mercoledì 20 marzo 2013

Sasso di Castro e monti Beni, Oggioli, Freddi (EE)

Sull' appennino Imolese nei pressi del comprensorio del passo della Futa con salita alle principali cime,Sasso di Castro,monte Beni,monte Oggioli,monte Freddi.Lungo e faticoso itinerario ad anello con sentieri non segnati e numerosi fuori sentiero,riservato solo ad escursionisti esperti e in buone condizioni fisiche.

DATA: 4 aprile 2011

PARTENZA: Da Imola con la statale Montanara si arriva a Firenzuola (circa 48 km) e da qui seguendo le indicazioni per Bologna e il passo della Futa si giunge al paese di Covigliaio (circa 8 km da Firenzuola). Lasciamo l’auto al piccolo parcheggio sulla sinistra di fronte ad alcuni negozi, il CAI 735 invece inizia poche decine di metri prima sulla destra per carrozzabile.



Visualizza Sasso di Castro in una mappa di dimensioni maggiori




 Per la carta escursionistica scala 1:25000 - 23-Alta Valle del Santerno, si ringrazia l’Istituto Geografico Adriatico di Longiano    info@iga-cartografia.it - tel. 0547.613109
  
ITINERARIO:  Covigliaio q.855 (Prendiamo la carrozzabile CAI 735 sulla destra all’entrata del paese. Cartelli CAI)   –    Bivio q.865 (Alla fine delle case: a sinistra sterrata, noi dritto per  carrozzabile CAI 735)         Bivio q.893 (A sinistra lo stradello sale alla Ca’ Patisci, noi dritto per  carrozzabile)           Bivio q.975 (A destra largo sentiero in salita, noi dritto per  carrozzabile)   –    Bivio q.1005 (A destra largo sentiero con cartello di divieto d’accesso, noi dritto per  carrozzabile)          Bivio q.1037 ( Vicino ad un traliccio dell’Enel: a sinistra dei cartelli indicano il CAI 11 per Fonte ai Prati, noi dritto per  carrozzabile CAI 735)     –     Centrale elettrica q.1100 (Bivio: andiamo a destra e dopo poche decine di metri la carrozzabile termina dove c’è l’ingresso della zona recintata dell’Enel. Ora il CAI 735 prosegue in salita nel bosco per sentiero)         Monte Beni q.1263 ( Il CAI 735 termina sulla vetta, ora scendiamo fuori sentiero in direzione nord tenendo come punto di riferimento la cima sormontata dai vistosi ripetitori di monte Oggioli. In breve si entra nel fitto bosco, ed in mancanza di punti di riferimento proseguiamo a nord tenendoci verso la destra, est, dove la parete risulta verticale)        Punto panoramico q.1155 (Si esce dal fitto bosco su un bel punto panoramico roccioso. Ora il proseguimento sembra proibitivo, davanti a noi un salto verticale di alcuni metri dove sotto prosegue il bosco, alla nostra destra, est, la parete verticale di monte Beni precipita a valle. Oltrepassiamo questo ostacolo scendendo a destra per un’ esile”cengia”esposta sulla vallata sottostante ma che dopo pochi metri ci fa guadagnare la parte inferiore)         Punto panoramico q.1141 ( Dopo avere oltrepassato un brevissimo tratto di bosco situato dopo il primo punto panoramico arriviamo ad un altro spazio aperto. Ora scendiamo stando a sinistra tagliando trasversalmente un pendio ghiaioso alla fine del quale iniziamo a virare a nord/ovest, sinistra, tornando all’interno della foresta. Si scende senza traccia mantenendo questa direzione)        Fosso q.1015 (Lo seguiamo a destra, nord/est, con tracce di sentiero che si mantengono soprastanti di alcuni metri al corso d’acqua)        Deviazione q.969 (Davanti a noi una bella radura e poco sotto una casa abitata ma è recintata. La aggiriamo: scendiamo a sinistra, guadiamo il fosso d’acqua e lo seguiamo tenendoci sul bordo opposto)         Casa q.936 (Vecchia casa abitata. Gli passiamo davanti e dopo poche decine di metri prendiamo la carrozzabile a sinistra)         Asfaltata q.908 (A sinistra)         La Mazzetta (Piccola borgata di case e bivio, saliamo per stradina asfaltata a sinistra con indicazioni “Monte Freddi”)          Deviazione q.973 ( Lasciamo l’asfaltata che fa una curva a sinistra e prendiamo una larga sterrata a destra. Non ci sono indicazioni)          Bivio q.951 (Stiamo sulla sterrata principale a sinistra)    –     Bivio q.958 (Stiamo sulla sterrata principale a sinistra)         Capanno da caccia q.1010 (La sterrata termina, le tracce risalgono a sinistra dove è situato un piccolo capanno da caccia dal quale proseguiamo in direzione sud/ovest inizialmente con difficoltà causa la vegetazione, comunque cerchiamo di mantenerci sempre sul punto più alto)       Capanno da caccia q.1052 (Ora seguiamo la sterrata in salita)        Poggio turchino q.1194 (Innesto sull’asfaltata, la lasciamo immediatamente e scendiamo a destra con carrozzabile)    –     Fosso q.1040 (La carrozzabile termina poco prima, proseguiamo oltrepassando dei rigagnoli d’acqua fino ad un fosso d’acqua, lo guadiamo e lo risaliamo ripidamente nel fitto bosco senza traccia obbligata)        Quota 1130 ( Iniziamo ad allontanarci dal fosso e viriamo a destra, nord, sempre senza traccia e con ripida salita nel bosco. In ogni maniera si arriva d’obbligo al crinale soprastante)    –     Crinale q.1243 (Lo seguiamo a destra, est, sempre stando sul punto più alto, il bosco è fitto ma il passaggio è agevole)
Monte Oggioli q.1290 (Con gli ultimi metri una carrozzabile di servizio ci porta sulla vetta sormontata da vistosi ripetitori visibili da grande distanza. Torniamo sui nostri passi ripercorrendo il crinale già fatto e proseguendo sempre su di esso, direzione ovest)    –     Bivio q.1212 (Ci innestiamo su un largo sentiero, alcuni sbiaditi punti rossi e una freccia su un tronco di un albero indicano a sinistra, noi a destra)        CAI 917 q.1208 ( Innesto sul CAI 917, lo prendiamo a sinistra)        Asfaltata q.1131 (Attraversiamo la stradina asfaltata all’ombra di grossi alberi, dalla parte opposta inizia un largo sentiero non segnato, cartello indica monte Freddi. In breve il sentiero sembra svanire e si prosegue in salita, direzione sud/ovest, sempre senza segni)      –     Monte Freddi q.1275 ( La larga cima è completamente ricoperta dal bosco, ci teniamo in direzione sud fino ad individuare un buon sentiero che scende a destra, sud/ovest)        Deviazione q.1256 ( Il buon sentiero curva a gomito a sinistra, noi andiamo a destra in ripida discesa nel bosco senza traccia, direzione ovest)        Sterrata q.1170 (Ci innestiamo in una sterrata, la prendiamo a sinistra in discesa)        Colle del Covigliaio q.1090 ( Innesto sul CAI 11, cartelli. A sinistra la sterrata scende verso il paese di Covigliaio, noi a destra e dopo pochi metri al successivo bivio teniamo la sterrata a sinistra)         Bivio q.1089 ( La sterrata principale prosegue a sinistra, noi a destra per sterrata CAI 11, cartelli indicano la “Fonte dell’Amore”)         Bivio q.1134 (Dritto passando accanto a un grande traliccio dell’Enel prosegue il CAI 11, noi a sinistra per largo sentiero non segnato in leggera discesa)    –      Fonte dell’Amore q.1090 (Vistosa fonte in mezzo al largo sentiero. Deviazione: appena passata la fonte saliamo ripidamente a sinistra per sentierino, cartello indica il Sasso di Castro, sbiaditi punti rossi sugli alberi)        CAI 737 q.1177 ( Innesto sul CAI 737 che sale dalla SS.65 del Covigliaio, si prosegue in salita)        Sasso di Castro q.1276 ( Il CAI 737 termina alla grande croce di vetta, ora proseguiamo per crinale alberato con direzione nord seguendo una traccia con sbiaditi segni rossi, poi quando i segni iniziano a scendere a sinistra noi li lasciamo e teniamo la direzione sempre stando sul punto più alto)        Monte Rosso q.1194 (La cima è caratterizzata da una radura, si prosegue sempre con direzione nord nel bosco fino a giungere ad punto panoramico sul paese di Covigliaio e verso monte Beni e Freddi. Ora scendiamo ripidamente senza traccia tra gli alberi a destra, est, arrivando d’obbligo alla sottostante carrozzabile)          Carrozzabile q.1015 ( La prendiamo sinistra)        Bivio q.1018 ( Lasciamo la carrozzabile principale e scendiamo a destra per sterrata)         SS.65 q.870 (Ora andiamo per asfaltata a sinistra passando davanti alla casa di riposo “Villa Le Ortensie”)         Arrivo q.855.


DISLIVELLO TOTALE:  1500 m
QUOTA MASSIMA:  Monte Oggioli q.1290
LUNGHEZZA:  20,3 km
 DIFFICOLTA: EE


NOTE  :













Sentieri



- Nell’insieme itinerario complesso e faticoso per vecchi sentieri non segnati e molti tratti fuori sentiero, indispensabili GPS o bussola con altimetro.

- La discesa per il versante nord di monte Beni è completamente fuori sentiero, quando è possibile tenere come punto di riferimento la vistosa cima di monte Oggioli sormontata da grandi ripetitori. L’attraversamento del salto roccioso del 1° punto panoramico a q.1155 per esile cengia a destra, est, e anche se per breve tratto richiede piede fermo e assenza di vertigini. Un’alternativa potrebbe essere quella di aggirare a sinistra il salto roccioso e di provare a scendere in una specie di “colatoio”, scivoloso ma non esposto.

- Ripida tra fitta alberatura ma con passaggio agevole la salita a monte Oggioli dal fosso q.1040 completamente fuori sentiero.

- Completamente assente la segnatura per monte Freddi, inoltre il bosco non consente di avere punti di riferimento.

- Il tratto tra il Sasso di Castro e monte Rosso inizialmente ha degli sbiaditi segni rossi, ma quando questi virano a sinistra noi li lasciamo stando sempre sul punto più alto, l’alberatura è fitta ma il passaggio agevole.

- Dopo pochi minuti avere oltrepassato monte Rosso si arriva in un bel punto panoramico, da qui scendiamo ripidamente senza traccia tra gli alberi a destra, est. La discesa è resa scivolosa anche dalle foglie e verso la fine si incontra un tratto roccioso che si supera con un po’ di attenzione, comunque mantenendoci in direzione est ovunque decidiamo di passare si arriva d’obbligo alla sottostante carrozzabile.
 

Fonti
- Fonte dell’Amore q.1090

                                                                          
TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Covigliaio q.855
0,00
Fosso q.1040
2,36
Bivio q.865
0,03
Quota 1130
2,46
Bivio q.893
0,07
Crinale q.1243
3,05
Bivio q.975
0,17
Monte Oggioli q.1290
3,15
Bivio q.1005
0,21
Bivio q.1212
3,31
Bivio q.1037
0,25
CAI 917 q.1208
3,32
Centrale elettrica q.1100
0,33
Asfaltata q.1131
4,04
Monte Beni q.1263
0,58
Monte Freddi q.1275
4,40
Punto panoramico q.1155
1,12
Deviazione q.1256
4,46
Punto panoramico q.1141
1,17
Sterrata q.1170
5,00
Fosso q.1015
1,30
Colle del Covigliaio
5,13
Deviazione q.969
1,37
Bivio q.1089
5,17
Casa q.936
1,42
Bivio q.1134
5,37
Asfaltata q.908
1,47
Fonte dell’Amore q.1090
5,44
La Mazzetta
1,51
CAI 737 q.1177
5,58
Deviazione q.937
1,56
Sasso di Castro q.1276
6,12
Bivio q.951
2,01
Monte Rosso q.1194
6,33
Bivio q.958
2,02
Carrozzabile q.1015
6,55
Capanno da caccia q.1010
2,10
Bivio q.1018
7,00
Capanno da caccia q.1052
2,19
SS.65 q.870
7,16
Poggio turchino q.1194
2,25
Arrivo q.855
7,20


Covigliaio q.855 : prendiamo la carrozzabile CAI 735 all’entrata del paese
Covigliaio q.855 : prendiamo la carrozzabile CAI 735 all’entrata del paese
Sulla carrozzabile CAI 735
Sulla carrozzabile CAI 735
Bivio q.1037 (Vicino ad un traliccio dell’Enel: a sinistra dei cartelli indicano il CAI 11 per Fonte ai Prati, noi dritto per  carrozzabile CAI 735) 
Bivio q.1037 (Vicino ad un traliccio dell’Enel: a sinistra dei cartelli indicano il CAI 11 per Fonte ai Prati, noi dritto per  carrozzabile CAI 735)

Centrale elettrica q.1100 
Centrale elettrica q.1100 
Salita dalla centrale a monte Beni con il CAI 735
Salita dalla centrale a monte Beni con il CAI 735
(sullo sfondo il Sasso di Castro)
Salita dalla centrale a monte Beni con il CAI 735
Salita dalla centrale a monte Beni con il CAI 735

Monte Oggioli visto dalla vetta di monte Beni
Il Sasso di Castro visto dalla vetta di monte Beni
                                      
Sulla vetta di monte Beni
Sulla vetta di monte Beni
Sulla vetta di monte Beni
(sullo sfondo i ripetitori sulla cima di monte Oggioli)
Ora scendiamo fuori sentiero in direzione nord tenendo come punto di riferimento la cima sormontata dai vistosi ripetitori di monte Oggioli
Discesa da monte Beni fuori sentiero in direzione nord 
Punto panoramico q.1155
 (Si esce dal fitto bosco su un bel punto panoramico roccioso)

Punto panoramico q.1155
 (Si esce dal fitto bosco su un bel punto panoramico roccioso)
Punto panoramico q.1155 (Oltrepassiamo questo ostacolo scendendo a destra per un’ esile”cengia”esposta sulla vallata sottostante ma che dopo pochi metri ci fa guadagnare la parte inferiore)
Punto panoramico q.1155 (Oltrepassiamo questo ostacolo scendendo a destra per un’ esile”cengia”esposta sulla vallata sottostante ma che dopo pochi metri ci fa guadagnare la parte inferiore)
Punto panoramico q.1155 (Oltrepassiamo questo ostacolo scendendo a destra per un’ esile”cengia”esposta sulla vallata sottostante ma che dopo pochi metri ci fa guadagnare la parte inferiore)
Punto panoramico q.1155 (Oltrepassiamo questo ostacolo scendendo a destra per un’ esile”cengia”esposta sulla vallata sottostante ma che dopo pochi metri ci fa guadagnare la parte inferiore)
Punto panoramico q.1141: ora scendiamo stando sulla sinistra e tagliando trasversalmente un pendio ghiaioso

Discesa finale verso il Fosso q.1015 
Deviazione q.969 (Davanti a noi una bella radura e poco sotto una casa abitata ma è recintata. La aggiriamo: scendiamo a sinistra, guadiamo il fosso d’acqua e lo seguiamo tenendoci sul bordo opposto) 
Casa q.936 (Vecchia casa abitata. Gli passiamo davanti e dopo poche decine di metri prendiamo la carrozzabile a sinistra)
Casa q.936 (Vecchia casa abitata. Gli passiamo davanti e dopo poche decine di metri prendiamo la carrozzabile a sinistra)
La Mazzetta (Piccola borgata di case e bivio, saliamo per stradina asfaltata a sinistra con indicazioni “Monte Freddi”)
Monte Beni visto da La Mazzetta

Capanno da caccia q.1010
Capanno da caccia q.1052
Saliamo ripidamente dal Fosso q.1040 senza traccia obbligata verso monte Oggioli
Ripetitori sulla vetta di monte Oggioli
Ripetitori sulla vetta di monte Oggioli
Monte Cimone innevato visto dalla vetta di monte Oggioli

Sul CAI 917
Asfaltata q.1131 (Attraversiamo la stradina asfaltata all’ombra di grossi alberi, dalla parte opposta inizia un largo sentiero non segnato, cartello indica monte Freddi)
Asfaltata q.1131 (Attraversiamo la stradina asfaltata all’ombra di grossi alberi, dalla parte opposta inizia un largo sentiero non segnato, cartello indica monte Freddi)
Verso monte Freddi
Sulla cima alberata di monte Freddi
Sulla cima alberata di monte Freddi

Al Colle del Covigliaio
Al Bivio q.1134
Fonte dell’Amore
Fonte dell’Amore
Salita dalla Fonte dell’Amore al Sasso di Castro
La sottostante cava vista nella salita dalla Fonte dell’Amore al Sasso di Castro

Salita dalla Fonte dell’Amore al Sasso di Castro
Salita dalla Fonte dell’Amore al Sasso di Castro
Sulla vetta del Sasso di Castro
Sulla vetta del Sasso di Castro
Panorama dalla vetta del Sasso di Castro
Sulla cima di monte Rosso

Monte Beni visto da monte Rosso 
Monte Freddi visto da monte Rosso
Il paese di Covigliaio visto da monte Rosso

2 commenti:

  1. Ciao, grazie del dettaglio.
    Lo stiamo facendo a pezzi e qui è tutto intero e ben descritto come sempre.
    Un saluto e grazie
    Carla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'intero percorso non è banale, lungo e con tratti non segnati, auguri per il giro.

      Elimina