giovedì 11 luglio 2013

Da Riva del Garda al rifugio Pernici (1°giorno) EE

Trekking di 2 giorni partendo da Riva del Garda fino al rifugio Pernici, itinerario tecnicamente facile e ben segnato, ma riferito a escursionisti in ottime condizioni fisiche per il notevole dislivello da superare.

DATA: 6 luglio 2013

PARTENZA: Dalla sponda occidentale di Riva del Garda (Trentino A. A.) con direzione per Limone, appena oltrepassata la rotonda dove c’è l’entrata della galleria per la Valle di Ledro e Arco, comincia il CAI 404 inizialmente per stradina asfaltata. ( vai al 2°giorno)


Visualizza Da Riva del Garda al rifugio Pernici in una mappa di dimensioni maggiori



ITINERARIO: Riva del Garda q.88 (Cominciamo con il CAI 404 per stradina asfaltata che risale dalla rotonda, poi termina subito e si prosegue con il ripido stradello acciottolato indicato come “Passeggiata al Bastione”)         Bivio q.155 (A destra a ritroso inizia uno stradello acciottolato, noi stiamo su quello principale che curva a gomito in prossimità di una maestà)         Bivio q.194 (A destra c’è il largo sentiero in piano CAI 402, noi proseguiamo in ripida risalita sullo stradello acciottolato CAI 404)   –     Deviazione q.207 (Lasciamo lo stradello acciottolato, il CAI 404 risale a destra per sentiero e subito si arriva al Bastione)   –    Bastione q.211 (Torre medioevale ben visibile da Riva del Garda)         Bivio q.340 (Cartelli: a destra c’è il raccordo CAI per S. Maddalena e Campi, noi teniamo il ripido CAI 404)        Bivio q.370 (Cartelli: dritto in piano prosegue il sentiero ora come CAI 405 che oltrepassa un grosso tubo d’acqua, noi con il CAI 404 a destra in salita)        Rifugio Capanna S. Barbara q.560    –     Bivio q.617 (Cartelli e rudere: a destra c’è il CAI 404/B che conduce alla Ferrata dell’Amicizia, noi a sinistra con il CAI 404 in vista della piccola cappella)       Cappella di S. Barbara q.625 (Piccola e bianca chiesetta che domina dall’alto Riva del Garda)    –     Scala q.690 (Ripida scala in metallo, iniziano dei facili tratti attrezzati)      Bivio q.873 (Cartelli: a sinistra inizia il CAI 404/A, noi a destra con il CAI 404)        Deviazione q.1130 (Un cartello indica acqua a sinistra a 140 m, lasciamo il CAI 404 e teniamo il sentierino in discesa)       Sorgente q.1109 (Pozza d’acqua all’interno di una cavità rocciosa. Torniamo sui nostri passi)    –     Deviazione q.1130 (Riprendiamo il CAI 404 in salita)        Vallone dei Concoli q.1140 (In loco è quotato 1100, bivio e cartelli: a sinistra prosegue il CAI 404 che in 10 min. arriva a Bochet dei Concoli, noi a destra sul CAI 413 con indicazione per Cima Sat e il rifugio Pernici)      Bivio q.1188 (Cartelli: a sinistra il CAI 413/A scende a Bochet dei Concoli, noi teniamo il CAI 413 a mezzacosta)     –    Rudere q.1215 (Edificio diroccato risalente alla grande guerra, in seguito si incontreranno altri appostamenti)    –     Forcella q.1230 (Il CAI 413 scende dalla parte opposta)        Chiesetta di guerra q.1230 (Solo un cartello ci indica che al posto dei pochi sassi rimasti esisteva una cappella)      Bivio q.1272 (Cartelli nel fitto bosco: a destra in discesa c’è il CAI 418 per Cima Sat, noi proseguiamo sul CAI 413 che risale una scalinata di sasso dove è situata una postazione di guerra)       Bivio q.1440 (Cartelli al termine della ripida salita nel bosco, a sinistra c’è il CAI 417/A per Cima Giochello, noi a destra con il CAI 413 in falsopiano. In breve scenderà sotto delle altre postazioni di guerra)        Bivio q.1483 (Dritto a sinistra inizia il CAI 417/A per Cima Valdes, noi teniamo il CAI 413 dritto a destra in discesa)        Bocca di Giumella q.1410 (Il bivio con cartelli è situato sotto un grande traliccio dell’Enel. A sinistra scende il CAI 451 che dopo poche decine di metri s’innesta in un largo sentiero in prossimità di alcune baite, noi teniamo il CAI 413 che inizia a salire aggirando il versante est di Cima d’Oro)        Incrocio q.1537 (Siamo in prossimità di due “curiose” caverne con entrata a forma triangolare. A sinistra a ritroso c’è un sentierino non segnato, noi c’innestiamo in un largo sentiero che dritto a destra conduce al paese di Campi, noi andiamo dritto in salita, che è sempre CAI 413)    –     Bivacco Dromaè q.1670 (Usciamo dal bosco e arriviamo a un bivacco in muratura sempre chiuso, lo oltrepassiamo e dopo pochi metri c’è il bivio, a sinistra un cartello indica la salita per Cima d’Oro, noi dritto con il CAI 413 appena sotto il crinale, direzione nord)       Bocca Dromaè q.1685 (A sinistra a ritroso c’è il CAI 453 per Malga Dromaè, noi teniamo il CAI 413 per sentierino a mezzacosta che aggira il versante est di Cima Sclapa)        Bocca di Saval q.1740 (Arriviamo a dei ruderi di postazioni militari della grande guerra, da uno dei quali è stato ricavato il bivacco Baita Saval purtroppo chiuso. Incrocio a q.1720 con cartelli poco sotto la Bocca di Saval: a destra un largo sentiero non segnato scende in Val di Gelos per Malga Grassi, a sinistra c’è il CAI 454 che sale a Bocca di Saval e scende dalla parte opposta, noi teniamo il CAI 413 a mezzacosta)        RifugioPernici q.1600.


DISLIVELLO TOTALE: 1850 m
QUOTA MASSIMA: 1785 m
LUNGHEZZA: 16 km
  DIFFICOLTA: EE

TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Riva del Garda
0,00
Vallone dei Concoli
2,24
Bivio q.155
0,08
Bivio q.1188
2,30
Bivio q.194
0,13
Rudere q.1215
2,34
Deviazione q.207
0,14
Forcella q.1230
2,36
Bastione
/
Chiesetta di guerra
2,40
Bivio q.340
0,30
Bivio q.1272
2,45
Bivio q.370
0,34
Bivio q.1440
3,03
Rifugio S. Barbara
1,00
Bivio q.1483
3,30
Bivio q.617
1,04
Bocca di Giumella
3,40
Cappella di S. Barbara
1,07
Incrocio q.1537
3,55
Scala q.690
1,14
Bivacco Dromaè
4,16
Bivio q.873
1,42
Bocca Dromaè
4,28
Deviazione q.1130
2,15
Bocca di Saval
5,10
Sorgente q.1109
2,19
Rifugio Pernici
5,47
Deviazione q.1130
/




NOTE:




Sentieri



- Buona la segnaletica CAI posta a ogni bivio.
- Itinerario tecnicamente non difficile ma riferito a escursionisti in ottime condizioni fisiche causa il notevole dislivello.
- Portare almeno 2,5 litri d’acqua a testa, la bassa quota di partenza e la ripida salita, anche se si svolge prevalentemente in ombra, ci fa consumare parecchi liquidi.
- Il Rifugio Capanna S. Barbara è aperto solo nei mesi più caldi.
- D’obbligo il rifornimento d’acqua alla sorgente q.1109, unica fino all’arrivo al Rifugio Pernici.
- Testimonianze della grande guerra lungo il CAI 413

 - Carta topografica scala 1:25000 Alto Garda e Ledro foglio 690 (KOMPASS editore)


Fonti
- Sorgente q.1109 sul CAI 404 appena prima di arrivare a Vallone dei Concoli.



L’entrata della galleria per la Valle di Ledro e Arco 
Riva del Garda q.88 (Cominciamo con il CAI 404 per stradina asfaltata che risale dalla rotonda, poi termina subito e si prosegue con il ripido stradello acciottolato indicato come “Passeggiata al Bastione”)    
Riva del Garda q.88 (Cominciamo con il CAI 404 per stradina asfaltata che risale dalla rotonda, poi termina subito e si prosegue con il ripido stradello acciottolato indicato come “Passeggiata al Bastione”)     
Con il CAI 404 su ripido stradello acciottolato indicato come “Passeggiata al Bastione”
Panorama su Riva del Garda
Con il CAI 404 su ripido stradello acciottolato indicato come “Passeggiata al Bastione”

Cartelli al Bivio q.194 
Deviazione q.207 (Lasciamo lo stradello acciottolato, il CAI 404 risale a destra per sentiero e subito si arriva al Bastione)
Bastione 
CAI 404 
CAI 404
Panorama su Riva del Garda

Rifugio Capanna S. Barbara 
Cappella Santa Barbara
Cappella Santa Barbara
Cappella Santa Barbara
Scala q.690
(Ripida scala in metallo, iniziano dei facili tratti attrezzati)     
Scala q.690
(Ripida scala in metallo, iniziano dei facili tratti attrezzati)     

CAI 404 
CAI 404 (Vista su Cima Sat dove termina la ferrata dell’Amicizia)
Zoomata su Cima Sat
CAI 404 
Sorgente q.1109
(Pozza d’acqua all’interno di una cavità rocciosa) 
Sul CAI 413 dopo avere lasciato il Vallone dei Concoli

Sul CAI 413 dopo avere lasciato il Vallone dei Concoli 
Bivio q.1188 (Cartelli: a sinistra il CAI 413/A scende a Bochet dei Concoli, noi teniamo il CAI 413 a mezzacosta)
Rudere q.1215 (Edificio diroccato risalente alla grande guerra, in seguito si incontreranno altri appostamenti) 
Forcella q.1230 (Il CAI 413 scende dalla parte opposta)    
Panorama dal CAI 413
Chiesetta di guerra q.1230 (Solo un cartello ci indica che al posto dei pochi sassi rimasti esisteva una cappella)

Sul CAI 413 
Bivio q.1272 (Cartelli nel fitto bosco: a destra in discesa c’è il CAI 418 per Cima Sat, noi proseguiamo sul CAI 413 che risale una scalinata di sasso dove è situata una postazione di guerra)  
Bivio q.1272 (Cartelli nel fitto bosco: a destra in discesa c’è il CAI 418 per Cima Sat, noi proseguiamo sul CAI 413 che risale una scalinata di sasso dove è situata una postazione di guerra)    
Bivio q.1272 (Cartelli nel fitto bosco: a destra in discesa c’è il CAI 418 per Cima Sat, noi proseguiamo sul CAI 413 che risale una scalinata di sasso dove è situata una postazione di guerra)  
Bivio q.1483 (Dritto a sinistra inizia il CAI 417/A per Cima Valdes, noi teniamo il CAI 413 dritto a destra in discesa)    
Bocca di Giumella q.1410 (Il bivio con cartelli è situato sotto un grande traliccio dell’Enel) 

Bocca di Giumella q.1410 (Il bivio con cartelli è situato sotto un grande traliccio dell’Enel) 
Bocca di Giumella (panorama su Cima Valdes)
Teniamo il CAI 413 che inizia a salire aggirando
 il versante est di Cima d’Oro 
Incrocio q.1537 (Siamo in prossimità di due “curiose” caverne con entrata a forma triangolare) 
Incrocio q.1537 (Siamo in prossimità di due “curiose” caverne con entrata a forma triangolare) 
Incrocio q.1537 (Proseguiamo sul CAI 413 ora su largo sentiero) 

Bivacco Dromaè 
Bivacco Dromaè
Cima Sclapa
Lasciato il bivacco Dromaè, si prosegue con il CAI 413 appena sotto il crinale. 
Lasciato il bivacco Dromaè, si prosegue con il CAI 413 appena sotto il crinale. 
Lasciato il bivacco Dromaè, si prosegue con il CAI 413 appena sotto il crinale. 

Fiori
Fiori
CAI 413
Fiori

Arrivo alla Bocca di Saval
Vecchi appostamenti di guerra alla Bocca di Saval
Vecchi appostamenti di guerra alla Bocca di Saval
Il bivacco Baita Saval 
Crocefisso alla Bocca di Saval
Il bivacco Baita Saval e i vecchi appostamenti di guerra

Sul CAI 413 dopo avere lasciato la Bocca di Saval
Sul CAI 413 dopo avere lasciato la Bocca di Saval
Fiori
Fiori

Appostamenti di guerra precedono l’arrivo al rifugio Pernici.
Arrivo al rifugio Pernici.
Rifugio Pernici.
Rifugio Pernici.
Rifugio Pernici.

Nessun commento:

Posta un commento