mercoledì 20 marzo 2013

Nel Vajo Scuro (EEA)

DATA: 2  giugno 2008 

PARTENZA: Da Recoaro Terme (Veneto) si seguono le indicazioni per il Rifugio Battisti dove termina la strada. Sulla curva che precede l’arrivo al rifugio in prossimità di uno spiazzato ,a destra inizia il sentiero CAI 105.


Visualizza Nel Vajo Scuro in una mappa di dimensioni maggiori

  Carta topografica scala 1:25000 Pasubio-Carega foglio 1 (sezioni vicentine del CAI)
 
ITINERARIO:  CAI 105 q.1248 (Partenza a destra della curva a gomito della strada che precede l’arrivo al Rifugio Battisti)    –     Incrocio q.1276 (A sinistra CAI 113, a destra in basso Malga Lorecche. Noi appena passata la fonte saliamo a sinistra per CAI 105)     –    Bivio q.1317 (A sinistra CAI 114, noi dritto per CAI 105)     –     Bivio q.1331 (Dritto CAI  143 per Madonna dei Sentieri e Campogrosso, noi a sinistra per CAI 105 in salita)     –     Selletta di Poe q.1498 ( Sulla destra piccola croce in legno. A sinistra e poi ancora subito a sinistra sale il “Sentiero dei Contrabbandieri” ormai in disuso. Proseguiamo per CAI 105 a sinistra poi subito a destra che scende verso una parete grigia)    –     Vajo di Lovaraste q.1524 (Stretto e umido, possibili residui di neve. Si scende con ferrata senza problemi e velocemente al sottostante sentiero)          Vajo dei Lazocli (Ora saliamo ripidamente nel centro del canalone tra massi e roccette e verso la fine ci portiamo sul bordo sinistro sempre in ripida salita fino all’attacco della ferrata. Pochi segni del CAI)    –     Ferrata del Vajo Scuro q.1621 (Alla fine del Vajo dei Lazocli, sulla sinistra inizia la ferrata che in breve sale verticalmente in mezzo a una stretta spaccatura della montagna. Corde e gradini, rocce umide e scivolose)           Fine Ferrata Vajo Scuro  q.1779 (Piccola sella. Il sentiero prosegue a sinistra, poi sale per roccette,i segni del CAI sono assenti. In breve c’è un bivio, a destra si scende sotto i “Denti del Diavolo”, noi saliamo a sinistra e seguiamo la traccia in direzione nord )            Bivio q.1836 (Ritroviamo il CAI. Un sentiero scende a destra, noi saliamo a sinistra fino alla Forcella del Fumante)             Forcella del Fumante q.1841 (Scendiamo ripidamente dalla parte opposta)          Bivio  q.1795 (Poco visibile tra la distesa di rocce. Innesto sul CAI 195 : dritto in discesa continua verso il Passo di Campogrosso,noi saliamo a sinistra. Nel caso si fosse proseguito per sbaglio con il CAI 195, a poche decine di metri dal bivio rimane una targa a ricordo)         Forcella Lovaraste q.1895 (Lasciamo il CAI 195 che prosegue a destra per roccette su crinale e andiamo a sinistra per traccia in salita e qualche facile roccetta fino alla vetta della vicina e aguzza Cima Lovaraste. Non vi sono segni del CAI)          Cima Lovaraste  q.1942 ( Croce di vetta. Torniamo sui nostri passi)    –    Forcella Lovaraste (Torniamo al CAI 195 e lo riprendiamo in salita)         Bivio q.2028 (Cartelli. A destra il CAI 196 per Monte Carega,noi proseguiamo dritto in discesa per CAI 195. I segni del CAI sono poco visibili,prendiamo come riferimento la lontana Malga Campobruno)      -     Bivio q.1906 (Ci innestiamo nel CAI 109 su largo sentiero ghiaioso,lo prendiamo a sinistra)    –   Bivio q.1862 (Dritto il CAI 109  passa accanto ad una statua di Gesù ed in breve porta alla vista dall’alto del rifugio,noi andiamo a sinistra in ripida discesa per sentiero ghiaioso)         Rifugio Scalorbi q.1778 ( Poco sopra la chiesetta del rifugio prendiamo il largo CAI 202 verso destra)           Incrocio q.1858 (Lasciamo il largo CAI 202. A sinistra iniziano il CAI 113 e CAI 111 che subito si dividono,noi teniamo il CAI 111 sulla destra detto anche “Sentiero del Forcellin”che scende ripidamente per traccia su ghiaione)     –     Bivio q.1691(A destra CAI per il vicino Passo di Lora. Noi a sinistra per CAI 111 che scende ripidamente ma senza problemi a zig-zag)        Rifugio Battisti alla Gazza q.1265 (Ora per asfaltata fino all’auto)          Arrivo q.1248.

DISLIVELLO TOTALE:1600 m. 
QUOTA MASSIMA: 2031 m. 
LUNGHEZZA: 9,5 km
DIFFICOLTA: EEA 


NOTE  :



Sentieri

Sentiero poco segnato soprattutto dal Vajo di Lazocli fino all’innesto sul CAI 195. Frequenti nebbie creano molti problemi di orientamento. Indispensabili bussola,altimetro e cartina.

Ferrata del Vajo Scuro di media difficoltà,alcuni tratti scivolosi. Nebbia permettendo, panorami bellissimi.


Fonti
Acqua solo a dieci minuti dalla partenza all’incrocio di q.1276  sopra Malga Lorecche.

TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale
Partenza
0,00
Forcella Lovaraste
2,52
Incrocio q.1276
0,09
Cima Lovaraste 
2,58
Bivio  q.1317
0,16
Forcella Lovaraste
/
Bivio  q.1331
0,24
Bivio  q.2028
3,45
Sella Poe
0,50
Bivio q.1906
/
Vajo Lovaraste
1,00
Bivio  q.1862
4,05
Vajo Lazocli
/
Rifugio Scalorbi
4,15
Ferrata Vajo Scuro
1,35
Bivio q.1858
4,27
Fine  Ferrata Vajo Scuro
2,18
Bivio  q.1691
4,52
Bivio q.1836
2,32
Rifugio Battisti
5,30
Forcella del Fumante
/
Fine
5,35
Bivio  q.1795
2,40




CAI 105 q.1248 ( Partenza a destra della curva a gomito della strada che precede l’arrivo al Rifugio Battisti ) 
Incrocio CAI 105/ CAI 113 q.1276 
Bivio CAI 105/ CAI 114 q.1317 (A sinistra CAI 114, noi dritto per CAI 105)
Selletta di Poe  q.1498 ( Sulla destra piccola croce in legno )
Selletta di Poe  q.1498 
Dalla Selletta di Poe proseguiamo per CAI 105 a sinistra poi subito a destra che scende verso una parete grigia

Vista della Selletta di Poe q.1498 poco dopo averla oltrepassata

Arrivo al Vajo di Lovaraste q.1524 
Vajo di Lovaraste q.1524 (Stretto e umido, possibili residui di neve. Si scende con ferrata senza problemi e velocemente al sottostante sentiero) 
Vajo dei Lazocli ( Ora saliamo ripidamente nel centro del canalone tra massi e roccette )
Ferrata del Vajo Scuro q.1621 ,sale verticalmente in mezzo a una stretta spaccatura della montagna.
Ferrata del Vajo Scuro q.1621
Fine Ferrata Vajo Scuro  q.1779 

PANORAMA

I “Denti del Diavolo”
Panorama
Forcella del Fumante q.1841
(Scendiamo ripidamente dalla parte opposta)
Salita finale a Cima Lovaraste
Cima Lovaraste  q.1942 ( Croce di vetta )
Panorama dal CAI 195 (dietro spunta dalla nebbia la vetta di Cima Lovaraste con la sua croce)


Sul CAI 195
Sul CAI 195
Sul CAI 195
Sul CAI 195

Malga Campobruno vista nella discesa col CAI 195 verso il rifugio Scalorbi


Rifugio Scalorbi q.1778 
Rifugio Scalorbi q.1778 
Cappella sopra il rifugio Scalorbi
Particolare della Cappella

Nessun commento:

Posta un commento