giovedì 18 giugno 2015

Creste della Mughera e Punta dei Larici (EE)

Stupendo itinerario panoramico nei rilievi di Limone sul Garda.

DATA: 9 maggio 2015

PARTENZA: Da Limone sul Garda (sulla riva occidentale del Lago di Garda).




Stralcio della mappa interattiva Kompass dal sito  http://maps.kompass.at


ITINERARIO: Limone sul Garda q.99 (Dalla SS 45 Bis o Gardesana occidentale, risaliamo lo stradello di fianco all’Hotel Europa, cartello indica il CAI 136  “Senter de Le Greste” che in breve continua su sentierino in ripida salita)    –    Bivio q.680 (Cartelli: a sinistra è CAI 137 o “Senter de La Brasela” che conduce al CAI 101, noi a destra sul CAI 136 “Senter de Le Greste”)    –    Dosso dei Roveri q.827 (Il CAI 136 lo bypassa stando sul versante occidentale 30/40 m sotto la vetta)     –     Bivio q.1145 (Oltrepassata una vecchia postazione di guerra caratterizzata da un muretto a secco e una cavità, arriviamo al bivio, piccola piazzola con panchina: dritto a sinistra in falsopiano il sentierino non segnato aggira la vetta, noi risaliamo a Cima di Mughera)    –    Cima di Mughera q.1161 (Punto panoramico sul Lago di Garda, cartelli assenti, ora scendiamo dalla parte opposta, nord, dove possiamo notare il chiosco al Roccolo di Nembra)    –    CAI 101 q.1130 (Innesto sul CAI 101, tralasciamo il sentierino a ritroso che riporta al bivio q.1145, teniamo il CAI 101 a destra)    –    Roccolo di Nembra q.1155 (Innesto su largo sentiero e punto ristoro aperto nel periodo estivo, incrocio: a sinistra è CAI 101, dietro l’edificio continua in salita il sentierino CAI 136, noi andiamo a destra che è CAI 101/B)     –    Passo della Rocchetta q.1169 (Incrocio: tralasciamo il CAI 422 a sinistra in salita per i Prati di Guil, andiamo dritto pochi metri fino al bivacco in muratura sempre chiuso, ignoriamo i sentieri CAI 422 e CAI 422/B entrambi a sinistra, prendiamo il CAI 130 o “Senter de Le Greste de Reamol” che inizia a percorrere il crinalino con direzione est)    –    Monte Palaer q.1078 (Il tracciato aggira il punto alto)    –    Rudere q.907     –    Bivio q.878 (Cartelli: a destra in discesa di fianco la recinzione è CAI 122, noi andiamo dritto sempre fiancheggiando la recinzione, poco sopra di noi possiamo notare malga Larici)    –    Bocca Larici q.884 (Alla nostra sinistra c’è la forestale, noi continuiamo ad aggirare la recinzione su largo tracciato)     –    Malga Larici q.888 (Abbandonata)  – Punta dei Larici q.907 (Punto panoramico sul Lago di Garda, cartello: il sentiero continua come CAI 422/A per Pregasina, torniamo sui nostri passi)    –    Malga Larici q.888     –     Bocca Larici q.884    –    Bivio q.878 (Ora teniamo il CAI 122 in discesa costeggiando e aggirando la recinzione, poi dopo avere attraversato un tratto di bosco, si continua in ripida discesa su sentierino detritico e sdrucciolevole con andamento a zig zag)    –    Bivio q.235 (Cartelli al termine della ripida discesa e segni assenti, innesto sul largo “Sentiero del Sole”, lo teniamo a destra in discesa)   –    Bivio q.183 (Cartelli e segni assenti: sulla curva a gomito, dritto continua il Sentiero del Sole su sentierino, per comodità teniamo il largo tracciato)    –    Incrocio q.123 (Cartelli assenti: dritto prosegue il largo tracciato alla sottostante SS 45 Bis, a sinistra proviene il Sentiero del Sole dal Bivio q.183 e continua alla nostra destra che prendiamo)    –   SS 45 Bis q.107 (Innesto sulla statale Gardesana occidentale, la teniamo a sinistra per poche decine di metri dove c’è il cartello che indica l’uscita da Limone sul Garda, quindi la lasciamo e scendiamo con la stradina a destra “via Reamol” che subito curva a gomito e continua su stradello acciottolato parallelo al lago di Garda, siamo sempre sul “sentiero del Sole”, segni assenti)    –    Sopino q.98 (Località Sopino, innesto su stradina asfaltata e fontana: a destra risale alla statale Gardesana, noi la teniamo a sinistra in discesa oltrepassando in breve l’Hotel Ruscello, siamo in via Reamol e si continua a costeggiare il lago di Garda)    –    Piazzale Gerardi Franco q.70 (Siamo sul molo di Limone sul Garda, attraversiamo il centro percorrendo in sequenza i vicoli “via Porto”, “via Antonio Moro”, “via Castello” e “via Rovina”)    –    Limone sul Garda q.99 (Arriviamo di fronte all’Hotel Europa sulla statale Gardesana).


DISLIVELLO TOTALE: 1300 m
QUOTA MASSIMA: Passo della Rocchetta q.1169
LUNGHEZZA: 11,7 km
DIFFICOLTA: EE


NOTE:


Sentieri



- Il sentiero delle Creste di Mughera è molto ripido, qualche tratto è attrezzato con cordino utile solo come corrimano nei tratti più delicati, molto panoramico senza esposizioni eccessive.
- Molto bello anche il ritorno per le Creste di Reamol (CAI 130) e la valle di Reamol (CAI 122).




Fonti

- Fontana a Sopino.
- Fontana in centro a Limone sul Garda.
- A Roccolo di Nembra c’è un chiosco generalmente aperto da aprile a ottobre (Punto ristoro).
- Causa le basse quote portare buona scorta d’acqua, evitare i mesi più caldi.



TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Limone sul Garda
0,00
Malga Larici
/
Bivio q.680
1,00
Punta dei Larici
3,15
Dosso dei Roveri
/
Malga Larici
/
Bivio q.1145
2,07
Bocca Larici
/
Cima di Mughera
2,10
Bivio q.878
/
CAI 101 q.1130
2,13
Bivio q.235
4,25
Roccolo di Nembra
2,16
Bivio q.183
4,31
Passo della Rocchetta
2,35
Incrocio q.123
4,35
Monte Palaer
/
SS 45 Bis q.107
4,37
Rudere q.907 
3,05
Sopino
4,50
Bivio q.878
3,10
Piazzale Gerardi Franco
5,04
Bocca Larici
3,11
Limone sul Garda
5,10





Limone sul Garda q.99 (Dalla SS 45 Bis o Gardesana occidentale, risaliamo lo stradello di fianco all’Hotel Europa, cartello indica il CAI 136  “Senter de Le Greste”)   
Limone sul Garda q.99 (Dalla SS 45 Bis o Gardesana occidentale, risaliamo lo stradello di fianco all’Hotel Europa, cartello indica il CAI 136  “Senter de Le Greste”)   
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”

CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”

CAI 136  “Senter de Le Greste” : Limone del Garda sotto di noi
CAI 136  “Senter de Le Greste”
Bivio q.680 (Cartelli: a sinistra è CAI 137 o “Senter de La Brasela” che conduce al CAI 101, noi a destra sul CAI 136 “Senter de Le Greste”)
Bivio q.680 (Cartelli: a sinistra è CAI 137 o “Senter de La Brasela” che conduce al CAI 101, noi a destra sul CAI 136 “Senter de Le Greste”)

CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”

Dosso dei Roveri q.827 (Il CAI 136 lo bypassa stando sul versante occidentale 30/40 m sotto la vetta)
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”
CAI 136  “Senter de Le Greste”
Una vecchia postazione di guerra caratterizzata da un muretto a secco e una cavità precede il Bivio q.1145

Bivio q.1145 (Oltrepassata una vecchia postazione di guerra caratterizzata da un muretto a secco e una cavità, arriviamo al bivio, piccola piazzola con panchina)
Cima di Mughera q.1161 (Punto panoramico sul Lago di Garda)
Cima di Mughera q.1161 (Panorama sul monte Carone e il Roccolo di Nembra dove è situato il chiosco)
Cartello
Roccolo di Nembra q.1155 (Innesto su largo sentiero e punto ristoro aperto nel periodo estivo)
Roccolo di Nembra q.1155 (Innesto su largo sentiero e punto ristoro aperto nel periodo estivo)

Il CAI 101/B che conduce al passo della Rocchetta
Il CAI 101/B che conduce al passo della Rocchetta
Bivacco in muratura al passo della Rocchetta q.1169
Passo della Rocchetta q.1169
Passo della Rocchetta q.1169

CAI 130 o “Senter de Le Greste de Reamol”
CAI 130 o “Senter de Le Greste de Reamol”
CAI 130 o “Senter de Le Greste de Reamol”
CAI 130 o “Senter de Le Greste de Reamol”
CAI 130 o “Senter de Le Greste de Reamol”
CAI 130 o “Senter de Le Greste de Reamol”

Panorama dal CAI 130 o “Senter de Le Greste de Reamol”
CAI 130 o “Senter de Le Greste de Reamol”
Rudere q.907    
Bivio q.878
(Cartelli: a destra in discesa di fianco la recinzione è CAI 122)
Malga Larici

Vista da Punta dei Larici sul nostro percorso
Punta dei Larici
Punta dei Larici
Punta dei Larici (panorama verso Riva del Garda)

Punta dei Larici (panorama verso Limone sul Garda)
Il CAI 122 in ripida discesa su sentierino detritico e sdrucciolevole con andamento a zig zag
Il CAI 122 in ripida discesa su sentierino detritico e sdrucciolevole con andamento a zig zag
Il CAI 122 in ripida discesa su sentierino detritico e sdrucciolevole con andamento a zig zag
Il CAI 122 in ripida discesa su sentierino detritico e sdrucciolevole con andamento a zig zag

Il CAI 122 in ripida discesa su sentierino detritico e sdrucciolevole con andamento a zig zag
Il CAI 122 in ripida discesa su sentierino detritico e sdrucciolevole con andamento a zig zag
Bivio q.235 (Cartelli al termine della ripida discesa e segni assenti, innesto sul largo “Sentiero del Sole)
Barriere protettive a poca distanza
SS 45 Bis q.107 (Innesto sulla statale Gardesana occidentale, la teniamo a sinistra per poche decine di metri dove c’è il cartello che indica l’uscita da Limone sul Garda, quindi la lasciamo e scendiamo con la stradina a destra “via Reamol”)
Il percorso “sentiero del Sole “ che costeggia il lago di Garda

Il percorso “sentiero del Sole “ che costeggia il lago di Garda
Lago di Garda
Il percorso “sentiero del Sole “ che costeggia il lago di Garda
Il percorso “sentiero del Sole “ che costeggia il lago di Garda







4 commenti:

  1. Buonasera,
    percorso effettuata in data odierna, con tempo e temperatura ottimale.
    Bellissimo, unico con panorami sul lago e sulle dorsali montane eccezionali.
    Come sempre molto precise ed utili le tue indicazioni. poi è stato "fantastico" arrivare in cima al Mughera e trovare altre 2 persone che avevano stampato tutto il tuo itinerario (come noi !!!)
    Sei veramente......di riferimento....
    Grazie per averci fatto scoprire un angolo del Garda non conosciuto
    Ciao Carlo

    RispondiElimina
  2. Grazie a te Carlo per il tuo commento, sono contento che le mie relazioni siano utili per scoprire posti nuovi ad altri amanti della montagna, con l'intento di non insegnare niente a nessuno ma di descrivere in modo dettagliato ciò che ho vissuto in prima persona.

    RispondiElimina
  3. Ciao Cristian super complimenti per questa splendida e dettagliata escursione.Dovendo effettuare fine Aprile un' uscita sul Garda sponda Bresciana, avrei bisogno di una tua opinione...Sono molto indeciso tra Le creste di Pregasina o cima della Mughera /cima Punta dei Larici.Quale hai trovato più appagante .Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che sarei molto indeciso, sono due itinerari molto belli entrambi che per bellezza si equivalgono. Tira a sorte e la prossima volta farai l'altro !!!

      Elimina