venerdì 15 novembre 2013

Ferrata Favogna EEA

DATA: 19 ottobre 2013

PARTENZA: Con l’Autostrada A.22 usciamo a San Michele all’Adige, andiamo a sinistra e in breve attraversiamo il ponte sul fiume Adige immettendoci sulla SS.12 che prendiamo a sinistra verso Salorno. Dopo circa 1,5 km lasciamo la SS.12 voltando a sinistra con la stradina che riattraversa il fiume Adige e l’Autostrada A.22 seguendo le indicazioni per Roverè della Luna. Dopo circa 2 km avere oltrepassato il paese di Roverè della Luna, lasciamo la SP.90 e andiamo a sinistra sulla SP.14 per Magrè percorrendo questa strada esattamente per 1,3 km, individuando alla nostra sinistra i cartelli CAI che indicano la ferrata, parcheggiamo lungo la strada.



Visualizza Ferrata Favogna in una mappa di dimensioni maggiori



ITINERARIO: Partenza q.221 (Iniziamo con sentierino in ripida salita, cartelli sul bordo della strada SP.14 indicano la Ferrata Favogna con sentiero CAI K)       Ferrata Favogna q.332 (Iniziano i primi tratti ferrati che conducono dopo cinque minuti alla targa della ferrata )        Libro delle firme q.975 (Ancora un breve tratto attrezzato e la ferrata termina)          Largo sentiero q.1110 (Dopo la ripida risalita nel bosco ci innestiamo in un largo sentiero, lo teniamo a destra e dopo qualche metro lo lasciamo andando a sinistra per sentierino e i cartelli che indicano il CAI K. Ora il sentiero si sviluppa in falsopiano all’interno del fitto bosco senza punti di riferimento, attenzione a non perdere i segnavia)       Colle q.1121 (Località Colle. Usciamo dal bosco e ci innestiamo su una stradina asfaltata che termina proprio in questo punto, andiamo a destra in leggera discesa superando alcune vecchie case, in una della quale sono poste due meridiane)        Bivio q.1076 (A sinistra un cartello indica il sentiero CAI 10 K, noi teniamo la strada)    –     Incrocio q.1072 (Ci arriviamo dopo poche decine di metri dal bivio precedente: a sinistra prosegue la strada, a destra una stradina reca il cartello di divieto di accesso, noi andiamo a destra sul largo sentiero forestale CAI 3 indicato dal cartello)    –    Asfaltata q.1062 (Innesto sulla strada asfaltata, la teniamo a destra)       Madonna della Neve q.1058 (Arriviamo al bivio della stradina dove è situata la Madonna della Neve, andiamo a sinistra portandoci dietro la piccola cappella, poi lasciamo la strada e iniziamo a percorrere la forestale subito a sinistra dietro alle case)        Bivio q.1048 (Bivio della forestale: dritto prosegue in piano, noi la teniamo a destra in ripida discesa dietro la sbarra di ferro, siamo sul CAI M3)        Laghetto q.950 (Piccolo laghetto artificiale poco sotto di noi)        Maestà q.843         Maestà q.715 (La oltrepassiamo e c’è il bivio, a destra scende un largo sentiero, noi andiamo dritto sulla forestale CAI M3)       Crocefisso q.630         Ponte q.532 (Largo ponte sul Rio Favogna, lo oltrepassiamo e andiamo a destra superando in breve un altro crocefisso di legno, ora manteniamoci sempre sulla carrozzabile principale che scende fino al paese di Magrè)       Magrè q.241 (Arriviamo alla piazzetta San Geltrude di Magrè dove c’è anche una grande fontana, prendiamo la strada a destra che in breve passa sotto il campanile)       La Croce q.215 (Toponimo indicato da IGM. Incrocio: davanti a noi c’è l’innesto sulla strada SP.14, noi invece andiamo subito a destra di fronte a un elettrauto che è via Lafot)        SP.14 q.217 (Innesto sulla strada principale SP.14, andiamo a destra fino all’automobile)        Arrivo q.221.

DISLIVELLO TOTALE: 1000 m
QUOTA MASSIMA: 1140 m
LUNGHEZZA: 13,2 km
DIFFICOLTA: EEA
 

NOTE  :




Sentieri



- Ferrata di medio/facile difficoltà, ben segnata e attrezzata con fune e pioli di ferro. A circa 580 m la ferrata termina e si prosegue con ripido sentierino che ci fa guadagnare 350 m di dislivello, poi si ritrova l’ultimo tratto attrezzato che risale in pochi minuti al Libro delle firme.

- Causa la bassa quota e l’esposizione al sole, evitare di percorrere la ferrata nei mesi più caldi.

- L’unico punto negativo di questa bella ferrata, è il ritorno completamente su strada asfaltata che da Magrè ci riporta all’auto (circa 4 km).


Fonti
- Fonti d’acqua a Magrè.
 

TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Partenza q.221
0,00
Laghetto q.950
3,00
Ferrata Favogna q.332
0,10
Maestà q.843
3,09
Libro delle firme
2,00
Maestà q.715
3,16
Largo sentiero q.1110
2,16
Crocefisso q.630
3,25
Colle q.1121
2,36
Ponte q.532
3,32
Bivio q.1076
2,41
Magrè
4,08
Incrocio q.1072
2,42
La Croce
4,19
Asfaltata q.1062
2,47
SP.14 q.217
4,26
Madonna della Neve
2,50
Arrivo q.221
4,50
Bivio q.1048
2,52






Partenza q.221 (Iniziamo con sentierino in ripida salita, cartelli sul bordo della strada SP.14 indicano la Ferrata Favogna con sentiero CAI K) 
Partenza q.221 (Iniziamo con sentierino in ripida salita, cartelli sul bordo della strada SP.14 indicano la Ferrata Favogna con sentiero CAI K)
Partenza q.221 (Iniziamo con sentierino in ripida salita, cartelli sul bordo della strada SP.14 indicano la Ferrata Favogna con sentiero CAI K)
Ferrata Favogna
Ferrata Favogna
Ferrata Favogna

Ferrata Favogna
Ferrata Favogna
Ferrata Favogna
Ferrata Favogna
Ferrata Favogna
Ferrata Favogna

Ferrata Favogna
Ferrata Favogna
Ferrata Favogna
Ferrata Favogna (panorama sulla valle dell’Adige)
Ferrata Favogna
Ferrata Favogna

Viticoltura
Ferrata Favogna
Ferrata Favogna
Ferrata Favogna
L’ultimo tratto della ferrata Favogna che conduce
al libro delle firme
L’ultimo tratto della ferrata Favogna che conduce
al libro delle firme

L’ultimo tratto della ferrata Favogna che conduce
al libro delle firme
L’ultimo tratto della ferrata Favogna che conduce
al libro delle firme
L’ultimo tratto della ferrata Favogna che conduce
al libro delle firme
Libro delle firme q.975
Il CAI K si sviluppa in falsopiano all’interno del fitto bosco senza punti di riferimento, attenzione a non perdere i segnavia.   
Colle q.1121 (Località Colle. Usciamo dal bosco e ci innestiamo su una stradina asfaltata che termina proprio in questo punto, andiamo a destra in leggera discesa superando alcune vecchie case, in una della quale sono poste due meridiane)

Colle q.1121 (Località Colle. Usciamo dal bosco e ci innestiamo su una stradina asfaltata che termina proprio in questo punto, andiamo a destra in leggera discesa superando alcune vecchie case, in una della quale sono poste due meridiane)
Colle q.1121 (Località Colle. Usciamo dal bosco e ci innestiamo su una stradina asfaltata che termina proprio in questo punto, andiamo a destra in leggera discesa superando alcune vecchie case, in una della quale sono poste due meridiane)
Lasciamo le case di Colle
Incrocio q.1072 (A sinistra prosegue la strada, a destra una stradina reca il cartello di divieto di accesso, noi andiamo a destra sul largo sentiero forestale CAI 3 indicato dal cartello)
Madonna della Neve
Segnaletica CAI

Sul CAI M3
Sul CAI M3
Laghetto q.950 (Piccolo laghetto artificiale poco sotto di noi) 
Maestà q.843  
    Maestà q.715
Maestà q.715

Crocefisso q.630       
Crocefisso dopo avere oltrepassato
il Ponte q.532 sul Rio Favogna
La carrozzabile che scende fino al paese di Magrè
Filari di viti
La carrozzabile che scende fino al paese di Magrè
Magrè q.241 (Arriviamo alla piazzetta San Geltrude di Magrè)

Magrè q.241 (Arriviamo alla piazzetta San Geltrude di Magrè)
Magrè q.241 (Arriviamo alla piazzetta San Geltrude di Magrè)
Magrè q.241 (Arriviamo alla piazzetta San Geltrude di Magrè)
Magrè q.241 (Arriviamo alla piazzetta San Geltrude di Magrè)
Magrè q.241 (Arriviamo alla piazzetta San Geltrude di Magrè dove c’è anche una grande fontana, prendiamo la strada a destra che in breve passa sotto il campanile)   
Magrè q.241 (Arriviamo alla piazzetta San Geltrude di Magrè dove c’è anche una grande fontana, prendiamo la strada a destra che in breve passa sotto il campanile)   

Nessun commento:

Posta un commento