lunedì 9 novembre 2015

Traversata dal monte Forcola alla Punta di Rims (EE)

Itinerario solitario sulle alpi tra Bormio e il passo dello Stelvio con la traversata di crinale dal monte Forcola alla Punta di Rims.

DATA: 18 agosto 2015

PARTENZA: Da Bormio prendiamo la SS 38 in direzione di Livigno fino al paese di Fiordalpe (circa 4,5 km), quindi lasciamo la statale e risaliamo a destra seguendo le buone indicazioni per il lago di Cancano e le Torri di Fraele. Arrivati al rifugio Monte Scale sopra il lago di Cancano (10,6 km da Fiordalpe), scendiamo con la carrozzabile attraversando sopra la diga, risaliamo dalla parte opposta oltrepassando il ristoro Solena con la piccola chiesetta di Sant’Erasmo, il Grasso di Solena, fino arrivare a un piazzale con area pic-nic dove il proseguo è interdetto alle auto (1 km dopo il ristoro Solena, circa 18 km da Bormio).






Stralcio della carta IGM Istituto Geografico Militare tratto dal Geoportale nazionale

 ITINERARIO: Parcheggio q.1993 (Area pic-nic e cartelli CAI: a destra una carrozzabile scende ripidamente che è CAI 184 per la SS 38 dello Stelvio, noi iniziamo con la carrozzabile CAI 145/CAI 146 in falsopiano)     Casa q.2018 (Casa abbandonata e biforcazione della carrozzabile, a destra scende, stiamo su quella principale in falsopiano)        Le Fornelle q.2025 (Vecchia baita appena sotto la carrozzabile, bivio: evitiamo una carrozzabile a destra a ritroso che scende, stiamo su quella principale)       Bivio q.2083 (Cartelli e biforcazione della carrozzabile: a destra scende per andare attraversare un ponte ed è CAI 146 per la malga Pedenolo, noi andiamo dritto in salita che è CAI 145 per malga Forcola)       Malga Forcola q.2313 (Grande malga abbandonata, la carrozzabile si riduce a sterrata e prosegue in ripida salita, siamo sempre sul CAI 145)        Deviazione q.2531 (La sterrata CAI 145 dopo alcuni tornanti prosegue in falsopiano in direzione della Bocchetta di Forcola, noi la lasciamo e andiamo a sinistra a ritroso, direzione nord/ovest, sulla carta topografica IGM viene indicato un sentiero, subito non c’è niente e proseguiamo a vista, aiutati dal GPS, nei verdi pendii, poi troviamo e seguiamo l’esile traccia)       Lago di Forcola q.2589 (Lo vediamo all’ultimo minuto, sulla carta IGM risulta che prima di arrivare al lago, la traccia risalga a destra verso il passo dei Pastori, in loco invece la traccia è più evidente per arrivare al lago, da qui proseguiamo a vista con direzione ovest risalendo senza difficoltà su sfasciumi di roccia alla forcella di Sumbraida, una grande evidente depressione di crinale tra il monte Forcola e la Cima quotata 2928 da IGM)        Forcella di Sumbraida q.2739 (Siamo sulla larga depressione di crinale, dalla parte opposta si scende  nella Val Schumbraida, a sinistra il ripido pendio ghiaioso sale alla Cima quotata 2928 da IGM, noi risaliamo il crinale a destra, nord, segni, cartelli e traccia assenti, inizialmente su pendio erboso, poi iniziano i tratti rocciosi, possiamo bypassare quelli più difficoltosi stando a sinistra)      Monte Forcola q.2906 (Risaliti gli ultimi tratti rocciosi, siamo sul largo pianoro sommitale, lo percorriamo a sinistra fino al punto alto che è sormontato da un grande omino di sasso. Torniamo sui nostri passi, oltrepassiamo il punto dal quale siamo risaliti e proseguiamo fino al termine della dorsale, dobbiamo intraprendere il crinale con direzione est, ma dei “torrioni rocciosi” precipitano impedendo il proseguo, alla nostra destra invece si può notare un angusto e ripido canalino terroso che scendiamo senza difficoltà, poi ci portiamo sul crinale caratterizzato da piccole guglie)    –   Forcella q.2765 (Indicazioni assenti, alla nostra destra è ben visibile il sottostante Lago di Forcola, proseguiamo senza problemi sul crinale con direzione est,  in seguito si restringe e diventa roccioso)       Passo dei Pastori q.2770 (Larga e verde sella, cippo di sasso con numero 15, si prosegue sul largo crinale mantenendo la direzione)       Cima q.2827 (Largo promontorio quotato 2827 m da IGM, scendiamo e subito si notano le fondamenta di un piccolo edificio militare)       Bocchetta del Lago q.2772 (Larga sella e cippo di sasso, cartelli e segni assenti: a sinistra si può scendere verso il grande lago di Rims, a destra possiamo notare la grande casermetta alla Bocchetta  di Forcola, davanti a noi c’è la ripida Cima quotata 2864 da IGM che bypassiamo a destra su esile traccia a mezzacosta in salita)       Crinale q.2822 (Abbiamo aggirato la Cima di q.2864 e ci siamo riportati sul crinale che riprendiamo a percorrere con direzione sud/est, iniziano alcuni aerei tratti rocciosi)       Punta di Rims q.2947 (Oltrepassata l’affilata cima rocciosa quotata 2902 m da IGM, notiamo pochi metri sotto noi il sentiero militare con segni CAI che dalla Bocchetta di Forcola risale alla  Punta di Rims, che prendiamo risalendo agevolmente gli ultimi minuti. Sulla cima ruderi di postazioni militari e tabella informativa, torniamo sui nostri passi tenendo in discesa il sentiero militare con segni CAI tricolore)       Bivio q.2830 (A destra lo stradello militare conduce direttamente alla sottostante casermetta, noi proseguiamo dritto sul crinalino CAI fino alla Bocchetta  di Forcola)     –     Bocchetta  di Forcola q.2768 (Incrocio, cartelli e trincee militari: scendiamo a destra con lo stradello militare CAI 145/CAI 146 alla vicina e ben visibile casermetta)        Casermetta q.2743 (Grande caserma militare abbandonata)      Bivio q.2720 (Cartelli e bivio di stradelli appena sotto la casermetta: a sinistra è CAI 146 per malga Pedenolo, noi proseguiamo dritto in discesa sul CAI 145 per malga Forcola)        Bivio q.2621 (Cartelli e bivio di stradelli: a sinistra è CAI 146.1 per malga Pedenolo, noi teniamo il CAI 145)      –     Guado q.2556       Deviazione q.2531 (Chiudiamo l’anello, continuiamo a percorrere lo stradello militare)     –      Malga Forcola q.2313       Bivio q.2083       Le Fornelle q.2025      Casa q.2018      Parcheggio q.1993.

 
DISLIVELLO TOTALE: 1400 m
QUOTA MASSIMA: Punta di Rims q.2947
LUNGHEZZA: 22 km
DIFFICOLTA: EE

 
NOTE:


Sentieri



- Lungo itinerario solitario, dalla Deviazione q.2531 fino al Monte Forcola si procede a vista o su esile traccia. Tutto il crinale che conduce fino alla Punta di Rims non è segnato, a parte qualche tratto roccioso si percorre senza problemi.
- Tutta la Valle Forcola è popolata da numerose marmotte.


 
TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Parcheggio q.1993
0,00
Punta di Rims
5,05
Casa q.2018
0,15
Bivio q.2830
5,20
Le Fornelle
0,21
Bocchetta  di Forcola
5,25
Bivio q.2083  
0,28
Casermetta
5,28
Malga Forcola
1,00
Bivio q.2720
5,30
Deviazione q.2531
1,28
Bivio q.2621
5,38
Lago di Forcola
2,00
Guado q.2556 
5,45
Forcella di Sumbraida
2,25
Deviazione q.2531
5,55
Monte Forcola
3,00
Malga Forcola
/
Forcella q.2765
3,40
Bivio q.2083  
/
Passo dei Pastori
4,00
Le Fornelle
/
Cima q.2827
4,15
Casa q.2018
/
Bocchetta del Lago
4,20
Parcheggio q.1993
7,10
Crinale q.2822
4,30






Le torri di Fraele che oltrepassiamo con l’auto prima di arrivare al lago di Cancano
La diga di Cancano
La piccola chiesetta di Sant’Erasmo al ristoro Solena
Il ristoro Solena
Parcheggio q.1993 (Il nostro punto di partenza)
Parcheggio q.1993 (Cartelli)  

Iniziamo con la carrozzabile CAI 145/CAI 146 in falsopiano
Casa q.2018 (Casa abbandonata)
Le Fornelle q.2025 (Vecchia baita appena sotto la carrozzabile)   
La valle di Forcola
Carrozzabile CAI 145/CAI 146
La “casa” della marmotta

Marmotta
Marmotta
La valle di Forcola
Arrivo alla malga Forcola q.2313
Malga Forcola q.2313 (Grande malga abbandonata)   
Malga Forcola q.2313 (Cartelli)   

Malga Forcola q.2313
Dalla malga Forcola la carrozzabile si riduce a sterrata  
Malga Forcola e la valle sotto di noi
La sterrata CAI 145
Deviazione q.2531 (La sterrata CAI 145 dopo alcuni tornanti prosegue in falsopiano in direzione della Bocchetta di Forcola, noi la lasciamo e andiamo a sinistra a ritroso)

Proseguiamo a vista, aiutati dal GPS, nei verdi pendii, poi troviamo e seguiamo l’esile traccia
Proseguiamo a vista, aiutati dal GPS, nei verdi pendii, poi troviamo e seguiamo l’esile traccia

Proseguiamo a vista, aiutati dal GPS, nei verdi pendii, poi troviamo e seguiamo l’esile traccia

Lago di Forcola q.2589 (Proseguiamo a vista con direzione ovest risalendo senza difficoltà su sfasciumi di roccia alla forcella di Sumbraida, una grande evidente depressione di crinale tra il monte Forcola e la Cima quotata 2928 da IGM)  

Proseguiamo a vista con direzione ovest risalendo senza difficoltà su sfasciumi di roccia alla forcella di Sumbraida, una grande evidente depressione di crinale tra il monte Forcola e la Cima quotata 2928 da IGM
Il lago di Forcola sotto di noi visto dalla forcella di Sumbraida q.2739
Forcella di Sumbraida q.2739
Forcella di Sumbraida q.2739 (Risaliamo il crinale a destra, nord, segni, cartelli e traccia assenti, inizialmente su pendio erboso, poi iniziano i tratti rocciosi)

Dalla forcella di Sumbraida risaliamo il crinale a destra, nord, segni, cartelli e traccia assenti, inizialmente su pendio erboso, poi iniziano i tratti rocciosi
Dalla forcella di Sumbraida risaliamo il crinale a destra, nord, segni, cartelli e traccia assenti, inizialmente su pendio erboso, poi iniziano i tratti rocciosi
Possiamo bypassare i tratti rocciosi più difficoltosi stando a sinistra
Possiamo bypassare i tratti rocciosi più difficoltosi stando a sinistra
Monte Forcola q.2906 (Risaliti gli ultimi tratti rocciosi, siamo sul largo pianoro sommitale, lo percorriamo a sinistra fino al punto alto che è sormontato da un grande omino di sasso) 

Monte Forcola q.2906
Monte Forcola q.2906 (Torniamo sui nostri passi, oltrepassiamo il punto dal quale siamo risaliti e proseguiamo fino al termine della dorsale, dobbiamo intraprendere il crinale con direzione est, ma dei “torrioni rocciosi” precipitano impedendo il proseguo)   
Monte Forcola q.2906 (Alla nostra destra invece si può notare un angusto e ripido canalino terroso che scendiamo senza difficoltà, poi ci portiamo sul crinale caratterizzato da piccole guglie)   
Al termine del canalino terroso aggiriamo i torrioni rocciosi e ci riportiamo sul crinale
Al termine del canalino terroso aggiriamo i torrioni rocciosi e ci riportiamo sul crinale

Percorriamo il crinale con direzione est superando delle guglie rocciose
Percorriamo il crinale con direzione est superando delle guglie rocciose
Percorriamo il crinale con direzione est
Percorriamo il crinale con direzione est
Percorriamo il crinale con direzione est

Arrivo alla Forcella q.2765
Passo dei Pastori q.2770
(Larga e verde sella, cippo di sasso con numero 15)   
Passo dei Pastori q.2770
(Larga e verde sella, cippo di sasso con numero 15)   
Il panorama dietro di noi

Il lago di Rims nel versante svizzero
Cima q.2827 (Largo promontorio quotato 2827 m da IGM)  
Bocchetta del Lago q.2772 (Davanti a noi c’è la ripida Cima quotata 2864 da IGM che bypassiamo a destra su esile traccia a mezzacosta in salita) 
Crinale q.2822
(Abbiamo aggirato la Cima di q.2864 e ci siamo riportati sul crinale che riprendiamo a percorrere con direzione sud/est)   

Verso la Punta di Rims
Verso la Punta di Rims
Alla nostra destra si può notare la Bocchetta di Forcola
Zoomata sulla casermetta alla Bocchetta di Forcola
Iniziano alcuni aerei tratti rocciosi
Punta di Rims q.2947

Punta di Rims q.2947
(Sulla cima ruderi di postazioni militari e tabella informativa)
Punta di Rims q.2947
(Sulla cima ruderi di postazioni militari e tabella informativa)
Segni CAI tricolore
Discesa da Punta Rims alla Bocchetta di Forcola
Discesa da Punta Rims alla Bocchetta di Forcola
Stradello militare al Bivio q.2830

Bocchetta  di Forcola q.2768 (Trincee militari)   
Bocchetta  di Forcola q.2768 (Trincee militari) 
Bocchetta  di Forcola q.2768 (Incrocio, cartelli e trincee militari: scendiamo a destra con lo stradello militare CAI 145/CAI 146 alla vicina e ben visibile casermetta)   
Bocchetta  di Forcola q.2768 (Cartelli)
Casermetta q.2743 (Grande caserma militare abbandonata) 

Casermetta q.2743 (Grande caserma militare abbandonata)   
Casermetta q.2743 (Grande caserma militare abbandonata) 
Casermetta q.2743 (Grande caserma militare abbandonata)   
Casermetta q.2743 (Grande caserma militare abbandonata)   
Lo stradello militare CAI 145
Lo stradello militare CAI 145









Nessun commento:

Posta un commento