sabato 2 luglio 2016

Monte Cusna (da Casalino) E


Itinerario sulla seconda cima più alta dell'Emilia Romagna partendo dal paese di Casalino e passando per i Prati di Sara, ritorno dal passo della Cisa.

DATA: 22 maggio 2016

PARTENZA: Da Reggio Emilia prendiamo la SS.63 verso il Passo del Cerreto fino arrivare al paese di Busana (circa 55 km) dove lasciamo la statale per prendere la SP.18 in direzione di Ligonchio. Circa 2 km prima di arrivarci, si volta a sinistra seguendo la SP.59 e le indicazioni per il paese di Casalino (2,5 km dal bivio con la SP.18). Il CAI 625 inizia nel centro del paesino proprio sotto il campanile della chiesa (circa 73 km da Reggio Emilia)






Stralcio della mappa interattiva dal sito http://www.parcoappennino.it/


ITINERARIO: Casalino q.940 (Sotto il campanile della chiesa ci sono i cartelli, saliamo per il vicolo “via del Campo” che è CAI 625/CAI 609, in breve termina e si prosegue su larga mulattiera)         Bivio q.966 (Cartelli: a sinistra è CAI 609 per il passo della Cisa e sarà il nostro ritorno, stiamo a destra sulla larga mulattiera CAI 625 verso i Prati di Sara e il monte Cusna)    –    Bivio q.1035 (Bivio della mulattiera, il CAI 625 prosegue a sinistra costeggiando un fosso d’acqua)       Area pic-nic q.1058    –     Bivio q.1086 (Il largo sentiero si biforca, a destra non è segnato, il CAI 625 va a sinistra e in breve la mulattiera si riduce)    –    Incrocio q.1070 (A destra e a sinistra ci sono dei larghi sentieri, il CAI 625 continua dritto per sentiero/mulattiera in ripida salita)   –    Incrocio q.1280 (Come nel precedente, a destra e a sinistra ci sono dei larghi sentieri, il CAI 625 continua dritto in ripida salita)   –    Prati di Sara q.1611 (Arriviamo nella grande prateria dei Prati di Sara dove c’è il minuscolo laghetto del Caricatore, tralasciamo il CAI 625 che in alto a sinistra entra nel bosco, poi il CAI 635 che sotto il laghetto scende verso Presa Alta e andiamo dritto in falsopiano con il CAI 635/A puntando verso il monte Cusna, in seguito si entra nel bosco)       Canale del Lavacchiello q.1570 (Dopo il guado, il CAI 635/A risale dalla parte opposta e in breve esce dal bosco)         Bivio q.1740 (Innesto sul sentiero CAI 623, cartello: a sinistra conduce a Le Prese e al passo della Cisa, andiamo a destra per sentiero a mezzacosta che attraversa il versante nord/ovest del monte Cusna fortemente eroso)      Canalone q.1670 (Il sentiero ha perso quota e ora attraversa un canale erosivo)        Bivio q.1680 (Una scritta sul sasso indica la deviazione a destra in discesa per raggiungere una fonte, si continua sul CAI 623 a mezzacosta)   –    Quota 1727 (Il CAI 623 ora cambia direzione e percorre il versante sud/ovest del monte Cusna)        Bivio q.1736 (Appena oltrepassata una macchia di bosco ci sono i cartelli: a destra scende il CAI 627 verso Presa Alta, noi continuiamo a mezzacosta sul CAI 623/CAI 627 o Costa delle Veline tra sfasciumi di roccia)       Bivio q.1795 (Cartello: il CAI 623 continua con direzione sud/est percorrendo la Costa delle Veline, iniziamo a risalire molto ripidamente a sinistra il CAI 627 con direzione nord, esile traccia)    –    Incrocio q.2065 (Al termine della ripida salita sbuchiamo sulla verde dorsale sommitale, scendendo dalla parte opposta c’è il CAI 625, andiamo a destra, est, in vista della vicina croce di vetta ignorando dopo pochi metri il bivio con il CAI 619)    –     Monte Cusna q.2120 (Croce di metallo e scultura della Madonna, panorama a 360° su tutto l’appennino e sulle Alpi Apuane in Toscana, torniamo sui nostri passi)       Incrocio q.2065 (Ignoriamo il primo bivio dove il CAI 619 scende a destra percorrendo la dorsale nord/est e dopo pochi metri scendiamo a destra sul CAI 625 che percorre la dorsale nord/ovest)       Le Prese q.1770 (Cartelli sulla dorsale: a sinistra a mezzacosta inizia il CAI 623, dritto a sinistra continua il CAI 625 per i Prati di Sara, noi andiamo dritto a destra sul CAI 623 in discesa per il passo della Cisa)       Bivio q.1690 (Cartelli e innesto su forestale: a sinistra è CAI 625/A per i Prati di Sara e Casalino, noi andiamo dritto con il CAI 623 verso il passo della Cisa)       Bivio q.1651 (A destra scende il sentiero CAI 619/A per il ricovero Rio Grande che si raccorda al CAI 619, noi stiamo sulla forestale CAI 623)      Bivio q.1642 (A destra c’è un sentiero non segnato, stiamo sulla forestale CAI 623)        Deviazione q.1620 (Lasciamo la forestale, il CAI 623 taglia un tornante scendendo a destra)        Forestale q.1594 (Ci reinnestiamo sulla forestale, l’attraversiamo e il CAI 623 taglia un secondo tornante)   –    Incrocio q.1573 (Ci reinnestiamo sulla forestale, ora dalla parte opposta scende il sentiero CAI 623/A, ora teniamo la forestale a sinistra che è sempre CAI 623)       Passo della Cisa q.1547 (Innesto sulla carrozzabile, prendiamo il sentiero CAI 609 a sinistra dietro la tettoia di legno)      Bivio q.1532 (Cartelli: a sinistra inizia il CAI 623/B per i Prati di Sara, a pochi metri in basso c’è una fonte, noi stiamo sul CAI 609 a destra per Casalino)       Carrozzabile 1505 (Ci innestiamo sulla carrozzabile che scende dal passo della Cisa, la lasciamo subito, il CAI 609 scende a sinistra su esile sentiero a mezzacosta)      Traliccio Enel q.1436    –    Casotto q.1400 (Casotto abbandonato, lo oltrepassiamo e c’è il bivio, a destra in salita il sentiero non è segnato, il CAI 609 scende a sinistra)       Torrente Guadarolo q.1286       Traliccio Enel q.1294 (In seguito il sentiero si allarga)        Bivio q.1242 (Il CAI 609 nel frattempo si è allargato, bivio di sentieri sterrati: a destra non è segnato, il CAI 609 va dritto, cartelli assenti)    –    Deviazione q.1196 (Cartelli assenti: il largo sentiero sterrato continua dritto, il CAI 609 va a sinistra su sentiero in discesa nel bosco)        Bivio q.1165 (Il sentiero CAI 609 al termine della discesa si innesta in un largo sentiero sterrato, andiamo a sinistra)   –    Fosso q.1100        Bivio q.1092 (Appena oltrepassato un secondo fosso d’acqua, ci innestiamo su una forestale, a sinistra sale, noi andiamo a destra in discesa)      Deviazione q.981 (Cartelli assenti, il CAI 609 lascia la forestale e va a sinistra su largo sentiero)   –    Deviazione q.970 (Biforcazione: il largo sentiero va a destra, il CAI 609 a sinistra per sentierino)        Rio Samagna q.962 (Lo oltrepassiamo su ponticello, a poca distanza c’è una chiusa d’acqua, il sentiero si allarga)       Bivio q.966 (Chiudiamo l’anello)   –   Casalino q.940.

DISLIVELLO TOTALE: 1300 m
QUOTA MASSIMA: Monte Cusna q.2120
LUNGHEZZA: 17 km
DIFFICOLTA: E
 
NOTE:

Sentieri


- Escursione su sentieri CAI, per escursionisti in buona condizione fisica (1300 metri di dislivello totale da affrontare).



Fonti

- Fonte all’area pic-nic sul CAI 625 a 15 minuti dalla partenza.
- Fonte facendo una deviazione di 50/60 metri in discesa dal CAI 623 (Bivio q.1680).
- Fonte al Bivio q.1532 del CAI 609 con il CAI 623/B (5 minuti sotto il passo della Cisa)


 
TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Casalino
0,00
Bivio q.1642
4,03
Bivio q.966
0,03
Deviazione q.1620
4,08
Bivio q.1035
0,10
Forestale q.1594
4,10
Area pic-nic
0,13
Incrocio q.1573
4,11
Bivio q.1086
0,17
Passo della Cisa
4,16
Incrocio q.1070
0,26
Bivio q.1532
4,20
Incrocio q.1280
0,37
Carrozzabile 1505
4,25
Prati di Sara
1,15
Traliccio Enel q.1436
4,32
Canale del Lavacchiello
1,25
Casotto q.1400
4,36
Bivio q.1740
1,38
Torrente Guadarolo
4,50
Canalone
1,50
Traliccio Enel q.1294
4,55
Bivio q.1680
2,00
Bivio q.1242
5,02
Quota 1727
/
Deviazione q.1196
5,09
Bivio q.1736
2,12
Bivio q.1165
5,14
Bivio q.1795
2,30
Fosso q.1100
5,20
Incrocio q.2065
3,05
Bivio q.1092
5,23
Monte Cusna
3,10
Deviazione q.981
5,40
Incrocio q.2065
/
Deviazione q.970
5,44
Le Prese
3,45
Rio Samagna
5,46
Bivio q.1690
3,56
Bivio q.966
5,48
Bivio q.1651
4,01
Casalino
5,52




Casalino q.940 (Sotto il campanile della chiesa ci sono i cartelli)
Casalino q.940 (Sotto il campanile della chiesa ci sono i cartelli)
Casalino q.940 (Saliamo per il vicolo “via del Campo” che è CAI 625/CAI 609)
In breve il CAI 625/CAI 609 termina e si prosegue
su larga mulattiera
In breve il CAI 625/CAI 609 termina e si prosegue
su larga mulattiera
Bivio q.966 (Cartelli: a sinistra è CAI 609 per il passo della Cisa e sarà il nostro ritorno, stiamo a destra sulla larga mulattiera CAI 625 verso i Prati di Sara e il monte Cusna)

CAI 625
CAI 625
CAI 625
Prati di Sara q.1611 (Arriviamo nella grande prateria dei Prati di Sara dove c’è il minuscolo laghetto del Caricatore, in lontananza la cima del monte Cusna)
Prati di Sara q.1611 (Zoomata sul monte Cusna)   

Prati di Sara q.1611 (Andiamo dritto in falsopiano con il CAI 635/A puntando verso il monte Cusna)
Canale del Lavacchiello
Dopo il guado del canale del Lavacchiello, il CAI 635/A risale dalla parte opposta e in breve esce dal bosco
Bivio q.1740 (Innesto sul sentiero CAI 623, cartello)
Bivio q.1740 (Innesto sul sentiero CAI 623, andiamo a destra per sentiero a mezzacosta che attraversa il versante nord/ovest del monte Cusna fortemente eroso)

Sul sentiero CAI 623 per sentiero a mezzacosta che attraversa il versante nord/ovest del monte Cusna
Sul sentiero CAI 623 per sentiero a mezzacosta che attraversa il versante nord/ovest del monte Cusna
Sul sentiero CAI 623 per sentiero a mezzacosta che attraversa il versante nord/ovest del monte Cusna
Canalone q.1670
(Il sentiero ha perso quota e ora attraversa un canale erosivo)
Sul sentiero CAI 623 per sentiero a mezzacosta che attraversa il versante nord/ovest del monte Cusna
Quota 1727 (Il CAI 623 ora cambia direzione e percorre il versante sud/ovest del monte Cusna)

Bivio q.1736 (Appena oltrepassata una macchia di bosco ci sono i cartelli: a destra scende il CAI 627 verso Presa Alta, noi continuiamo a mezzacosta sul CAI 623/CAI 627 o Costa delle Veline tra sfasciumi di roccia)
Continuiamo a mezzacosta sul CAI 623/CAI 627
o Costa delle Veline tra sfasciumi di roccia
Continuiamo a mezzacosta sul CAI 623/CAI 627 o Costa delle Veline tra sfasciumi di roccia
Bivio q.1795 (Cartello: il CAI 623 continua con direzione sud/est percorrendo la Costa delle Veline, iniziamo a risalire molto ripidamente a sinistra il CAI 627 con direzione nord, esile traccia)
Risaliamo ripidamente con il CAI 627 su esile traccia

Risaliamo ripidamente con il CAI 627 su esile traccia
Risaliamo ripidamente con il CAI 627 su esile traccia
Incrocio q.2065 (Al termine della ripida salita sbuchiamo sulla verde dorsale sommitale, scendendo dalla parte opposta c’è il CAI 625, andiamo a destra, est, in vista della vicina croce di vetta ignorando dopo pochi metri il bivio con il CAI 619)   
Monte Cusna q.2120 (Croce di metallo e scultura della Madonna)
Monte Cusna q.2120 (Zoomata sulla Pietra di Bismantova)

Monte Cusna q.2120 (Panorama sulle Alpi Apuane)
Monte Cusna q.2120
(Zoomata sul monte Prado, la montagna più alta della Toscana)
Scendiamo sul CAI 625 che percorre la dorsale nord/ovest
Scendiamo sul CAI 625 che percorre la dorsale nord/ovest

Scendiamo sul CAI 625 che percorre la dorsale nord/ovest
Scendiamo sul CAI 625 che percorre la dorsale nord/ovest
Scendiamo sul CAI 625 che percorre la dorsale nord/ovest

Scendiamo sul CAI 625 che percorre la dorsale nord/ovest
Scendiamo sul CAI 625
Bivio q.1690 (Cartelli e innesto su forestale)

La forestale CAI 623 verso il passo della Cisa
Passo della Cisa q.1547 (Innesto sulla carrozzabile, prendiamo il sentiero CAI 609 a sinistra dietro la tettoia di legno)
CAI 609
Casotto q.1400 (Casotto abbandonato)
CAI 609
Rio Samagna q.962 (Lo oltrepassiamo su ponticello, a poca distanza c’è una chiusa d’acqua)





Nessun commento:

Posta un commento