martedì 30 agosto 2016

Monte Lancio, Cima Tauffi, I Balzoni (da Ospitale) E

Nell'alto appennino modenese, partiamo dal paesino di Ospitale per compiere una traversata di crinale toccando le vette del monte Lancio, Cima Tauffi , I Balzoni, ritorno dal passo della Croce Arcana.

DATA: 11 giugno 2016

PARTENZA: Con l’autostrada A1 usciamo al casello di Modena Sud e seguiamo le indicazioni per gli impianti del monte Cimone oltrepassando i paesi di Vignola e Marano sul Panaro arrivando a Fanano (circa 53 km). Prima di entrare in paese, sulla sinistra inizia la stradina con indicazioni per il paesino di Ospitale, il rifugio Capanno Tassoni e il passo della Croce Arcana. Parcheggiamo nella piccola piazza della Vittoria di fronte la chiesa del paese di Ospitale, dove i cartelli CAI indicano la partenza da via della Croce Arcana (circa 60 km dal casello autostradale).






Stralcio della mappa interattiva openstreetmap tratta dal sito                            http://www.openstreetmap.org

ITINERARIO: Ospitale q.936 (Appena risalita la via Croce Arcana dalla piazzetta della Vittoria, c’è un incrocio di percorsi CAI, noi andiamo a destra prendendo il CAI 421/CAI 419 che per sentiero si lascia l’abitato alle spalle)       Bivio q.957 (Arriviamo all’ultima casa, tralasciamo la carrozzabile a destra che riporta a Ospitale, ora il CAI 421/CAI 419 prosegue su mulattiera entrando nel bosco)    –    Bivio q.995 (A sinistra in salita c’è un sentierino non segnato, stiamo sul CAI 421/CAI 419)        Bivio q.1007 (La mulattiera si biforca, a sinistra risale seguendo un muretto a secco di sasso, il CAI 421/CAI 419 va dritto e subito si restringe oltrepassando un ponticello sul fosso d’acqua)       Rudere q.1023 (Ci arriviamo dopo essere risaliti dal ponticello, ignoriamo la mulattiera a sinistra che risale seguendo il muretto di sasso e andiamo dritto oltrepassando il rudere)    Ca’ di Biagio q.1045 (Ci innestiamo sulla stradina asfaltata che termina alla borgata di Ca’ di Biagio, passiamo tra le case dietro le quali il CAI 421/CAI 419 risale per sentierino nel bosco)       Bivio q.1060 (Bivio e cartelli nel bosco appena risaliti da Ca’ di Biagio: a sinistra è CAI 417, noi andiamo a destra tenendo il CAI 421/CAI 419)        Bivio q.1062 (Il sentierino si biforca, a sinistra in salita è CAI 419 per le case della Mirandola, noi andiamo a destra con il CAI 421 scendendo verso il fosso della Mirandola)        Fosso della Mirandola q.1040 (Lo attraversiamo con un ponticello)      Rudere q.1070 (Rimangono pochi muri alla nostra sinistra poco sopra il sentiero, potrebbe passare inosservato)   -     Rudere q.1091 (Basso casotto di sasso, ora il CAI 421 inizia a salire ripidamente a zig-zag sempre nel fitto bosco)      Sella q.1361 (Al termine della ripida salita arriviamo sulla dorsale sotto il versante ovest de I Pratacci, il  CAI 421 continua a sinistra in falsopiano nella radura, allo stato attuale la segnatura è poco evidente e il sentiero palesemente non frequentato è nascosto dalla vegetazione, teniamo la direzione nord/ovest stando sui 1335 metri di quota)      Capanne di monte Lancio q.1333 (Dopo un tratto nel bosco dove il sentiero era evidente, ne usciamo arrivando ai ruderi delle Capanne di monte Lancio che oltrepassiamo)        Bivio q.1362 (Ci innestiamo sulla mulattiera CAI 425/CAI 427, andiamo a sinistra)        Bivio q.1390 (Bivio della mulattiera, a destra il CAI 427 aggira monte Lancio, noi teniamo il CAI 425 a sinistra in salita)       Monte Lancio q.1549 (Nessuna indicazione sulla cima, ora il sentiero CAI 425 scende aggirando a destra i balzi rocciosi)       Il Colombino q.1519 (Arriviamo sulla larga sella erbosa del Colombino, incrocio di sentieri: andiamo dritto sul crinale CAI 425, direzione sud/ovest, passando in mezzo a fitti pini mughi)   –    Monte Rondinara q.1646 (Il CAI 425 si mantiene nel bosco aggirando il versante ovest della cima)       Scaffa delle Rose q.1708 (Usciamo dal bosco, davanti a noi ci appare il promontorio della Scaffa delle Rose, il CAI 425 aggira il versante sud/est)    –     Cima Tauffi q.1799 (Innesto sul crinale CAI 00, cartelli, a destra scende ripidamente verso monte Lancino, andiamo a sinistra in falsopiano, direzione est)        Colle Acquamarcia q.1631 (Dopo la ripida discesa arriviamo alla larga depressione erbosa del Colle Acquamarcia, cippo di sasso e cartelli, a sinistra a mezzacosta scende il CAI 417, a destra il sentiero non segnato per il paese di Melo, stiamo sul crinale che ora risale la verde cima de I Balzoni)     I Balzoni q.1752 (Nessuna indicazione)     Colle Piaggiacalda q.1666 (E’ la depressione del crinale appena scesi da I Balzoni, indicazioni assenti)        Vista del Paradiso q.1704 (Verde e anonimo promontorio)        Il Pizzo q.1702 (Nessuna indicazione, è il promontorio che precede la discesa al passo della Croce Arcana)    –    Passo della Croce Arcana q.1675 (Crocevia di sentieri e carrozzabili, sul crinale a poca distanza ci sono dei vistosi ripetitori. Scendiamo con il CAI 415/CAI 413 a sinistra che si mantiene poco sotto la carrozzabile, sopra di noi c’è il Cippo degli Alpini con i suoi due cannoni)        Carrozzabile q.1641 (Ci innestiamo sulla carrozzabile che scende dal passo della Croce Arcana, il CAI 415/CAI 413 l’attraversa tagliando e seguendo dei vistosi pali di legno, 1° taglio)      Carrozzabile q.1627 (2° taglio)    –    Carrozzabile q.1597 (3° taglio)        Fosso dei Morti q.1558 (Ignoriamo a destra un sentiero non segnato e andiamo a sinistra guadando il fosso d’acqua)         Carrozzabile q.1564 (4° taglio)        Carrozzabile q.1530 (Fonte con acqua, attraversiamo la carrozzabile e proseguiamo con il sentiero CAI 413/CAI 415 che costeggia in breve un area pic-nic, 5° taglio)      Bivio q.1485 (Appena attraversato il ponticello sul fosso di Piaggiacalda c’è il bivio del sentiero con cartelli: a sinistra il CAI 415 conduce al rifugio Capanno Tassoni, noi stiamo sul CAI 413 a destra in discesa)        Carrozzabile q.1435 (6° taglio)        Carrozzabile q.1390 (7° taglio)       Incrocio q.1375 (Innesto sulla forestale CAI 445, a sinistra conduce al rifugio Capanno Tassoni, a destra al passo della Riva, l’attraversiamo e continuiamo in discesa con il sentiero CAI 413)        Bivio q.1234 (Cartelli assenti, siamo in prossimità di vecchi muretti di sasso, a destra un largo sentiero non segnato in falsopiano conduce alle case della Scaffa, teniamo il CAI 413 dritto in discesa che segue lo stretto solco nel bosco)       Fosso Aiolina q.1195 (Dopo il guado, il CAI 413 segue il corso d’acqua dalla parte opposta poi in breve si allontana deviando a sinistra e seguendo dei muretti di sasso)    Casa q.1178 (Forse a uso vacanze, rimane a pochi metri sulla sinistra del sentiero. Appena oltrepassata c’è il bivio della mulattiera, a sinistra non è segnata, il CAI 413 continua dritto)        Carrozzabile q.1123 (Innesto sulla carrozzabile in località Teggia d’Andreoni, l’attraversiamo e continuiamo in discesa con la mulattiera CAI 413)        Asfaltata q.1075 (Innesto sulla curva a U della strada asfaltata, andiamo a destra per pochi metri poi la lasciamo, andiamo a sinistra ignorando la sterrata chiusa da sbarra, ma prendendo il sentiero CAI 413 che si mantiene poco sotto la strada)      Asfaltata q.1024 (Innesto sulla strada asfaltata, a sinistra sale, a destra poco sotto c’è il bivio, l’attraversiamo e tagliamo con sentiero CAI 413)     Asfaltata q.1015 (Ci reinnestiamo sull’asfaltata, andiamo a sinistra incontrando le prime case abitate di Osteria Vecchia)     Osteria Vecchia q.1009 (Ignoriamo la stradina a destra per Ca’ Pieri e stiamo sulla strada principale fino al termine dell’abitato in prossimità di via Ca’ Biagio dove lasciamo l’asfaltata e scendiamo a sinistra per sentiero/mulattiera CAI 413 nella radura)       Ospitale q.936.

DISLIVELLO TOTALE: 1250 m
QUOTA MASSIMA: Cima Tauffi q.1799
LUNGHEZZA: 16,7 km
DIFFICOLTA: E
 

NOTE:

Sentieri


- Itinerario ben segnato dal CAI.



Fonti

- Fontana davanti la chiesa di Ospitale.
- Fontana a Ca’ di Biagio.
- Fonte sul CAI 421 appena prima di arrivare alle Capanne di monte Lancio.
- Fonte sulla Carrozzabile q.1530 che dal passo della Croce Arcana scende al rifugio Capanno Tassoni.
- Fonte di fianco la Casa q.1178.
- Fontana al paese di Osteria Vecchia.

 

TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Ospitale
0,00
Vista del Paradiso
/
Bivio q.957
0,03
Il Pizzo
/
Bivio q.995
0,08
Passo  Croce Arcana
4,00
Bivio q.1007
0,10
Carrozzabile q.1641
/
Rudere q.1023
0,14
Carrozzabile q.1627
/
Ca’ di Biagio
0,18
Carrozzabile q.1597
/
Bivio q.1060
0,22
Fosso dei Morti
4,12
Bivio q.1062
0,24
Carrozzabile q.1564
4,14
Fosso della Mirandola
0,26
Carrozzabile q.1530
4,17
Rudere q.1070
0,30
Bivio q.1485
4,23
Rudere q.1091
0,33
Carrozzabile q.1435
4,30
Sella q.1361
1,10
Carrozzabile q.1390
4,35
Capanne monte Lancio
1,17
Incrocio q.1375
4,47
Bivio q.1362
1,22
Bivio q.1234
4,51
Bivio q.1390
1,25
Fosso Aiolina
4,58
Monte Lancio
1,45
Casa q.1178
5,06
Il Colombino
1,55
Carrozzabile q.1123
5,11
Monte Rondinara
/
Asfaltata q.1075
5,18
Scaffa delle Rose
/
Asfaltata q.1024
5,24
Cima Tauffi
2,45
Asfaltata q.1015
5,25
Colle Acquamarcia
3,13
Osteria Vecchia
5,27
I Balzoni
3,25
Ospitale
5,35
Colle Piaggiacalda
/






La chiesa di Ospitale
Monumento ai caduti
Ospitale q.936 (Risaliamo la via Croce Arcana dalla piazzetta della Vittoria)
Cartelli a Ospitale
Appena risalita la via Croce Arcana dalla piazzetta della Vittoria, c’è un incrocio di percorsi CAI, noi andiamo a destra prendendo il CAI 421/CAI 419 che per sentiero si lascia l’abitato alle spalle   
CAI 421/CAI 419

Rudere q.1023
Rudere q.1023
Sul CAI 421/CAI 419 dopo avere oltrepassato il rudere
Ca’ di Biagio q.1045 (Ci innestiamo sulla stradina asfaltata che termina alla borgata di Ca’ di Biagio, passiamo tra le case dietro le quali il CAI 421/CAI 419 risale per sentierino nel bosco)
Ca’ di Biagio q.1045 (Ci innestiamo sulla stradina asfaltata che termina alla borgata di Ca’ di Biagio, passiamo tra le case dietro le quali il CAI 421/CAI 419 risale per sentierino nel bosco)

Bivio q.1060 (Bivio e cartelli nel bosco appena risaliti da Ca’ di Biagio: a sinistra è CAI 417, noi andiamo a destra tenendo il CAI 421/CAI 419)   
CAI 421/CAI 419
Fosso della Mirandola q.1040 (Lo attraversiamo con un ponticello)
Rudere q.1091 (Basso casotto di sasso)
CAI 421

Al termine della ripida salita arriviamo sulla dorsale sotto il versante ovest de I Pratacci, il CAI 421 continua a sinistra in falsopiano nella radura, allo stato attuale la segnatura è poco evidente e il sentiero palesemente non frequentato è nascosto dalla vegetazione
Al termine della ripida salita arriviamo sulla dorsale sotto il versante ovest de I Pratacci, il CAI 421 continua a sinistra in falsopiano nella radura, allo stato attuale la segnatura è poco evidente e il sentiero palesemente non frequentato è nascosto dalla vegetazione
Arrivo ai ruderi delle Capanne di monte Lancio q.1333
Capanne di monte Lancio q.1333
Capanne di monte Lancio q.1333

Sulla mulattiera CAI 425/CAI 427
Bivio q.1390 (Bivio della mulattiera, a destra il CAI 427 aggira monte Lancio, noi teniamo il CAI 425 a sinistra in salita)
Monte Lancio q.1549 (Nessuna indicazione sulla cima, ora il sentiero CAI 425 scende aggirando a destra i balzi rocciosi)
Appena scesi dal monte Lancio q.1549 verso il Colombino

Tra il monte Lancio e il Colombino
Il Colombino q.1519
(Alle mie spalle c’è il monte Lancio appena sceso)
Da Il Colombino andiamo dritto sul crinale CAI 425, direzione sud/ovest, passando in mezzo a fitti pini mughi
Il CAI 425 si mantiene nel bosco aggirando il versante ovest della cima del monte Rondinara
Usciamo dal bosco, davanti a noi ci appare il promontorio della Scaffa delle Rose, il CAI 425 aggira il versante sud/est
Usciamo dal bosco, davanti a noi ci appare il promontorio della Scaffa delle Rose, il CAI 425 aggira il versante sud/est

Scaffa delle Rose q.1708
Arrivo a Cima Tauffi
Cima Tauffi q.1799 (Innesto sul crinale CAI 00, cartelli, a destra scende ripidamente verso monte Lancino, andiamo a sinistra in falsopiano, direzione est)
Cima Tauffi q.1799 (Vista del crinale CAI 00 che scende verso il monte Lancino)

Sul crinale CAI 00 che da Cima Tauffi scende
al Colle dell’Acquamarcia
Sul crinale CAI 00 che da Cima Tauffi scende
al Colle dell’Acquamarcia
Discesa al Colle dell’Acquamarcia 
Arnica montana
Arrivo al Colle dell’Acquamarcia

Colle Acquamarcia q.1631
Salita dal Colle dell’Acquamarcia a I Balzoni
Panorama sul monte Lancino

Sul crinale tra I Balzoni e il Colle di Piaggiacalda
Colle Piaggiacalda q.1666 (E’ la depressione del crinale appena scesi da I Balzoni, indicazioni assenti)
Il Pizzo q.1702 (Davanti a noi i ripetitori che sovrastano il passo della Croce Arcana)
Il Pizzo q.1702 (Sotto di noi c’è il passo della Croce Arcana)
Passo della Croce Arcana q.1675
Cippo di confine datato 1793 al passo della Croce Arcana

Passo della Croce Arcana q.1675
Passo della Croce Arcana q.1675 (Ripetitori sopra di noi)
Passo della Croce Arcana q.1675
(Cippo degli Alpini con i suoi due cannoni)
Passo della Croce Arcana q.1675
(Cippo degli Alpini con i suoi due cannoni)
Targa al Cippo degli Alpini
Dal passo della Croce Arcana scendiamo con il CAI 415/CAI 413 che si mantiene poco sotto la carrozzabile

Carrozzabile q.1641 (Ci innestiamo sulla carrozzabile che scende dal passo della Croce Arcana, il CAI 415/CAI 413 l’attraversa tagliando e seguendo dei vistosi pali di legno, 1° taglio)
Carrozzabile q.1641 (Ci innestiamo sulla carrozzabile che scende dal passo della Croce Arcana, il CAI 415/CAI 413 l’attraversa tagliando e seguendo dei vistosi pali di legno, 1° taglio)
Carrozzabile q.1530 (Fonte con acqua al 5° taglio)
Bivio q.1485 (Appena attraversato il ponticello sul fosso di Piaggiacalda c’è il bivio del sentiero con cartelli: a sinistra il CAI 415 conduce al rifugio Capanno Tassoni, noi stiamo sul CAI 413 a destra in discesa)
Bivio q.1485 (Appena attraversato il ponticello sul fosso di Piaggiacalda c’è il bivio del sentiero con cartelli: a sinistra il CAI 415 conduce al rifugio Capanno Tassoni, noi stiamo sul CAI 413 a destra in discesa)
Incrocio q.1375 (Innesto sulla forestale CAI 445, a sinistra conduce al rifugio Capanno Tassoni, a destra al passo della Riva, l’attraversiamo e continuiamo in discesa con il sentiero CAI 413)   

Incrocio q.1375 (Innesto sulla forestale CAI 445, a sinistra conduce al rifugio Capanno Tassoni, a destra al passo della Riva, l’attraversiamo e continuiamo in discesa con il sentiero CAI 413)   
Con il sentiero CAI 413
Fosso Aiolina q.1195
Dopo il guado del fosso Aiolina, il CAI 413 segue il corso d’acqua dalla parte opposta poi in breve si allontana deviando a sinistra e seguendo dei muretti di sasso
Dopo il guado del fosso Aiolina, il CAI 413 segue il corso d’acqua dalla parte opposta poi in breve si allontana deviando a sinistra e seguendo dei muretti di sasso

Casa q.1178 (Forse a uso vacanze)
Casa q.1178 (Fonte di fianco la casa)
Asfaltata q.1075 (Innesto sulla curva a U della strada asfaltata, andiamo a destra per pochi metri poi la lasciamo, andiamo a sinistra ignorando la sterrata chiusa da sbarra, ma prendendo il sentiero CAI 413 che si mantiene poco sotto la strada) 
Asfaltata q.1075 (Innesto sulla curva a U della strada asfaltata, andiamo a destra per pochi metri poi la lasciamo, andiamo a sinistra ignorando la sterrata chiusa da sbarra, ma prendendo il sentiero CAI 413 che si mantiene poco sotto la strada)
L’abitato di Osteria Vecchia
Fonte lavatoio a OsteriaVecchia



3 commenti:

  1. L itinerario è gradevole... Peccato quel cielo incolore che però ha regalato in alcuni scatti atmosfere più che suggestive... Solito saluto affettuoso...

    RispondiElimina
  2. E' un escursione di inizio giugno, un periodo che si formavano spesso dense nubi. Per fare le foto da Cima Tauffi che vedi nel blog ho dovuto aspettare 30 minuti sulla vetta con vento gelido malgrado il periodo estivo, sperando che si aprisse una "finestra" tra le nubi.Ciao Manuel, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia all amore per la montagna e la fotografia... Un abbraccio Christian!

      Elimina