martedì 14 maggio 2013

Monte Gemelli (da Poggio Cavallaro) E

Parco delle Foreste Casentinesi. Escursione tra Premilcuore e Castel dell'Alpe per sentieri CAI.

DATA: 26 dicembre 2011

PARTENZA: Da Forlì con la SP.3 arriviamo a Premilcuore, oltrepassiamo il paese e proseguiamo per circa 3,5 km, il CAI 319 inizia sulla destra in corrispondenza di una maestà.



Visualizza Monte Gemelli (da Poggio Cavallaro) in una mappa di dimensioni maggiori

ITINERARIO: Partenza q.536 (Il CAI 319 inizia in salita dietro la maestà)       Bruscheto q.816 (Rudere)    –     Rifugio Poggio Cavallaro q.1000 (Sempre chiuso, ora il CAI 319 procede per forestale)        Bivio q.998 (Ci innestiamo nella forestale principale, la prendiamo a sinistra)         Deviazione q.995 (Lasciamo la forestale e saliamo a destra con il CAI 321)   –    Bivio q.1160 (Innesto sul CAI 401, andiamo a sinistra verso monte Gemelli)        Monte Gemelli q.1207 (Solo un minuscolo cippo in sasso sulla piccola cima coperta dagli alberi, proseguiamo con il CAI 401)        Sella q.1097 (Potrebbe passare inosservata, ci rimane sulla destra all’interno del bosco e dalla parte opposta inizia un vecchio sentiero per Pian delle Tavole, noi comunque teniamo il CAI 401)         Forestale q.1052 (Innesto sulla forestale, la prendiamo a destra)       Deviazione q.1047 (Lasciamo la forestale e scendiamo a sinistra con il CAI 337 attraversando una brulla radura)       Ca’ Bucine q.956 (Ruderi. Si passa tra le case e a sinistra prosegue in discesa il CAI 337)         La Cella q.832 (Ruderi. Si passa tra le case e a sinistra prosegue il sentiero in piano)    –     Ca’ Amedani q.750 (Casa ristrutturata, ora il CAI 337 continua per carrozzabile)        Bivio q.685 (Oltrepassiamo un cancello e dopo poche decine di metri c’è il bivio: a sinistra la carrozzabile sale a Cà I Piani, noi scendiamo a destra arrivando ad un diroccato ponticello)   -    Ponte q.671 (Lo oltrepassiamo e il CAI 337 inizia a salire a sinistra per mulattiera)       Castel dell’Alpe q.792 (Alla fine della ripida salita il CAI 337 termina al piccolo borgo di Castel dell’Alpe, passiamo tra le case e davanti alla chiesa, poi iniziamo a scendere con la stradina asfaltata)         SP.3 q.736 (Innesto sulla strada principale, la prendiamo a sinistra)        Deviazione q.708 (Lasciamo la strada asfaltata SP.3 e scendiamo a destra con il sentierino CAI 339)         Le Valli q.654 (Rudere. Il CAI 339 in questo tratto è un po’ infrascato e giunti davanti alla casa prosegue a sinistra)       Molino Castel dell’Alpe q.588 (Abitato. Passiamo in mezzo agli edifici, poi attraversiamo il prato sottostante andando a guadare il fiume Rabbi)           Forestale q.580 (Innesto sulla forestale, la prendiamo a sinistra)        Bivio q.570 (A sinistra c’è un grande ponte e la forestale sale fino alla SP.3, noi teniamo il CAI 339 che prosegue dritto per sentierino)         Casaccia q.577 (Ruderi)         Bivio q.646 (A destra e in salita c’è il CAI 303/A per monte Pozzone, noi teniamo il CAI 339 dritto e in discesa)         Gorgolaio q.547 (Appena oltrepassato il bel ponte a schiena d’asino c’è il piccolo rifugio sempre aperto del Gorgolaio e dietro la strada SP.3 che prendiamo a destra)         Bivio q.550 (A destra la strada attraverso il ponte sul fiume Rabbi porta a Fiumicello, noi teniamo la strada SP.3)         Arrivo q.536.

DISLIVELLO TOTALE: 1100 m
QUOTA MASSIMA: Monte Gemelli q.1207
LUNGHEZZA: 17,3 km
  DIFFICOLTA: E

NOTE  :




Sentieri



- Il rifugio Poggio Cavallaro è un grande edificio sempre chiuso.

- Il rifugio del Gorgolaio è sempre aperto, all’interno acqua corrente, camino e tavolo (no letti).

- Neve dai 5 ai 15 cm.  

- Carta topografica scala 1:25000 Parco delle Foreste Casentinesi (SELCA editore)



Fonti
- Fonte a Ca’ Amedani (poca acqua).
- Fontana a Castel dell’Alpe.
- Fontana all’interno del rifugio Gorgolaio.
- Fonte sulla SP.3 dietro il rifugio Gorgolaio.


TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Partenza q.536
0,00
Ponte q.671
/
Bruscheto q.816
0,33
Castel dell’Alpe
3,41
Rifugio Poggio Cavallaro
1,04
SP.3 q.736
3,48
Bivio q.998
1,13
Deviazione q.708
3,55
Deviazione q.995
1,14
Le Valli q.654
4,00
Bivio q.1160
1,50
Molino Castel dell’Alpe
4,13
Monte Gemelli
2,00
Forestale q.580
4,18
Sella q.1097
2,25
Bivio q.570
4,23
Forestale q.1052
2,29
Casaccia q.577
4,25
Deviazione q.1047
2,38
Bivio q.646
4,45
Ca’ Bucine q.956
2,49
Gorgolaio q.547
4,53
La Cella q.832
3,05
Bivio q.550
4,58
Ca’ Amedani q.750
3,15
Arrivo q.536
5,12
 Bivio q.685                                                       
3,23





    Sul CAI 319
La SP.3 vista dal CAI 319
Bruscheto q.816 (Rudere)   
Bruscheto q.816 (Rudere)   
Rifugio Poggio Cavallaro q.1000 (Sempre chiuso, ora il CAI 319 procede per forestale)    
Rifugio Poggio Cavallaro q.1000 (Sempre chiuso, ora il CAI 319 procede per forestale)  

Forestale dopo avere lasciato il rifugio Poggio Cavallaro
Bivio q.998
(Ci innestiamo nella forestale principale, la prendiamo a sinistra)
                       
Bivio q.998
(Ci innestiamo nella forestale principale, la prendiamo a sinistra)
Deviazione q.995
(Lasciamo la forestale e saliamo a destra con il CAI 321) 
Sul CAI 321 che sale a monte Gemelli
Sul CAI 321 che sale a monte Gemelli

Monte Gemelli
Cippo sulla vetta di monte Gemelli
Proseguiamo con il CAI 401 scendendo da monte Gemelli
Proseguiamo con il CAI 401 scendendo da monte Gemelli
Forestale q.1052 (Innesto sulla forestale, la prendiamo a destra)    
Forestale q.1052
(Zoomata sulla sottostante casa Campora di Sopra)    

Deviazione q.1047 (Lasciamo la forestale e scendiamo a sinistra con il CAI 337 attraversando una brulla radura)
Con il CAI 337 attraversando una brulla radura.
Con il CAI 337 attraversando una brulla radura. 
    Ca’ Bucine q.956 (Ruderi)  
    Ca’ Bucine q.956 (Ruderi)  
    Ca’ Bucine q.956 (Ruderi)  

Sul CAI 337
Zoomata dal CAI 337 a casa Bucine dopo averla lasciata
La Cella q.832
La Cella q.832
La Cella q.832
Arrivo a casa Amedani

Casa Amedani
Casa Amedani
Lasciamo Casa Amedani
Ponte q.671
Ponte q.671
Zoomata verso casa I Piani dal CAI 337
che sale a Castel dell’Alpe

Castel dell’Alpe
Castel dell’Alpe
Lasciamo Castel dell’Alpe
Sulla strada che da Castel dell’Alpe scende alla SP.3
Azienda I Poggioli in prossimità della SP.3 q.736
SP.3 q.736
(Innesto sulla strada principale, la prendiamo a sinistra)    

SP.3 q.736 (cartello)
SP.3 q.736 (maestà)
Canale artificiale che alimenta il Molino di Castel dell’Alpe sul CAI 339
Canale artificiale che alimenta il Molino di Castel dell’Alpe sul CAI 339
Il Molino di Castel dell’Alpe 
Il Molino di Castel dell’Alpe 

Il ponticello sotto il Molino di Castel dell’Alpe
Bivio q.570 (A sinistra c’è un grande ponte e la forestale sale fino alla SP.3, noi teniamo il CAI 339 che prosegue dritto per sentierino)       
Abbeveratoio a La Casaccia
      Casaccia q.577 (Ruderi) 
       Casaccia q.577 (Ruderi) 
Il ponte a schiena d’asino al Gorgolaio

Il rifugio del Gorgolaio
Il rifugio del Gorgolaio

Bivio q.550 (A destra la strada attraverso il ponte sul fiume Rabbi porta a Fiumicello, noi teniamo la strada SP.3) 
Maestà al Bivio q.550




Nessun commento:

Posta un commento