sabato 16 marzo 2013

Veunza - Ponza di Mezzo (1° giorno) EEA

Trekking di 2 giorni salendo alla vetta della Veunza con la ferrata della Vita,ritorno per magnifico crinale con tratti esposti fino alla vetta della Ponza di Mezzo  (vai al 2° giorno)

DATA: 15 agosto 2009

PARTENZA: Dal Lago di Fusine Superiore ( Friuli Venezia Giulia, a  circa 11 km da Tarvisio) finisce la strada asfaltata nei pressi del piccolo Bar-ristoro “I sette nani”.



Visualizza Veunza - Ponza di Mezzo in una mappa di dimensioni maggiori


ITINERARIO:   Lago di Fusine Superiore q.941 ( Forestale dietro il Bar-ristoro “I sette nani”. Indicazioni per il rifugio Zacchi)   –    Bivio q.950 ( Dritto la forestale 512 prosegue per il rifugio Zacchi, noi a destra per forestale CAI 514)        Bivio q.976 (A destra forestale per Aclete, noi dritto in vista della vicina Malga “Alpe del Lago”)        Alpe del Lago q.1006 ( Malga probabilmente chiusa. Dritto prosegue la forestale CAI 514, noi a sinistra passando davanti alla malga con forestale non segnata)     –     Innesto CAI 513 q.1017 ( La forestale ora diventa CAI 513 e curva a sinistra passando un fosso quasi asciutto, noi a destra sempre per CAI 513 ma per largo sentiero erboso che porta a una radura)        Bivio q.1023 (Alla fine della radura: a destra CAI 517/A, noi a sinistra sempre per CAI 513 che dopo cinque minuti si riduce a piccolo sentiero che prende a salire ripidamente nel bosco)    –     Alpe Vecchia q.1290 circa ( Incrocio e cartelli: a destra CAI 517, a sinistra prosegue il CAI 513 verso il rifugio Zacchi, noi in salita verso il canalone ghiaioso sotto il Mangart di Coritenza. Bolli rossi nelle rocce)      Q.1380 circa ( Traccia con bolli rossi a sinistra scende riportando sul CAI 513 a q.1314, noi dritto in salita per ghiaione. I bolli rossi spariscono. Dopo circa dieci minuti si cerca d’individuare a sinistra con molta fatica la traccia che attraversa un grande colatoio e risale per ripidi tratti tra gli alberi per poi uscirne alla base del canalone ghiaioso che scende dalla forcella Segherza. Lo risaliamo per circa 20 minuti fino alla base delle buie e ripide pareti e attraversiamo il perenne nevaio alla nostra sinistra, individuando a fatica l’attacco della “ferrata della Vita”)    –     Inizio ferrata q.1760 circa( Ferrata della Vita)         Fine ferrata q.2000 circa (Arrivati a una piccola cascatina si risale con la ferrata il tratto più esposto e impegnativo fino alla parte superiore dove termina. Ora traccia e sbiaditi segni a sinistra)    –    Bivio q.2030 circa ( Indicazioni sbiadite e incomprensibili sulla roccia: a sinistra verso il colatoio detritico si sale verso la Veunza, noi a destra per roccette e sbiaditi segni)       Bivacco Tarvisio q.2160 ( Sulla forcella Segherza sotto la vetta del Mangart di Coritenza).

DISLIVELLO TOTALE: 1250 m
QUOTA MASSIMA: 2160 m
LUNGHEZZA: 7 km circa
DIFFICOLTA: EEA

 
NOTE  :







Sentieri



- Difficoltoso trovare la traccia che dall’Alpe Vecchia porta alla ferrata causa segni sbiaditi o assenti. Le corde dell’attacco potrebbero essere sepolte dalla neve (nevaio perenne) oppure potrebbe essere necessario fare delle manovre per superare la screpacciata alla base della parete.

- Ferrata della Vita difficile ed esposta, informarsi preventivamente dello stato delle funi causa scarsa manutenzione.

- Molto insidiosa la risalita dalla fine della ferrata al bivacco: facili roccette massimo di I° grado ma lisce e molto sdrucciolevoli, un eventuale scivolata farebbe precipitare al nevaio 300 m  sotto. Segni rossi appena visibili. Al bivio q.2030 provare ad andare a sinistra verso il colatoio che sembra meno pericoloso.

- La traccia GPS causa scarsa ricezione in prossimità dell’attacco alla ferrata non è precisa.

- Bivacco Tarvisio in buono stato, nove posti letto con materassi e coperte.

- Acqua di fusione dalla cascatina lungo la ferrata.

Carta topografica scala1:25000 TABACCO foglio 19

 
                                                                          
TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
Lago di Fusine Superiore
0,00
Bivio q.950
0,02
Bivio q.976
0,10
Alpe del Lago q.1006
0,16
Innesto CAI 513 q.1017
0,25
Bivio q.1023
0,29
Alpe Vecchia q.1290 circa
1,05
Q.1380 circa
1,25
Inizio ferrata q.1760 circa
2,40
Fine ferrata q.2000 circa
4,00
Bivio q.2030
4,04
Bivacco Tarvisio
4,37





Bar-ristoro “I sette nani”
Alpe del Lago q.1006
Bivio q.1023 alla fine della radura
Alpe Vecchia q.1290 circa
Salita dall’Alpe Vecchia verso l’attacco della ferrata della Vita
Salita dall’Alpe Vecchia verso l’attacco della ferrata della Vita


Traccia che dall’Alpe Vecchia porta all’attacco della ferrata della Vita

Nevaio alla base del canalone che porta all’attacco della ferrata
Nevaio alla base del canalone che porta all’attacco della ferrata
Ferrata della Vita
Ferrata della Vita
Ferrata della Vita
Ferrata della Vita

La parte più impegnativa della Ferrata della Vita
di fianco alla piccola cascatina.
La parte più impegnativa della Ferrata della Vita
di fianco alla piccola cascatina.
La parte più impegnativa della Ferrata della Vita
di fianco alla piccola cascatina.
La parte più impegnativa della Ferrata della Vita
di fianco alla piccola cascatina.
Targa alla fine della ferrata
Il bivacco Tarvisio sulla forcella Sagherza sotto la vetta del Mangart di Coritenza 

Bivacco Tarvisio q.2160



Nessun commento:

Posta un commento