procedendo si fa più affilato ma non è mai pericoloso, poi quando finisce si prosegue in ripida salita mantenendo la stessa direzione fino alla vetta dell’anticima dove c’è un bel pianoro erboso, lo attraversiamo tenendoci a destra fino a collegarci con il CAI 627.
Dalla deviazione q.1727 il percorso sembrerebbe proibitivo, soprattutto il tratto dalla fine del crinale fino all’anticima, invece pur essendo ripido non è mai pericoloso e la salita non risulta esposta.

- Molto frequentata la vetta del Cusna soprattutto per la facile ascensione dal passo della Cisa raggiungibile in auto per carrozzabile.  

                                                                  

TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Monteorsaro
0,00
Le Prese
2,17
Rifugio Monteorsaro
0,04
Bivio q.1740
2,25
Deviazione q.1323
0,08
Canalone q.1670
/
Sella del Prampa
0,31
Bivio q.1680
/
Bivio q.1543
0,33
Deviazione q.1727
2,50
Monte Prampa
0,49
CAI 627 q.2022
3,28
Bivio q.1543
/
Bivio q.2065
3,33
Sella del Prampa
/
Monte Cusna
3,38
Monte Cisa
1,23
Incrocio q.1950
3,50
Passo della Cisa
1,42
Fosso di Prassordo
4,18
Incrocio q.1573
1,47
Bivacco Rio Grande
4,20
Sterrata q.1620
1,53
Incrocio q.1490
4,36
Bivio q. 1642
/
Rio Candia
4,50
Bivio q.1651
/
Ponte q.1242
5,06
Bivio q.1690
2,05
Monteorsaro
5,10

                

Al rifugio Monteorsaro
Rifugio Monteorsaro q.1300
Rifugio Monteorsaro q.1300
Panorama sul Cusna dal Rifugio Monteorsaro 
Alla Sella del Prampa q.1545
Cartelli alla Sella del Prampa q.1545

Sul CAI 623 che dalla sella del Prampa sale
alla vetta di monte Prampa
Sul CAI 623 che dalla sella del Prampa sale
alla vetta di monte Prampa
Sul CAI 623 che dalla sella del Prampa sale alla
vetta di monte Prampa ( panorama sul Cusna e sul monte Cisa) 
Piccola croce sulla vetta di monte Prampa
Scendiamo da monte Prampa e torniamo alla Sella del Prampa
Salita finale al monte Cisa

     Panorama dal monte Prampa : monte Cimone
Panorama dal monte Prampa : l’Alpe di Succiso e monte Ventasso

 Panorama dal monte Prampa : la Pietra di Bismantova

Panorama sul Cusna dal monte Cisa

Panorama dal monte Cisa: monte Prampa
 


Discesa dal monte Cisa al passo della Cisa
Discesa dal monte Cisa al passo della Cisa
Discesa dal monte Cisa al passo della Cisa
Al passo della Cisa
Al passo della Cisa
La sterrata CAI 623 che dal passo della Cisa
porta al monte Cusna

Al Bivio q.1690
Appena passato il Bivio q.1690
Sul CAI 623 a mezzacosta che aggira il versante ovest del Cusna
Sul CAI 623 a mezzacosta che aggira il versante ovest del Cusna
Sul CAI 623 a mezzacosta che aggira il versante ovest del Cusna
Sul CAI 623 a mezzacosta che aggira il versante ovest del Cusna



Deviazione per il crinale ovest del Cusna



Deviazione per il crinale ovest del Cusna




Salita per il crinale ovest del Cusna
Salita per il crinale ovest del Cusna
Salita per il crinale ovest del Cusna
Salita per il crinale ovest del Cusna
Salita per il crinale ovest del Cusna
Salita per il crinale ovest del Cusna

Arrivo alla vetta del Cusna
Monte Cusna q.2120
Monte Cusna q.2120
Panorama dal Cusna sul crinale CAI 607 in direzione del monte La Piella
Discesa dal Cusna con il CAI 619
Bivacco Rio Grande

3 commenti:

  1. complimenti
    descrizione stupenda, sabato ci provo, partendo dal passo cisa.
    grazie
    beppe

    RispondiElimina
  2. Vedendo i vostri tempi di percorrenza mi viene da dire che avete due buone gambe. Continuate così e grazie. Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tempi di percorrenza sono riferiti a un escursionista con buona forma fisica, comunque ti voglio ricordare che sono al netto di qualsiasi pausa (se mi fermo 3 minuti a guardare il panorama ovviamente fermo il cronometro, in 3 minuti di cammino si fà parecchia strada e moltiplicato per le varie "piccole"fermate alla fine del giro........, poi sicuramente 2 persone come me e mia moglie abbiamo meno perdite di tempo di come ci fosse un gruppo di 10 persone. Christian

      Elimina