sabato 28 novembre 2015

Traversata alta delle Grigne (EEA)

Lungo e faticoso itinerario parzialmete attrezzato con la traversata in quota dalla Grigna meridionale (Grignetta) alla Grigna settentrionale (Grignone)

DATA: 29 agosto 2015

PARTENZA:  Da Lecco (Lombardia) si seguono le buone indicazioni per la Valsassina arrivando ai Piani di Resinelli (Ampio parcheggio, circa 16 km da Lecco).






Stralcio della mappa interattiva Kompass dal sito  http://maps.kompass.at

ITINERARIO: Piani di Resinelli q.1278 (Dal grande parcheggio “Piazzale Daniele Chiappa”, risaliamo a destra con la stradina asfaltata “via Carlo Mauri”)       Bivio q.1298 (La stradina asfaltata “via Carlo Mauri” continua e termina al rifugio Soldanella, noi risaliamo la stradina a sinistra interdetta alle auto, indicazioni per il rifugio C. Porta)         Incrocio q.1396 (A sinistra c’è uno stradello chiuso da sbarra, a destra è carrozzabile “via Bellavista”, continuiamo dritto in salita oltrepassando in breve una baita)    –     Rifugio Carlo Porta q.1425 (Fine della carrozzabile, dietro il rifugio ci sono i cartelli CAI, prendiamo il sentiero che entra nel bosco Giulia in comune con il CAI 7 e il CAI 8, indicazioni per la Cresta Cermenati e la Direttissima)        Bivio q.1495 (Incominciamo a uscire dal bosco, cartelli: a destra prosegue il CAI 7 per la “Cresta Cermenati”, noi prendiamo il sentierino a sinistra CAI 8 per  la “Direttissima”)        Incrocio q.1495 (Dopo appena pochi metri dal bivio precedente, lasciamo il sentiero che prosegue dritto , risaliamo sopra di noi dove c’è la paretina di roccia, tralasciamo il sentiero a destra e teniamo il CAI 8 a sinistra)     –     Canalone Caimi q.1506 (In loco è quotato 1450, cartello)        Il Caminetto q.1712 (Iniziano i primi tratti attrezzati con fune d’acciaio che conducono a due scalette di metallo, le risaliamo e oltrepassiamo lo stretto intaglio nella roccia del Caminetto Pagani)     –      Selletta del Campaniletto q.1734 (Cartello indica la deviazione per le Guglie del Fungo, continuiamo sul CAI 8 a mezzacosta)     –     Canale Angelina q.1730 (Cartelli: se lo risaliamo accorciamo il percorso evitando di passare per il Colle Valsecchi, noi andiamo dritto sul CAI 8 “Direttissima”)        Bivio q.1743 (A poca distanza dal Canale Angelina, cartelli: dritto il sentiero CAI 8A “Direttissima” o Sentiero Giorgio prosegue in discesa verso il rifugio Rosalba, noi risaliamo a destra il Canalone di Val Tesa che è CAI 8)        Bivio q.1755 (Cartelli assenti: a sinistra un sentierino scende alla vicina base di un torrione sormontato da una “impalcatura” dove è posta una targa in memoria di “Antonietta V.”, continuiamo a salire il Canalone di Val Tesa)     –     Colle Valsecchi q.1898 (Terminata la risalita del Canalone di Val Tesa siamo sulla sella di crinale con cartelli, evitiamo pochi metri prima di arrivarci il sentiero a destra dove è posta una targa in memoria a “Bonfanti G.”. Dalla sella a sinistra prosegue il CAI 8 per il rifugio Rosalba, nel versante opposto scende il CAI 11 per la Val Scarettone, noi andiamo a destra inizialmente in salita sul CAI 10 o “Sentiero Cecilia”)       Bivio q.1895 (Il cartello indica il proseguo a mezzacosta del CAI 10 o Sentiero Cecilia sotto la Cresta Segantini con vari sali/scendi su roccette, direzione est, dalla nostra destra risale la parte terminale del Canale Angelina)     –     Cresta Cermenati q.2050 (Il tortuoso Sentiero Cecilia s’innesta sulla parte finale della Cresta Cermenati o CAI 7, via normale di salita alla Grignetta, ora risaliamo a sinistra la ripida traccia su roccette nel largo canale che in breve ci porta sulla vetta, direzione nord)        Grigna Meridionale q.2177 (O Grignetta. Sulla vetta è posta una croce sotto la quale c’è un “libro con pagine in acciaio” a ricordo dei defunti sulla Grigna, a pochi metri l’originale bivacco Bruno Ferrario di forma ottagonale. Proseguiamo scendendo sotto il bivacco con passaggi esposti aiutati da una grossa catena che è CAI 1)        Bivio q.2135 (Cartelli assenti: a destra il CAI 1 scende verso la Cresta Senigaglia con direzione sud/est riportando ai Piani di Resinelli, noi scendiamo a sinistra l’angusto e ripido “Canalino della Federazione” sempre aiutati da grosse catene)        Bocchetta del Giardino q.2004 (Terminata la ripida discesa dal Canalino della Federazione, si percorre un tratto di crinale fino alla sella con cartelli: a sinistra scende il CAI 11 per la Val Scarettone che riporta di fatto al Colle Valsecchi, noi scendiamo a destra con sentiero CAI S.I. su fondo ghiaioso a zig-zag nella conca detritica sottostante)        Bocchetta di Val Mala q.1860 (Cartelli: a destra di fianco i mughi inizia il CAI 32 per i Piani di Resinelli e il rifugio Tedeschi, andiamo dritto in piano con il sentiero S.I.)       Bocchetta di Campione q.1803 (O Buco di Grigna, cartelli posti a 1830 m: a sinistra scende il CAI 14 verso il foro naturale del Buco di Grigna, lo potevamo notare sotto di noi poco prima di arrivare ai cartelli, noi andiamo dritto sul CAI 7 che scende ripidamente su traccia molto sdrucciolevole)        Punto Basso q.1773 (Appena scesi dalla Bocchetta di Campione, il tracciato vira a sinistra costeggiando la parete rocciosa e in breve termina, ora il CAI 7 inizia a risalire ripidamente aiutati dalle catene le roccette sdrucciolevoli de Lo Scudo Tremare)       Lo Scudo Tremare  q.1947 (Al termine della ripida risalita rocciosa il terreno cambia faccia, ora iniziamo a percorrere il verde e aereo crinale de Lo Scudo Tremare con direzione nord che senza difficoltà ci conduce sotto i contrafforti rocciosi del versante meridionale dello Zucco di Chignoli)    –     Zucco di Chignoli q.2163 (Risaliti i contrafforti rocciosi terminano le difficoltà e il paesaggio cambia ancora volto, il sentiero in falsopiano e ben marcato aggira da est lo Zucco di Chignoli nel verde pendio)          Bocchetta della Bassa q.2110 (Il GPS avvalora la quota della carta IGM, su altre mappe è quotata a 2144 m. Raggiungiamo comodamente la bocchetta dove è situato il bivacco Ugo Merlini in stato di abbandono, incrocio e cartelli: a sinistra scende il CAI 16/A per il rifugio Elisa, a destra scende il CAI 33 per il rifugio Tedeschi e Pialeral, noi continuiamo in salita con il CAI 7 al soprastante e ben visibile rifugio Brioschi)     –     Bivio q.2255 (Il CAI 7 che prosegue parallelo ma poco sotto il crinale ora lo raggiunge, cartelli: a sinistra c’è il CAI 15/CAI 26 per il rifugio Bietti, noi andiamo dritto)        Grigna Settentrionale q.2409 (O Grignone. Sulla cima è situato il rifugio Brioschi).
 
DISLIVELLO IN SALITA: 1700 m
DISLIVELLO IN DISCESA: 600 m
QUOTA MASSIMA: Grigna Settentrionale q.2409
LUNGHEZZA: 9,6 km
DIFFICOLTA: EEA



NOTE:






Sentieri



- Tutto il comprensorio delle Grigne è molto frequentato e la segnaletica dei sentieri è abbondante.
- Itinerario lungo e molto faticoso, attrezzato in maniera alternata generalmente con grosse catene che aiutano nella progressione a superare i tratti più esposti, riferito a escursionisti esperti abituati a mettere le mani sulla roccia che offre sempre buoni appigli. (Ovviamente l’assicurazione con il set da ferrata è sempre raccomandata, soprattutto per le persone meno esperte).
- Il bivacco Bruno Ferrario sulla Grignetta è sempre aperto, utile solo come riparo, all’interno è vuoto.
- Il bivacco in muratura Ugo Merlini alla Bocchetta della Bassa è in stato di abbandono, all’interno due posti letto.
- Il rifugio Brioschi sulla Grigna Settentrionale è sempre aperto nel periodo estivo e i fine settimana nel resto dell’anno.


Fonti
- Portare buona scorta d’acqua per assenza di fonti.


TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Piani di Resinelli
0,00
Bivio q.1895
2,02
Bivio q.1298
0,02
Cresta Cermenati q.2050
2,30
Incrocio q.1396
0,12
Grigna Meridionale
2,50
Rifugio Carlo Porta
0,17
Bivio q.2135
3,05
Bivio q.1495
0,25
Bocchetta del Giardino
3,30
Incrocio q.1495
0,26
Bocchetta di Val Mala
3,50
Canalone Caimi
0,30
Bocchetta di Campione
4,02
Il Caminetto
1,00
Punto Basso q.1773
4,10
Selletta del Campaniletto
1,25
Lo Scudo Tremare 
/
Canale Angelina
1,28
Zucco di Chignoli
/
Bivio q.1743
1,30
Bocchetta della Bassa
5,30
Bivio q.1755
1,34
Bivio q.2255
5,50
Colle Valsecchi
1,50
Grigna Settentrionale
6,15



Piani di Resinelli q.1278
(Parcheggio “Piazzale Daniele Chiappa”)   
Rifugio Carlo Porta q.1425  
Rifugio Carlo Porta q.1425 (Dietro il rifugio ci sono i cartelli CAI, prendiamo il sentiero che entra nel bosco Giulia in comune con il CAI 7 e il CAI 8, indicazioni per la Cresta Cermenati e la Direttissima)   
Canalone Caimi q.1506
Canalone Caimi q.1506 (In loco è quotato 1450, cartello)   
Sentiero CAI 8 “Direttissima”

Sentiero CAI 8 “Direttissima”
Sentiero CAI 8 “Direttissima”
Sentiero CAI 8 “Direttissima”
Iniziano i primi tratti attrezzati con fune d’acciaio
Iniziano i primi tratti attrezzati con fune d’acciaio
Iniziano i primi tratti attrezzati con fune d’acciaio

Le due scalette di metallo risalgono fino al Caminetto Pagani
Le due scalette di metallo risalgono fino al Caminetto Pagani
Le due scalette di metallo risalgono fino al Caminetto Pagani
Il Caminetto q.1712 (Risalite le scalette di metallo oltrepassiamo lo stretto intaglio nella roccia del Caminetto Pagani)
Il Caminetto q.1712 (Risalite le scalette di metallo oltrepassiamo lo stretto intaglio nella roccia del Caminetto Pagani)

Immersi in un mare di guglie rocciose
Immersi in un mare di guglie rocciose
Immersi in un mare di guglie rocciose
Sentiero CAI 8 “Direttissima”
Sentiero CAI 8 “Direttissima”

Risaliamo il Canalone di Val Tesa
Risaliamo il Canalone di Val Tesa
Risaliamo il Canalone di Val Tesa
Arrivo al Colle Valsecchi q.1898
Sul sentiero Cecilia

Sul sentiero Cecilia
Sul sentiero Cecilia
Sul sentiero Cecilia
Sul sentiero Cecilia

Sul sentiero Cecilia
Cresta Cermenati q.2050 (Il tortuoso Sentiero Cecilia s’innesta sulla parte finale della Cresta Cermenati o CAI 7, via normale di salita alla Grignetta)
Dalla Cresta Cermenati q.2050 risaliamo a sinistra la ripida traccia su roccette nel largo canale che in breve ci porta sulla vetta, direzione nord
Grigna Meridionale q.2177 (O Grignetta) 
Grigna Meridionale q.2177 (Bivacco Bruno Ferrario)   
Grigna Meridionale q.2177 (Bivacco Bruno Ferrario)   

Grigna Meridionale q.2177 (Libro con pagine in acciaio a ricordo dei defunti sulla Grigna)   
Grigna Meridionale q.2177 (Libro con pagine in acciaio a ricordo dei defunti sulla Grigna) 
Grigna Meridionale q.2177
(Panorama sulla Grigna settentrionale) 
Grigna Meridionale q.2177
(Zoomata sulla Grigna settentrionale) 
Dalla Grigna Meridionale proseguiamo scendendo sotto il bivacco con passaggi esposti aiutati da una grossa catena che è CAI 1
Dalla Grigna Meridionale proseguiamo scendendo sotto il bivacco con passaggi esposti aiutati da una grossa catena che è CAI 1

Dalla Grigna Meridionale proseguiamo scendendo sotto il bivacco con passaggi esposti aiutati da una grossa catena che è CAI 1
Dalla Grigna Meridionale proseguiamo scendendo sotto il bivacco con passaggi esposti aiutati da una grossa catena che è CAI 1
Dal Bivio q.2135 scendiamo a sinistra l’angusto e ripido “Canalino della Federazione” sempre aiutati da grosse catene  
Scendiamo a sinistra l’angusto e ripido “Canalino della Federazione” sempre aiutati da grosse catene  

Scendiamo a sinistra l’angusto e ripido “Canalino della Federazione” sempre aiutati da grosse catene  
Scendiamo a sinistra l’angusto e ripido “Canalino della Federazione” sempre aiutati da grosse catene  
Terminata la ripida discesa dal Canalino della Federazione, si percorre un tratto di crinale fino arrivare alla Bocchetta del Giardino
Bocchetta del Giardino
Zoomata verso il rifugio Rosalba

Sul sentiero CAI S.I. che scende dalla Bocchetta del Giardino 
Bocchetta di Val Mala q.1860 (Cartelli: a destra di fianco i mughi inizia il CAI 32 per i Piani di Resinelli e il rifugio Tedeschi, andiamo dritto in piano con il sentiero S.I.)  
Panorama
Il foro naturale del Buco di Grigna lo possiamo notare sotto di noi poco prima di arrivare ai cartelli della Bocchetta di Campione
Il foro naturale del Buco di Grigna lo possiamo notare sotto di noi poco prima di arrivare ai cartelli della Bocchetta di Campione

In prossimità della Bocchetta di Campione
Punto Basso q.1773 (Appena scesi dalla Bocchetta di Campione, il tracciato vira a sinistra costeggiando la parete rocciosa)  
Punto Basso q.1773 (Appena scesi dalla Bocchetta di Campione, il tracciato vira a sinistra costeggiando la parete rocciosa e in breve termina, ora il CAI 7 inizia a risalire ripidamente aiutati dalle catene le roccette sdrucciolevoli de Lo Scudo Tremare)   
Targa della via
Il CAI 7 inizia a risalire ripidamente aiutati dalle catene le roccette sdrucciolevoli de Lo Scudo Tremare
Arrivo al verde crinale de Lo Scudo Tremare

Lo Scudo Tremare  q.1947 (Panorama)
Lo Scudo Tremare  q.1947 (Iniziamo a percorrere il verde e aereo crinale de Lo Scudo Tremare con direzione nord che senza difficoltà ci conduce sotto i contrafforti rocciosi del versante meridionale dello Zucco di Chignoli)
I contrafforti rocciosi del versante meridionale
dello Zucco di Chignoli
I contrafforti rocciosi del versante meridionale
dello Zucco di Chignoli
I contrafforti rocciosi del versante meridionale
dello Zucco di Chignoli

I contrafforti rocciosi del versante meridionale
dello Zucco di Chignoli
I contrafforti rocciosi del versante meridionale
dello Zucco di Chignoli
Zucco di Chignoli q.2163 (Risaliti i contrafforti rocciosi terminano le difficoltà e il paesaggio cambia ancora volto, il sentiero in falsopiano e ben marcato aggira da est lo Zucco di Chignoli nel verde pendio)    
Il sentiero in falsopiano e ben marcato aggira da est lo Zucco di Chignoli nel verde pendio
Il bivacco Ugo Merlini alla Bocchetta della Bassa q.2110

Il bivacco Ugo Merlini alla Bocchetta della Bassa q.2110
Bocchetta della Bassa (Continuiamo in salita con il CAI 7)
Il rifugio Brioschi sulla Grigna settentrionale
Il rifugio Brioschi sulla Grigna settentrionale
La cappella di fianco il rifugio Brioschi
Interno della camerata al rifugio Brioschi

La posizione del rifugio sul crinale della Grigna, costringe il rifugio a evitare sprechi d’acqua
Grigna Settentrionale q.2409
Grigna Settentrionale q.2409 (Rosa dei venti)
Gli Zucchi di Nevaio sotto la Grigna Settentrionale
Grigna Settentrionale q.2409 (Panorama sulla Grigna meridionale)






Nessun commento:

Posta un commento