sabato 21 novembre 2015

Monte Sobretta (EE/F)

Salita con la via normale alla cima del monte Sobretta q.3296, discesa per la Costa di Sobretta con facili tratti alpinistici.

DATA: 20 agosto 2015

PARTENZA: Da Bormio risaliamo con la SP. 29 verso il passo del Gavia fino arrivare al Ponte dell’Alpe (7,3 km dal centro di Santa Caterina Valfurva).






Traccia reale del GPS sullo stralcio della carta IGM Istituto Geografico Militare tratto dal Geoportale nazionale

ITINERARIO: Ponte dell’Alpe q.2293 (Dal Ponte dell’Alpe iniziano sulla destra due carrozzabili, evitiamo quella parallela al torrente dell’Alpe che è CAI 519.2 e teniamo quella che risale che è CAI 519, indicazioni per il monte Sobretta e il Laghetto dell’Alpe)      Bivio q.2406 (La sterrata continua dritto come CAI 565 verso il passo dell’Alpe, noi risaliamo a destra sul largo sentiero CAI 519)        Bivio q.2456 (Cartelli: a destra è CAI 563 per Sunny Valley, noi andiamo a sinistra con il sentierino CAI 565/CAI 560, indicazioni sempre per il monte Sobretta e il Laghetto dell’Alpe)        Grotta Edelweiss q.2500 (Utilizzata ai tempi della prima guerra mondiale come ricovero, il sentierino continua a mezzacosta fiancheggiando la parete rocciosa)     –     Incrocio q.2600 (Cartelli: a sinistra una deviazione scende al torrente per vedere il “Ponte di Pietra”, andiamo avanti pochi metri e a destra inizia il “sentiero della grande guerra”, andiamo dritto in salita con il CAI 560)       Sterrata q.2622 (Cartelli e innesto sulla sterrata, a destra è CAI 564 per Sunny Valley, noi lo teniamo a sinistra che è CAI 560 per il Lago dell’Alpe)          Bivio q.2624 (Cartelli, termina lo stradello: a sinistra è CAI 562 per il passo dell’Alpe e attraversa il ponticello sul torrente, andiamo dritto in salita sul CAI 560/CAI 562)       Laghetto dell’Alpe q.2752 (Cartelli e deviazione: appena arrivati al laghetto, senza oltrepassarlo lasciamo il CAI 562 che lo aggira, andiamo a sinistra con il CAI 560 incominciando ad attraversare l’altopiano detritico, direzione ovest, si procede senza traccia seguendo degli omini di sasso, indicazioni per il monte Sobretta)       Monte Sobretta q.3296 (Croce di vetta, ora ritorniamo sui nostri passi per 4-5 minuti scendendo, poi iniziamo a prendere la Costa di Sobretta che inizia alla nostra sinistra con direzione est e risale su roccia friabile il promontorio quotato 3248 da IGM, passaggi di 1°)       Cima q.3248        Cima q.3053 (Grande omino di sasso, ci arriviamo aggirando a destra il crinale, versante Laghetto dell’Alpe, perché davanti a noi il proseguo è verticale, poi risaliamo fino alla vetta arrampicando sulle rocce senza via obbligata, passaggi di 1°+. Proseguiamo con direzione est perdendo quota spostandoci sul versante del Laghetto dell’Alpe che degrada senza problemi)     Seggiovia q.2882 (La raggiungiamo a vista durante la discesa dal crinale, ora iniziamo a percorrere la carrozzabile di servizio che inizia poco sotto)        Incrocio q.2800 (Cartelli poco sotto i cavi della seggiovia: a sinistra in salita inizia il sentiero CAI 562/CAI 563 per il rifugio Sobretta, andiamo avanti pochi metri e lasciamo lo stradello di servizio scendendo a destra con il sentiero CAI 562/CAI 560 che conduce al sottostante e ben visibile Laghetto dell’Alpe)        Laghetto dell’Alpe q.2752 (Chiudiamo l’anello, ripercorriamo il tragitto fatto all’andata)    –     Bivio q.2624       Sterrata q.2622        Incrocio q.2600         Grotta Edelweiss q.2500        Bivio q.2456        Bivio q.2406     –    Ponte dell’Alpe q.2293.

DISLIVELLO TOTALE: 1180 m
QUOTA MASSIMA: Monte Sobretta q.3296
LUNGHEZZA: 14,6 km
DIFFICOLTA: EE/F

 
NOTE:




Sentieri



- Frequentato il tragitto che conduce fino al Laghetto dell’Alpe, da qui fino al Monte Sobretta non vi sono particolari difficoltà, si procede a vista nella grande vallata detritica aiutati da omini di sasso.
-Alcune relazioni fanno risalire il minuscolo ghiacciaio che culmina al crinale quotato 3237 (privo di crepacci, si utilizzano solo i ramponi), e da qui lo si percorre con direzione nord fino alla vetta, in loco la via normale circa 150 metri prima di arrivare al ghiacciaio, vira a destra, nord/ovest, risalendo direttamente alla croce.
- La Cresta di Sobretta è poco frequentata, la percorriamo a vista con alcuni facili passaggi alpinistici di 1°, si procede su terreno sdrucciolevole, da prestare attenzione.



TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Ponte dell’Alpe
0,00
Seggiovia
4,25
Bivio q.2406
0,16
Incrocio q.2800
4,33
Bivio q.2456
0,22
Laghetto dell’Alpe
4,40
Grotta Edelweiss
0,30
Bivio q.2624
/
Incrocio q.2600
0,45
Sterrata q.2622
/
Sterrata q.2622
0,50
Incrocio q.2600
/
Bivio q.2624
0,53
Grotta Edelweiss
/
Laghetto dell’Alpe
1,10
Bivio q.2456
/
Monte Sobretta
2,40
Bivio q.2406
/
Cima q.3248
/
Ponte dell’Alpe
5,40
Cima q.3053
4,00







Ponte dell’Alpe q.2293 (Dal Ponte dell’Alpe iniziano sulla destra due carrozzabili, evitiamo quella parallela al torrente dell’Alpe che è CAI 519.2 e teniamo quella che risale che è CAI 519)
Ponte dell’Alpe q.2293 (Cartelli)
La carrozzabile CAI 519
Pascolo di bovini
Bivio q.2456 (Cartelli: a destra è CAI 563 per Sunny Valley, noi andiamo a sinistra con il sentierino CAI 565/CAI 560, indicazioni sempre per il monte Sobretta e il Laghetto dell’Alpe)   
Grotta Edelweiss q.2500

Grotta Edelweiss q.2500
(Utilizzata ai tempi della prima guerra mondiale come ricovero)
Sentierino CAI 565/CAI 560
Sentierino CAI 565/CAI 560
Sentierino CAI 565/CAI 560
Laghetto dell’Alpe q.2752 (Cartelli)   
Dal laghetto dell’Alpe lasciamo il CAI 562 che lo aggira, andiamo a sinistra con il CAI 560 incominciando ad attraversare l’altopiano detritico, direzione ovest, si procede senza traccia seguendo degli omini di sasso.   

Dal laghetto dell’Alpe risaliamo l’altipiano detritico verso il monte Sobretta
Dal laghetto dell’Alpe risaliamo l’altipiano detritico verso il monte Sobretta
Dal laghetto dell’Alpe risaliamo l’altipiano detritico verso il monte Sobretta
Dal laghetto dell’Alpe risaliamo l’altipiano detritico verso il monte Sobretta
Dal laghetto dell’Alpe risaliamo l’altipiano detritico verso il monte Sobretta

Monte Sobretta q.3296 (Croce di vetta) 
Monte Sobretta q.3296 (Sotto di noi lo sviluppo della Costa di Sobretta che dobbiamo percorrere)
Costa di Sobretta
Costa di Sobretta

Costa di Sobretta
Costa di Sobretta
Costa di Sobretta (Laghetti glaciali sotto di noi)
Costa di Sobretta
Costa di Sobretta
Costa di Sobretta

Costa di Sobretta
Costa di Sobretta
Costa di Sobretta
Costa di Sobretta
Costa di Sobretta
La particolare stratificazione rocciosa

Cima q.3053 (Ci arriviamo aggirando a destra il crinale, versante Laghetto dell’Alpe, perché davanti a noi il proseguo è verticale, poi risaliamo fino alla vetta arrampicando sulle rocce senza via obbligata, passaggi di 1°+)
Cima q.3053 (Ci arriviamo aggirando a destra il crinale, versante Laghetto dell’Alpe, perché davanti a noi il proseguo è verticale, poi risaliamo fino alla vetta arrampicando sulle rocce senza via obbligata, passaggi di 1°+)
Cima q.3053
Cima q.3053 (Proseguiamo con direzione est perdendo quota spostandoci sul versante del Laghetto dell’Alpe che degrada senza problemi)
Cima q.3053 (Proseguiamo con direzione est perdendo quota spostandoci sul versante del Laghetto dell’Alpe che degrada senza problemi) 

Cima q.3053 (Proseguiamo con direzione est perdendo quota spostandoci sul versante del Laghetto dell’Alpe che degrada senza problemi)
Seggiovia q.2882
(La raggiungiamo a vista durante la discesa dal crinale)    
Seggiovia q.2882 (Ora iniziamo a percorrere la carrozzabile di servizio che inizia poco sotto)    
Incrocio q.2800 (Lasciamo lo stradello di servizio scendendo a destra con il sentiero CAI 562/CAI 560 che conduce al sottostante e ben visibile Laghetto dell’Alpe)  
Laghetto dell’Alpe
Laghetto dell’Alpe






Nessun commento:

Posta un commento